Da Santa Marina Salina in linea Domenico Bartolo Giuffrè

Caro Direttore,

 

asmsalinapiccola.jpgAvendo scoperto questo pomeriggio, a 50mt dal presidio 118 di S.Marina, la mia auto graffiata ovunque con un arnese, vorrei approfittare del Vostro giornale per rivolgere due parole al responsabile: Mio nonno Benenati, ha lasciato in eredità un epigrafe, che diceva tra l’altro “…fai pure, ci sarà la volta che ti scoprirò e ti farò fare la fine del topo in trappola…”. Ebbene anche il topo ha una sua dignità, perché quantomeno agisce in un contesto che gli è proprio, ma costui si è vestito tale solo per poter agire al buio e scappare velocemente. Di positivo credo egli abbia solo la wassermann, perche solo chi non è sereno mentalmente potrebbe agire credendo che tutti quelli che lo circondano sono suoi nemici.  Non so perché lo ha fatto, ma sicuramente ha sbagliato persona. Grazie per l’ospitalità.

Domenico Bartolo Giuffrè

L’Album dei Ricordi

acalcetto2.JPGLipari – L’Album dei Ricordi. Una foto di gruppo, dopo una partita di calcetto tra vari personaggi non solo eoliani: sono riconoscibili anche i giudici Franco Langher e Giuseppe Costa, il sindaco Mariano Bruno, il capo gruppo di Fiorza Italia Lelio Finocchiaro, l’imprenditore Nino Bellino e l’arbitro Bartolo Giunta che raccontano le cronache dell’epoca, se l’è vista davvero brutta rischiando grosso…  

Lipari, sole e bagni in mare

abagno15.JPGLipari – Arriva marzo e alle Eolie finalmente regala una splendida giornata di sole.abagno16.JPG

E nonostante qualche cavallone, c’è chi ha fatto il bagno in mare…

Satira&Pizzini

A206.jpgDue abitanti di Bagnamare, alla luce dell’ultima frana commentano:

“No all’allarmismo frane e intanto piovono massi”.

Rincara la dose un abitante di Acquacalda che teme sempre il rischio crollo

della zona pomicifera: “Meglio l’allarme o un masso in testa?”…!!!

Isola oltre

alicudipiccola1.jpgSconfinata oltre l’orizzonte,
senza gabbiani e senza testa.
L’isola affronta i pensieri del cacciatore della vita.                                                                                                                                                                                                                                  Fuscelli e sabbia intonata al suono
di un vento sconosciuto ed appaiato alla risacca.
Bandiera acchiappata a stento da una poppa .
Desiderio di libertà per l’isola che vola oltre la realtà.

Vero&Falso

averofalso.jpg-Naomi Campbell ama il fidanzato Vladimir Doronin per 365 giorni l’anno. Londra e  Mosca per 363 giorni l’anno. Stromboli per due giorni l’anno. Lipari per un’ora l’anno.
-Maria Grazia Cucinotta conosce poco le Eolie dopo la presentazione de “L’imbroglio del lenzuolo” girerà per l’arcipelago per rifarsi il corredo.
-Ad Acquacalda proseguono le vendite degli immobili, i prezzi sono una frana.
-Visto che a breve decollerà l’aeroporto del messinese, già è lite sul nome. I milazzesi vorrebbero chiamarlo “aeroporto del capo” per far capire subito chi comanda.
-La medaglia d’oro Razzoli, da Vancouver fà sapere che andrà in vacanza a Stromboli  col silenzio di Tomba.
-Il prossimo consiglio comunale di Lipari si terrà al cinema. Dubbi sul film da proiettare. La minoranza gradirebbe “Baciami ancora”, la maggioranza invece “Scusa ma ti voglio sposare”.
-Il mega porto di Lipari è pronto. Le barche pure. I 500 lavoratori pure. Il mare pure. Manca solo l’appalto per comprare le bottiglie di champagne per l’inaugurazione.

Controcorrente Eoliana

eolosoffia.jpgAnche il principe emigrante rientra nelle Sue origini. Fa politica: primo dei non eletti. Partecipa a “Ballando sotto le stelle”: primo. Va a Sanremo: secondo perchè gli bloccano i voti per arrivare primo. Che principe che non sarà mai un re. Un tipo così, dalla faccia pulita, con un tapiro sempre a portata di mano, farebbe pure comodo alle Eolie. Alla gente ed alle isole. Si potrebbe speculare sulla sua voce, sulla sua famiglia, sul suo trono che non c’è. Nominarlo ambasciatore dell’arcipelago, in virtù una una antica sede del partito monarchico dove adesso c’è la sede del Centro studi. In principio venne l’idea, il principe venne dopo. Filiberto potrebbe sbarcare anche senza pupi e tenori, qui ne troverebbe in quantità. Il rischio è che sicuramente alle Eolie non avrebbe niente da vincere, ma tutto da perdere. Ma se ha voglia ancora di ballare e cantare, i palchi ci sono ed anche qualcuno che ha voglia di battere le mani da dietro la schiena.

