Rassegna Stampa. “Repubblica.it” e i redditi degli italiani

arepubblica.it.jpgVita dura per i gioiellieri, costretti a vivere in media con meno di mille e cinquecento euro al mese. O almeno questo è quanto emerge dalle dichiarazoni dei redditi di impresa o di lavoro autonomo degli studi di settore (2012, anno di imposta 2011) diffusi oggi dal Dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia.

Cifre simili anche per altre categorie solitamente associate ad un’idea di benessere come tassisti, parrucchieri, titolari di bar, concessionarie di auto e saloni di bellezza. I loro redditi oscillano tutti tra i 7 mila e i 17.800 euro, decisamente meno della media dei lavoratori dipendenti, pari a 20.000 euro l’anno.

Ma va anche peggio ad altri settori del commercio come discoteche, sale da ballo, night club, centri per il benessere fisico e stabilimenti termali, che dichiarano un reddito medio di impresa negativo. Guadagni al lumicino anche per i gestori di impianti sportivi: 400 euro l’anno (l’equivalente del costo dell’affitto di un paio di campi di calcetto per due ore), mediamente, nel 2011. Redditi più alti, ma comunque sempre vicini alle soglie di povertà, per i noleggiatori di auto: 5.300 euro annui.

Ecco nel dettaglio i dati pubblicati da via XX Settembre:

Noleggio di autovetture         5.300
Negozi abbigliamento e scarpe   6.500
Istituiti di bellezza           7.200
Tintorie e lavanderie           9.100
Negozi giocattoli               9.800
Autosaloni                      10.100
Parrucchieri                    13.200
Servizi di ristorazione         15.400
Taxi                            15.600
Macellerie                      16.700
Gioiellieri                     17.300
Bar e gelaterie                 17.800
Alberghi e affittacamere        18.300
Veterinari                      21.000
Imbianchini e muratori          23.600
Architetti                      29.100
Avvocati                        58.700
Studi medici                    69.500
Farmacie                        103.400
Notai                           315.600

Il reddito totale dichiarato dai contribuenti soggetti agli studi di settore è stato nelle ultime dichiarazioni pari a 106,2 miliardi di euro, con un aumento dell’1,3%. Il reddito medio dichiarato è risultato pari a 28.000 euro per le persone fisiche (+2,4% rispetto al 2010), 38.400 euro per le società di persone (+2,2%) e 32.000 euro per le società di capitali ed enti (+1,3%).

Ponendo l’attenzione sull’attività esercitata, il reddito medio dichiarato più elevato si è registrato nel settore delle attività professionali (49.900 euro, +0,8%) seguito dal settore delle attività manifatturiere (32.800 euro, +12,4%), dal settore dei servizi (27.300 euro, +1,6%), mentre il reddito medio dichiarato più basso si è registrato nel commercio (20.000 euro, -1,9%).

Da Torino in linea Angelo Sidoti

asidotipiccola10.jpgdi Angelo Sidoti

Caro Michelee Giacomantonio, Portavoce del Sindaco, sono ancora in attesa di alcune risposte da parte tua. In particolare riguardo la pubblicazione dei curriculum vitae dei componenti della Giunta nominata con atto/determina n. 43/2013 del 12.04.2013. Sul tema trasparenza nel nostro Comune di passi in avanti se ne fanno ben pochi. Insomma andiamo a rilento!!!!

Eppure il nostro Ministro alla PA e semplificazione Giampiero D’Alia addirittura avrebbe preferito una vera Authority anziché demandare alla Civit l’attività di Controllo sul tema anticorruzione. Quindi ti chiedo di sollecitare l’amministrazione ad essere in linea con i dettami della legge e magari mantenere la parola data su temi come:

a) la pubblicazione dei bilanci dell’Ente Comune

b) la pubblicazione dei compensi attribuiti agli organi societari delle società partecipate e suoi dirigenti

c) la pubblicazione dei bilanci delle Società Partecipate.

