Italiani primi in Europa per organizzare viaggi da mobile – Travelnostop

L’Italia è in cima alla classifica per utilizzo di device mobile per organizzare le vacanze (26%). A rivelarlo un’indagine condotta da Ogury, piattaforma di mobile data, che ha analizzato le abitudini di navigazione di oltre 200 mila utenti italiani per scoprire quali sono le app e i siti che spopolano tra i ‘bookers’ di viaggi da mobile.

Per la stagione estiva del 2017 la compagnia aerea low cost Raynair ha dominato la classifica dei siti e delle app del settore airlines più visitati dagli utenti mobile, portando a sé più del 56% degli utenti analizzati e sbaragliando easyjet che si porta a casa una percentuale di utenti del 22,8%. Dall’analisi di Ogury si evidenzia che il secondo posto è occupato da Alitalia.
Gli italiani sono fra i più attivi utilizzatori di Airbnb. Nell’estate 2017 AirBnB si accaparra ‘appena’ il 19,1% dei navigatori per il settore hotel e accomodation. Una percentuale relativamente bassa, soprattutto se paragonata alla major che occupa il primo posto del settore: Booking, la cui percentuale di visitatori unici è di poco meno del 90%.
Sembra dunque che gli italiani che programmano viaggi da mobile preferiscano affidarsi al fiore all’occhiello del colosso Priceline, che ormai da alcuni anni si annovera tra gli ‘Over the top’ del mondo online, ovvero i giganti di internet.
La sharing economy, ovvero l’economia della condivisione, è un modello di business in forte espansione che coinvolge tutti gli ambiti, anche quello del trasporto. Ne è un esempio BlaBla Car, piattaforma per la condivisione di viaggi in auto che conta oltre 35milioni di utenti. Una realtà apparsa ed esplosa in poco tempo anche in Italia, che nell’estate 2017 ha attirato oltre il 30% di utenti che cercavano trasporti in automobile. Una percentuale notevole, ma che non riesce a scalzare dal primo posto Rentalcars, una piattaforma di confronto tariffe tra varie realtà ‘tradizionali’ di noleggio che ha una percentuale di visitatori unici su sito e app di più del 62%. Sembra che gli italiani abbiano ancora in mente le raccomandazioni di ‘non accettare passaggi dagli sconosciuti’.

Eolie in Touch

 

Alla scoperta dell’attenuatore d’onda, il sistema che salvaguarda le coste dall’erosione

waw-pix-009.jpg
Dopo una cinquantina d’anni dai primi studi, il 20 Gennaio 2017 è stato messo in acqua il modello in scala 1/10 di un “attenuatore d’onda”. Nel suo piccolo ha funzionato egregiamente. Cos’è mai l’attenuatore d’onda? E’ una barriera di prossimità dell’arenile, una cosiddetta “barriera di aderenza” che preserva la spiaggia dall’erosione e permette, nel contempo, il ripascimento dell’area con un notevole apporto di nuovo materiale.

Sorgente: Erosione delle spiagge la Regione ha disponibili 31 milioni di euro. E’ stato richiesto il finanziamento?

Vulcano, a scuola riprende lo sciopero a tempo indeterminato. Genitori e alunni ‘abbandonati dallo Stato…’. Le iniziative. VIDEO DICHIARAZIONI

22222019_10212459616478975_1064644736662542301_n.jpg

Vulcano – Nell’isola delle Eolie alla scuola media da stamane è ripreso lo sciopero a tempo indeterminato. I 21 alunni delle tre classi protestano per l’accorpamento. Il malumore si registra dal 15 settembre ed ancora oggi non è stata accolta dagli organismi preposti la proposta dei genitori “si accorpino solamente due classi…”. Genitori e alunni “lo Stato ci ha abbondati…”.