Turismo, lo speciale “Sicilia” sul sito della Regione

abit.jpgSi intitola “Sicilia, mito in un’isola di luce”, lo speciale realizzato dal Tgweb e gia’ online sul sito della Regione siciliana (www.regione.sicilia.it/tgweb). Un focus sulla Bit, la Borsa internazionale del Turismo – prestigioso punto di incontro tra buyers e operatori del settore di tutto il mondo – che si e’ svolta a Milano dal 18 al 21 febbraio scorso e che ha visto la Sicilia grande protagonista. Un’edizione record per l’Isola, dalla grandezza dello stand (quasi 1.300 metri quadrati), al numero dei tour operators siciliani accreditati (oltre 90), ai giornalisti di testate nazionali del settore turistico che hanno chiesto informazioni (20). Per pubblicizzare al meglio la Sicilia e attrarre turisti, la Regione ha puntato sulla cultura, sulle tradizioni, ma anche sui grandi avvenimenti internazionali di sport. E, per la prima volta, anche sul cinema. Evento clou e’ stato, sicuramente, il ritorno della Venere di Morgantina, la statua originaria del V – IV secolo avanti Cristo e trafugata oltre vent’anni fa. Quella della Bit e’ stata, comunque, solo un’anticipazione virtuale, grazie a un ologramma che l’ha proiettata all’interno dello stand. Il rientro reale, dopo lunghe trattative con il Paul Getty Museum di Malibu’ in California, dove al momento la preziosa Afrodite si trova, avverra’, infatti, all’inizio del prossimo anno. Lo speciale, della durata di 20 minuti circa, e’ visibile anche sul canale satellitare Sky 887 “Administra.it”.

Lombardo, “l’aeroporto si farà nel messinese”

ngermana4.jpgLipari – “L’aeroporto tra Milazzo e Barcellona si farà”. Parola del governatore Raffaele Lombardo. Lo ha detto il presidente della Regione in un incontro bipartisan con rappresentanti del Pdl, Pd e Mpa. Lo ha reso noto il deputato Nino Germanà, Pdl: “L’aeroporto che dovrebbe sorgere nella piana tra Milazzo e Barcellona sarebbe il coronamento della strategia che si fonda sul perseguimento dell’imperativo di cooperazione e collaborazione perchè solo cosi’ si potranno ottenere risultati effettivi e duraturi”. 

Lipari, sempre piu’ a rischio frane

amasso2.JPGLipari – Nelle Eolie è sempre piu’ rischio frane. Un nuovo smottamento si è verificato in località Bagnamare e un automobilista in transito è rimasto indenne per miracolo. Nel giro di pochi mesi è la seconda volta che un episodio del genere si verifica. In precedenza, solamente per un attimo, era riuscita a scamparla l’assessore del Comune di Lipari Mimma Sparacino che era transitata con la sua auto nella via Falcone-Borsellino, e all’altezza dei campi da tennis, girandosi aveva visto finire sulla strada un masso di oltre 100 tonnellate. Altri grossi massi nelle scorse settimane sono crollati dalla collina di Monte Rosa e per fortuna non sono finiti sulla strada. A rischio è sempre la strada provinciale che conduce ad Acquacalda. E non è un caso che continua ad essere chiusa al transito di auto e moto per il pericolo che vi è nella montagna di pomice che ancora non è stata messa in sicurezza e quindi quando piove è sempre a rischio crolli. Per di piu’, nonostante l’ordinanza che vieta di transitare, i cittadini passano tranquillamente perchè anche l’altra strada provinciale, Acquacalda-Quattropani, è continuamente a rischio di crolli di massi e tra l’altro il tragitto per raggiungere il centro di Lipari è molto piu’ lungo di una ventina di km. Non è un caso che i 600 abitanti dopo aver attuato il funerale, con tanto di cassa da morto e prete, per decretare la “fine” di Acquacalda, provocatoriamente hanno anche messo in vendita la frazione di Lipari. “Non ne possiamo piu’ – ha ribadito il presidente Enzo Mottola –  il mare arriva fin dentro le case e via Porticello non è possibile arrivare ad Acquacalda. I nostri appelli fatti anche ai presidenti Napolitano, Berlusconi, Lombardo oltre che al capo della Protezione civile Bertolaso, sono rimasti inascoltati e non ci resta altro da fare…”. Nella maggiore isola delle Eolie – quindi – al piu’ presto si rendono necessari interventi per mettere in sicurezza il territorio sempre piu’ esposto al rischio frane, per evitare che possa accadere l’irreparabile.