Inoltre, non ti dimenticare la Relazione Annuale del Sindaco. Personalmente poco mi importa se si tratta di ordine perentorio o ordinatorio l’importante che non arriviamo alle calende greche…

Visto che mi trovo ti chiedo anche altre due informazioni:

a) la pubblicazione per gli incarichi elettivi dei costi di missione e spese per viaggi (vedi Dlgs 33/2013)

b) ) la pubblicazione per gli incarichi elettivi delle situazioni patrimoniali (vedi Dlgs 33/2013)

Eolie&Airc

rloriziogruppo1.jpgdi Rosanna Lo Rizio*

Nel celebrare la “festa della mamma” con “l’azalea della ricerca”, il 12 maggio sc., nell’interno della delegazione di Lipari  ci si è chiesti  se  per una società attiva, moderna ed impegnata quale è quella eoliana, il “servizio” costituisca anche oggi una modalità di approccio alla vita sociale ritenuta utile ed in sintonia coi tempi, con questi tempi. La risposta è stata inequivoca e positiva.

Dunque il problema resta l’individuazione della modalità operativa e della priorità della scelta.

Anzitutto occorre privilegiare la continuità perché le azioni, per raggiungere un risultato soddisfacente, necessitano di un certo respiro temporale  e perchè il progetto tanto più è sostenibile quanto più si possiede una propria capacità di identificazione in esso.

Dai programmi del presidente AIRC  Comitato Sicilia, abbiamo ricevuto la chiara indicazione a ricavare dalle esperienze passate i frutti del successo, a sostenere la capacità di comunicazione, ad elaborare strategie che potenziano sia le risorse individuali che quelli delle delegazioni attraverso progetti comuni condivisi, a promuovere anche a livello istituzionale le azioni più significative.

“Conoscerci e farci conoscere”, operando sulle tematiche che meglio ci distinguono: attività divulgativa per la cultura della salute e alla prevenzione dei tumori (adesioni ai protocolli di screening e diagnosi precoce – adozione di uno stile di vita corretto) sensibilizzazione alla raccolta fondi a sostegno della ricerca, ma anche la difesa dell’ambiente, la sfida all’educazione che permea tutti questi temi e li sorregge, la diffusione della cultura rispettosa della persona e delle norme. SEL.jpg

Abbiamo anche il dovere di pensare a coloro che vivono in contesti culturali diversi dal nostro che subiscono pesanti condizionamenti. Inclusione sociale di soggetti deboli o meno fortunati di noi, AFFERMAZIONE DEI DIRITTI ALLA SALUTE, cultura alla solidarietà, costituiscono tematiche non facili, impongono traguardi raggiungibili con tanto impegno, mettono a dura prova le nostre coscienze, ma sono l’essenza dei nostri valori, rispondono alla nostra sensibilità di eoliani impegnati, siamo le nostre bandiere.

Già Sofocle nel IV sec. a.C. affermava che l’opera umana più bella è di essere utili al prossimo.

La cultura  odierna fortemente  individualista , la cultura dei diritti, dell’ individualismo antisociale  è  fortemente caratterizzante   di una società che pare non avere più un centro di forze etiche capaci di unire i cittadini come una forza di gravità invisibile: il rispetto per gli altri; la solidarietà, l´eguaglianza di cittadinanza.

Solidarietà è un sostantivo che ha intrinseco  come  significato principale quello etico-sociologico, proprio perché  sta a indicare  uno sforzo attivo e gratuito, atto a venire incontro alle esigenze e ai disagi di qualcuno che ha bisogno di un aiuto.

Il primo passo nell’evoluzione dell’etica è   proprio il  senso di solidarietà con altri esseri umani  perché  il  valore di un uomo dovrebbe essere misurato in base a quanto dà e non in base a quanto è in grado di ricevere.

Veramente  la sensibilizzazione  e la promozione  della cultura della solidarietà, le  attività di ricerca e dell’agire volontario  come fattore  fondamentale di partecipazione e di  cittadinanza attiva  deve essere  un obiettivo fondamentale  e preponderante  oggi ad ogni  livello ed in ogni settore della società civile…. perché  sono le nostre piccole e grandi opere di bene, che ci rendono fieri di noi stessi, dando un senso alla nostra esistenza.

Occorre essere fino in fondo cristiani, musulmani, ebrei e dare un significato concreto alla parola solidarietà.
Ciò che la solidarietà si propone  quindi è un rinnovamento politico e sociale. Gli uomini hanno bisogno della solidarietà universale per lo sviluppo individuale per fare progredire la civiltà.                                                                                                                                           Civiltà  intesa  nel senso  di  una forma elevata di organizzazione sociale raggiunta grazie a un adeguato sviluppo di conoscenze materiali e intellettuali e quindi di educazione e rispetto per gli altri, ma soprattutto in primis per se stessi.

