Lipari&Inter club. Non solo calcio e passione…

cpsracinopiccola1.jpgdi Carmelo Sparacino

Domenica di grande passione quella vissuta dall’Inter Club Isole Eolie “Peppino Prisco”. Passione un pò dovuta all’andamento ed al risultato della partita Inter – Palermo, la restante parte dovuta alla consegna all’ospedale di Lipari reparto “medicina” di una sedia a rotelle. L’ospedale in questione è stato rappresentato dal Dott. Noto Giovanni il quale ha ringraziato e fatto i complimenti all’iniziativa dell’Inter Club. La donazione della sedia, più l’ufficializzazione di una adozione a distanza, tramite la fondazione P.U.P.I. del Capitano Javier Zanetti, fanno parte dei risultati ottenuti dalla lotteria nerazzurra 2010/11. Il programma di beneficenza del Club si è concluso con una somma di denaro inviata all’associazione U.T.A. “Onlus” che raccoglie fondi a favore degli ospedali dei Fatebenefratelli di Afagnan nel Togo e di Taguièta nel Benin per la cura dei malati poveri, specialmente bambini; In particolare: per i ragazzi paralizzati alle gambe a seguito di poliomielite o altro; per i bambini delle due pediatrie e del Centro nutrizionale di Tanguièta;  per i malati di HIV e di AIDS affidati dall’O.M.S. all’ospedale di Tanguièta.
E’ con enorme soddisfazione riuscire a concretizzare il concetto che l’Inter Club Isole Eolie “Peppino Prisco” non rappresenta solo punto di incontro tra giovani e “anziani” interisti ma, una associazione nerazzurra che segue i principi dettati dal Presidente Moratti sempre vigile sul sociale, e delle Isole Eolie e del mondo. Ricordiamo che l’Inter Club Isole Eolie con i suoi 144 soci ufficiali rappresenta il Club più grande degli undici clubs presenti nella provincia di Messina e, l’ottavo dei clubs siciliani.

Il Presidente Tesoriero Andrea e tutto il Direttivo

Lipari&Comune. Nuovi incarichi per l’assessore Giannò e per l’architetto De Vita

cgiannopiccola.jpgLipari – Novità nell’amministrazione comunale. L’assessore Corrado Giannò si occuperà anche di contenzioso e incarichi legali. Le deleghe sono state affidate dal sindaco Mariano Bruno. L’architetto Biagio De Vita invece ha avuto affidato l’incarico di occuparsi dello smantellamento del pontile in ferro di Acquacalda e inoltre è stato nominato anche responsabile del procedimento per quel che riguarda l’ordinanza sull’emergenza approvata recentemente dal consiglio dei ministri. 

Vulcano, si spenderanno altri 445 mila euro per riqualificare l’area portuale di Levante

comunecp.JPGLipari – Stamane al Comune nuova riunione per la riqualificazione dell’area portuale di Levante. Hanno partecipato l’assessore Ivan Ferlazzo, il progettista Davde Ferlazzo e i rappresentanti dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari. Prevista una spesa di 445 mila euro per la nuova variante.

Le notizie del nostro giornale online fanno il giro d’Italia

ansa.jpgPer una trentina di pazienti delle Eolie gravemente ammalati è destinato a finire il calvario di effettuare la chemioterapia in “trasferta”. L’Asp 5, il Comune di Lipari e l’assessorato regionale alla salute hanno infatti messo a punto un progetto che consentirà di eseguire il protocollo presso il reparto di medicina dell’ospedale di Lipari. L’iniziativa è stata discussa nel corso di un incontro al quale hanno partecipato il direttore generale dell’Asp Salvatore Giuffrida, l’assessore comunale Peppe Finocchiaro e il direttore del reparto di medicina del presidio ospedaliero Mario Pajno, in stretta collaborazione con l’assessore regionale Massimo Russo. Nei prossimi giorni a Taormina, presso il reparto di oncologia, prenderà il via un corso di formazione, della durata di due mesi, al quale parteciperanno un medico e due infermieri professionali. Le prescrizioni e la preparazione dei farmaci avveranno nella struttura sanitaria del centro jonico mentre i trattamenti saranno eseguiti a Lipari.

Da Panarea in linea Pina Cincotta Mandarano

pcincottam.jpgdi Pina Cincotta Mandarano

Ho visto il servizio sul Tg3 in cui il Sindaco di Lipari, Mariano Bruno, che amministra sei delle sette isole del nostro Arcipelago, intende “ridimensionare” lo sbarco selvaggio dei “turisti mordi e fuggi” ad agosto, e ha proposto alla Protezione civile di aumentare il ticket di sbarco da uno a cinque euro. Inoltre sempre ad agosto, i vaporetti che arrivano giornalmente dalla Sicilia e dalla Calabria carichi di escursionisti, dovranno pagare un ticket di 250 euro a viaggio.

Spero che questa iniziativa, se portata a termine, possa veramente fermare questi assalti alle isole Eolie che non portano altro che tanti problemi, sia economici ma specialmente per l’ambiente in quanto tutte queste persone purtroppo lasciano la loro traccia quando se ne vanno, parlo specialmente dei rifiuti in ogni angolo dell’isola, spiagge comprese.
Si pensi che ad agosto giornalmente sono circa 20 mila i “pendolari” che sbarcano nelle Eolie con i vaporetti e anche con i traghetti e gli aliscafi.
Il Sindaco di Lipari Mariano Bruno, recentemente riconfermato commissario per l’emergenza vulcanica dal Consiglio dei Ministri, ha ricordato che le nostre isole non sono in grado di sopportare tutto questo “carico umano”.

Spero però che d’ora in poi i soldi dei ticket vengano destinati all’isola per cui vengono incassati e non finiscano in un unico calderone. Voglio dire che i soldi che turisti pagano per visitare Panarea siano poi utilizzati per le infrastrutture di Panarea come sistemazione delle strade, del porticciolo, delle aree verdi, dei presidi medici e dei Carabinieri ecc. ecc.

Da Berlino in linea Gilormino Casali

gcasalipiccola.jpgdi Gilormino Casali

Navigando sul Facebook, ho trovato un caro amico, e scrivendo e rispondendo, siamo arrivati all’ambiente di Lipari, megaporto, naturaleparco e tutti i problemi di Lipari. Ti mando una copia, anche perché ha scritto delle belle parole.

di Carmine Maceri
Caro Girolmino: credo che la bellezza naturale d’un paese aumenta o diminuisce a secondo lo stato d’anima del suo popolo. La spirualitá e l’altruismo d’un popolo hanno sempre riflesso nel modo in cui una persona, o gruppo di persone, s’impegnano per il bene dell’ambiente, nel mantenere le sue bellezze e nel loro impegno verso il bene di tutti. Ció manca sia in Sicilia, nella mia cara Calabria e sicuro in tutta l’Italia.

Lipari, le ragazze del Meligunis scatenate

plosurdo.JPGdi Patrizia Lo Surdo

Con il recupero di ieri pomeriggio, le ragazze del Club Meligunis hanno terminato il girone di andata; un’altra vittoria casalinga che decreta la squadra prima in classifica con 12 punti seguita dalla polisportiviva Tonnarella a 9, Mivida Volley 6, Aurora-Milazzo 3 e chiude l’Hodeir con 0 punti. Un campionato breve ma utile per mister Biviano al fine di inserire gradatamente le nuove pallavoliste eoliane. La prossima domenica è previsto il turno di riposo quindi si riprenderà giorno 13 in casa contro il P.G.S. Hodeir di Barcellona.