La  solidarietà  operata  attraverso  la  raccolta  di fondi per promuovere e favorire  la ricerca  atta a sconfiggere le malattie  è  proprio all’insegna del principio che chi pratica la solidarietà  mentre aiuta gli altri, aiuta se stesso.

E  in tal senso, in questa scia si incanala il lavoro di  organizzazioni  nazionali   come l’AIRC   che organizzando  la raccolta  di  finanziamenti  per la ricerca medica, promuove la solidarietà aiutando e sostenendo gli studi sul cancro che  inevitabilmente  rappresenta   un problema sanitario e sociale di urgenza primaria per tutti.

*Presidente Airc Eolie

Da Milano in linea Daniela e Silvia Lazzaroni

dslazzaroni.jpgSiamo estremamente sorprese nel leggere lo sfogo della dott.ssa Gulotta nei nostri confronti, avremmo preferito chiudere i rapporti con lei elegantemente. Purtroppo quanto da lei scritto ci obbliga ad una puntualizzazione che volevamo evitare:

– In data 11 maggio abbiamo presentato le nostre dimissioni dal consiglio direttivo dell’Associazione Eolo a 4 Zampe a seguito di gravi disaccordi : decisione molto dolorosa, ma indispensabile per non annebbiare il lavoro fatto ed il buon nome dell’associazione.

– Desideriamo sottolineare alla dott.ssa Gulotta che i risultati di cui parla sono stati ottenuti con un lavoro sinergico : il Comune di Lipari con disponibilità ed apertura sul problema randagismo ha accettato e portato a termine le nostre richieste, noi ci siamo dedicate all’organizzazione delle campagne ENPA, alla raccolta fondi, ai contatti, alla divulgazione a mezzo stampa dei nostri progetti, alle catture, (con l’aiuto di straordinari volontari), di cani e gatti vaganti su cui effettuare le sterilizzazioni.

– Abbiamo provveduto ad inoltrare con staffette via aerea in Lombardia 40 cuccioli, 4 cani adulti e 11 gatti, con notevoli costi quasi sempre a nostro carico, per non gravare sul bilancio dell’Associazione.

– Riconosciamo alla dott.ssa Gulotta il suo operato medico, in quanto unico chirurgo veterinario al momento presente sulle Isole Eolie.

– Nei giorni scorsi abbiamo organizzato un evento a Milano in onore dei “cuccioli eoliani” da noi trasferiti : le generose donazioni raccolte sono state equamente divise fra ENPA di Monza, ENPA di Voghera, Mondo Gatto di Milano e F.I.B.A., tutte associazioni onlus che li hanno accolti con amore e competenza fino all’affidamento a famiglie fantastiche.

Tutto questo per evidenziare alla dott.ssa Gulotta che il “vero volontariato” è collaborativo e sinergico con enti e persone che si prefiggono lo stesso fine e scopo.

Restiamo quindi basite dinnanzi al rancore che traspare dalle parole  dott.ssa Gulotta nei nostri confronti e vogliamo sottolineare che il nostro impegno di “puro volontariato” continuerà sia alle Isole Eolie che a Milano, in Lombardia e ovunque sia necessario ed utile il nostro intervento, per il bene dei nostri amici animali, indipendentemente dalle sue obiezioni.

Dopo questo chiarimento non risponderemo piu’ ad alcuna provocazione per dedicare le nostre energie al volontariato e agli animali in difficolta’.

Daniela e Silvia Lazzaroni

http://radiobau.it/?p=6655

https://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/9082_10151493343031359_974043779_n.jpg

Filicudi, il sindaco Giorgianni in “trasferta”

afilicudipiccola.jpgIl Sindaco di Lipari Marco Giorgianni ha partecipato ad una affollata assemblea  cittadina a Filicudi insieme ai Consiglieri di Circoscrizione ed al Vice Presidente Sig Tagliasacchi. L’incontro è stato molto produttivo ed ha visto il Sindaco relazionare sulla attività della Amministrazione, ad un anno dal suo insediamento. Nella stessa occasione si è aperto un dibattito costruttivo anche sulle necessità dell’isola e sulle future azioni amministrative da condurre. L’incontro di ieri fa parte di una atto che vede il Sindaco occupato nel confronto con la cittadinanza anche in vista della relazione annuale che presto presenterà in Consiglio Comunale. Nei giorni scorsi simili incontri si sono tenuti  nell’isola di Panarea e di Vulcano e altri ne saranno tenuti, nelle prossime settimane, nelle altre isole e nelle frazioni. Lo scopo di questi incontri è quello di favorire la partecipazione e la vicinanza dei nostri concittadini alla azione amministrativa condotta e recepirne giudizi ed istanze.   

L’Amministrazione Comunale

Eolie, ospiti d’onore presso l’Ambasciata d’Italia a Berna

berna.jpgLe Isole Eolie ospiti d’onore presso l’Ambasciata d’Italia a Berna in occasione delle celebrazioni della Festa della Repubblica.

Con l’obiettivo di rafforzare l’immagine e la conoscenza dell’arcipelago, Federalberghi Isole Eolie in collaborazione con l’ENIT Agenzia Nazionale del Turismo di Zurigo presenta alla stampa ed agli operatori svizzeri del turismo le eccellenze e le novità in tema di offerta turistica, con particolare riguardo al patrimonio naturalistico, enogastronomico e culturale del comprensorio.logo.png

Riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2000, le sette isole – Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Filicudi, Alicudi, Panarea – rappresentano una destinazione turistica particolarmente idonea alla valorizzazione sul mercato svizzero, che si distingue per attenzione alla qualità ed all’ambiente, per elevata frequenza dei viaggi e capacità di spesa. 

La ricca offerta di collegamenti aerei diretti in partenza dalle principali città svizzere quali Zurigo, Ginevra, Berna e Basilea operati dai vettori Swiss, Air Berlin, Easyjet, Skywork Airlines e Edelweiss per Catania (aeroporto di riferimento per le Eolie) nella stagione estiva costituisce un ulteriore volano per l’affermazione dell’arcipelago tra le mete di viaggio dei turisti elvetici.

Mare, spiagge incontaminate, vulcani, sentieri naturalistici, storia e antiche tradizioni, enogastronomia e vivaci eventi culturali rappresentano un ventaglio ampio e diversificato di esperienze che attendono il turista alle Eolie.

Sono già numerosi gli operatori svizzeri che propongono le Isole Eolie nell’ambito della propria offerta dedicata all’Italia e l’attenzione che Federalberghi Eolie pone nella promozione mirata verso il mercato elvetico rappresenta un ulteriore stimolo al rafforzamento del brand Isole Eolie ed all’incremento della commercializzazione.

Lipari&Consulta Giovanile

fgiuffre.jpgdi Fabrizio Giuffrè*

Lo scorso 25 maggio, nell’aula consiliare del Comune di Lipari si è tenuta la prima assemblea della Consulta Giovanile al fine di eleggere il Consiglio Direttivo. Unanimemente sono stato designato a presiedere la neo costituita Consulta.

Con grande emozione mi avvio a questo importante ruolo e con l’impegno di ricambiare la fiducia riposta nei miei confronti. Il mio primo pensiero va a tutti i ragazzi presenti quel giorno, ai quali rivolgo la mia più sincera gratitudine per avermi dato la possibilità di cimentarmi in questa nuova esperienza.

La Consulta è uno strumento al servizio dei giovani che facilita la partecipazione democratica alla programmazione delle attività istituzionali sul territorio. Ma non solo. Personalmente credo sia lo stesso territorio e la sua comunità a trarre vantaggio dai risultati che dall’utilizzo di questo strumento scaturiranno. Va da sé l’importanza di rafforzare nei giovani la consapevolezza del ruolo di ciascuno come cittadino attivo per la crescita ed il miglioramento della società in cui viviamo, rendendoli responsabili delle proprie scelte ed artefici del proprio futuro!

L’ideazione, la pianificazione e la realizzazione di tutte le attività da noi stessi concepite, non prescinderanno mai da questo ideale , né da un altro ambizioso proposito: annullare quel limite dell’insularità che pretende di confinarci.

Con la consapevolezza dell’inestimabile valore paesaggistico, naturalistico e culturale delle nostre isole, culla della civiltà sin dal Neolitico e con lo sguardo rivolto all’Europa, ci adopereremo infatti, per promuovere un reale scambio di conoscenze, riflessioni, idee e iniziative fra i giovani eoliani  e non, in modo da favorire processi di aggregazione e di condivisione multiculturale e multietnico.

Sviluppo sostenibile, valorizzazione del territorio, disoccupazione giovanile, inclusione sociale, saranno solo alcuni degli argomenti sui quali ci confronteremo cercando, ogni qualvolta si renda opportuno , il coinvolgimento di esperti e professionisti esterni così come previsto dal regolamento della Consulta.

Già dalla prossima seduta verranno nominate le Commissioni di Lavoro le quali saranno suddivise per aree di interesse: Cultura, Spettacolo, Sport, Turismo, Ecologia ed Ambiente, etc.. Inoltre, proporremo un concorso di idee per la realizzazione del logo ufficiale della Consulta Giovanile e valuteremo insieme l’opportunità di modificare in alcune sue parti lo statuto ed il regolamento della Consulta, nell’ottica di apportare alcuni significativi miglioramenti.

edenbar-banner.png

Detto ciò, mi auguro di avviare un dialogo fertile con l’Amministrazione e colgo in questa sede l’occasione per ringraziare il Sindaco Marco Giorgianni anzitutto, il quale si è reso promotore di questo importantissimo strumento di Democrazia, e l’Assessore alle politiche giovanili Tiziana De Luca, per la grande disponibilità e sensibilità che sta dimostrando già dalle prime fasi di lavoro.

Un saluto affettuoso ed un grosso in bocca al lupo anche agli altri membri del direttivo, Giuseppe Fiorenza, Antonello Cincotta e Carlo Zaia, i quali, ne sono certo, mi sosterranno con il loro più vivo entusiasmo.

Mi dispiace per quanti non hanno potuto presenziare a questo primo appuntamento per impegni di lavoro o di studio, li saluto con l’intento di stilare un calendario dei prossimi incontri il più modo possibile.

Infine, permettetemi di concludere con le parole di “un uomo che ebbe il coraggio di immaginare il futuro”

– Non rimanete intrappolati nei dogmi, che vi porteranno a vivere secondo il pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui zittisca la vostra voce interiore. E, ancora più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione: loro vi guideranno, in qualche modo, nel conoscere cosa veramente vorrete diventare. Tutto il resto è secondario.

[…] Siate affamati, siate folli ! –

*Presidente Consulta Giovanile di Lipari

 

Da Torino in linea Michele Sequenzia

msequenzia.jpgdi Michele Sequenzia

Leggo dal Notiziario delle Isole Eolie quanto denuncia Anna Miracula. Ma quante sono oggi, in Italia le donne come  la coraggiosa Anna Miracula che hanno a cuore i veri problemi che ci affliggono?…. Donne rare, misconosciute, di cui non si vuole sentire  l’urlo… che si battono a viso aperto contro le mostruosità di tutti i giorni.

Quanti sono gli amministratori Pubblici che guardano con sospetto chi alza la voce, chi denuncia …….facendo poi finta di non vedere e non sentire..

Il Presidente Letta  ieri….. nel Plenum del Senato della Repubblica sa solo snocciolare una serie impressionante di “ ce la faremo”..”dobbiamo essere convinti”…”l’Europa sta a guardarci”…” dobbiamo essere solidali”….” sono certo che questa volta”…” le riforme alla Costituzione sono necessarie”…etc etc …. Ma non vede, Presidente Letta…  ….l’orrore in cui vivono milioni di Italiani? Non si rende  conto, Presidente,  che non ne possiamo più di questo groviglio di serpi malvagie, di falsi profeti,   che ci stanno avvelenando, togliendoci  il sangue….

Il nostro è un mondo malato, il deficit pubblico è rimasto ed è sempre eccessivo…non è cambiato nulla…siamo allo stremo.. Cari ….. Amministratori dello Stato.

Noi non abbiamo fatto altro che subire le vostre malefatte, i vostri imbrogli. Ora che cosa avete in mente?….. Riformare la nostra Costituzione? E perché mai ? Per quale maligno scopo? Il signor Senatore Gaetano Quagliarello, si crede forse di essere il nuovo Duce….autoritario e dispotico …tanto da  poter  buttare nella pattumiera la nostra Costituzione, il Bene dei Nostri Padri Costituenti?

Si guardi invece bene  in faccia la miseria morale e materiale che sta uccidendo un intero popolo.

Taormina. Premi per le Arti e le Scienze 2013. Premiati grossi nomi del mondo dell’Arte, delle Scienze e dello Spettacolo

di Cristina Attinà*

taormina2.jpgNella splendida e suggestiva cornice dell’elegante oasi cosmopolita siciliana, domenica 23 giugno, si svolgerà la cerimonia dei Premi Taormina per le Arti e le Scienze che ormai giunti alla XXVI edizione, costituiscono un appuntamento consolidato e di prestigio che vede riunite tante personalità del mondo dell’arte,  dell’imprenditoria, delle istituzioni e dello spettacolo.

I premi  sono stati istituiti dal Lions Club locale, con il Patrocinio della Regione Siciliana, del Comune e dell’azienda autonoma di soggiorno e turismo della città di Taormina, vengono assegnati ogni due anni, a personalità che con la loro elevata  e non comune attività si rendono benemerite in qualsiasi campo della vita sociale e contribuiscono a valorizzare con iniziative ed opere di rilevante importanza il nome di Taormina e della Sicilia in tutto il mondo.

I premi sono un riconoscimento tangibile da offrire ad illustri personaggi dell’arte e della scienza. Negli anni sono già stati premiati personaggi di rilievo come il cantante Franco Battiato; il conduttore televisivo Pippo Baudo; l’attrice Maria Grazia Cucinotta, l’attore di teatro Turi Ferro; il Prof. Antonino Zichichi; l’industriale Emilio Averna; il giornalista Giuseppe Corona; l’imprenditore Vittorio Barbera; il direttore d’orchestra Giuseppe Sinopoli; la giornalista e regista Giovanna Buongiorno etcc.

I premi sono attributi grazie ad una commissione preposta del Consiglio Direttivo presieduta dal Presidente del Lions di Taormina Prof. Francesco Attinà. Ai premiati verranno consegnate delle targhe in bronzo con relativa dedica, ed in rilievo un minotauro, simbolo della cittadina di Taormina.

Quest’anno le personalità premiate saranno: eden-food.jpg

MICHELE AINIS – Costituzionalista, docente universitario in Sicilia ed a Roma, apre la strada a un centinaio di saggi scientifici di diritto costituzionale, a vari testi di cui è stato curatore, a un codice, e a una ventina di libri, alcuni divulgativi, su temi politici e costituzionali.

ROBERTO ANDÒ –un regista cinematografico, teatrale, sceneggiatore e scrittore italiano. Regista dell’ultimo film con Tony Servillo “Viva la libertà”.

MARCELLO GIORDANI –  Tenore, è stato acclamato dalla critica internazionale come uno dei più importanti tenori dei nostri giorni. Ha collaborato con i più importanti e prestigiosi teatri d’opera del mondo.

MARIO  PUPELLA – Attore Teatro, Cinema e Televisione. Ha vinto da poco al Festival di Cannes 2013, il Gran Prix de la Semaine de la Critique e il Prix Rivelation della Semaine per la pellicola italiana “Salvo” interpretato da Luigi Lo Cascio.

GIUSEPPE  ZAPPALA’- Imprenditore Edile siciliano che lavora in tutto il mondo. Progettista e realizzatore del Porto dell’Etna a Riposto, punto di riferimento dell’attività nautica di diporto del mediterraneo.

La serata inizierà alle 19:30, con lo speech del Presidente del Lions di Taormina Prof. Francesco Attinà, alla presenza del Governatore del distretto Sicilia e delle autorità locali, e seguirà il saluto del Sindaco di Taormina. La premiazione sarà presentata da un giornalista/conduttore di una tv locale e intervallata da brevi performance del cantante lirico Marcello Rinaldi. Si partirà con la lettura delle varie schede dei premiati per poi passare alla consegna delle targhe e della pergamena con la motivazione del Premio.

Le conclusioni saranno riservate al Governatore del distretto 108YB della Sicilia il Dr. Antonio Pogliese e di uno dei rappresentanti della Regione Sicilia. Seguirà la Cena di gala presso la sala degli specchi del San Domenico Palace Hotel.

*Ufficio Stampa Premi Taormina 2013