Sorgente: Vulcano, a scuola riprende lo sciopero a tempo indeterminato. Genitori e alunni ‘abbandonati dallo Stato…’. Le iniziative. VIDEO DICHIARAZIONI 

artesana-sanbartolo.gif

Filicudi, il taccuino delle emergenze

Filicudi, il taccuino delle emergenze

gbonicadi Graziella Bonica

Per la scuola non hanno mai collaborato, veramente.
Filicudi è stata solo utile a “servire” loro quei 60 più 60 voti, rigorosamente suddivisi tra personaggi che siedono e tra i banchi del consiglio e tra quelli dell’Amministrazione.
Nonostante questo, l’assessore in questione non è riuscito a far pulire ne il giardino ne il vialetto che porta alla scuola.

Sorgente: Filicudi, il taccuino delle emergenze

LE NOTIZIE DEL NOSTRO GIORNALE ONLINE FANNO IL GIRO D’ITALIA. LE INTERVISTE DE ‘IL NOTIZIARIO’. Eolie, l’Ingv studia il fenomeno dell’innalzamento del mare… Le prime verifiche: ‘il mare sale le isole scendono…’

Lipari – l’Ingv studia il fenomeno dell’innalzamento del mare. I primi rilievi con l’utilizzo di un drone sono stati eseguiti dall’equipe diretta dal dottor Marco Anzidei a Lipari, Sottomonastero, a Porto delle Genti, Canneto e ad Acquacalda.
L’intervista al dottor Marco Anzidei
Marco_Anzidei.jpg

Sorgente: LE NOTIZIE DEL NOSTRO GIORNALE ONLINE FANNO IL GIRO D’ITALIA. LE INTERVISTE DE ‘IL NOTIZIARIO’. Eolie, l’Ingv studia il fenomeno dell’innalzamento del mare… Le prime verifiche: ‘il mare sale le isole scendono…’ 

ansa-met.jpg

LE NOTIZIE DEL NOSTRO GIORNALE ONLINE FANNO IL GIRO D’ITALIA. Lipari, il pontone ha recuperato l’aliscafo finito sugli scogli di Monte Rosa. VIDEO DELL’IMBRAGAMENTO

21765548_10212336693045966_756447932145206327_o.jpg

Sorgente: LE NOTIZIE DEL NOSTRO GIORNALE ONLINE FANNO IL GIRO D’ITALIA. Lipari, il pontone ha recuperato l’aliscafo finito sugli scogli di Monte Rosa. VIDEO DELL’IMBRAGAMENTO

Lipari, incidente ad un aliscafo finito sugli scogli 41 i passeggeri e 6 d’equipaggio. 8 feriti di cui uno grave trasferito con elisoccorso e anche una donna gravida in ospedale. Scattata l’inchiesta VIDEO

21371048_10212285691250953_4703318907836383012_n.jpg

ULTIME NOTIZIE. Entro 48 ore, tempo permettendo da Augusta arriverà il pontone con gru per il recupero dell’aliscafo. Dalle prime verifiche sembrerebbe che il mezzo sia irrecuperabile ma lo deciderà nei prossimi giorni il Registro Natavale di Italiano. A Lipari sono già giunti i tecnici ed i sub della Liberty Lines per gli accertamenti a bordo e soprattutto nella parte sottostante anche per rilevare esattamente quali sono stati i danni riportati. L’unità di crisi della stessa società da ieri sera è al lavoro al comando di Anna Alba. Presente anche l’amministratore delegato Alessandro Forino. E’ stata già predisposta l’immissione in linea dell’aliscafo “Eschilo”. Il dirigente Nunzio Formica ringrazia la guardia costiera per la tempestività negli interventi e la comunità eoliana per come si è adoperata per il soccorso garantito ai passesseri.

Leggi tutto: Lipari, incidente ad un aliscafo finito sugli scogli 41 i passeggeri e 6 d’equipaggio. 8 feriti di cui uno grave trasferito con elisoccorso e anche una donna gravida in ospedale. Scattata l’inchiesta VIDEO

Lipari, 63 i migranti a bordo del ‘Caicco’. Sull’isola non sono rimaste altre presenze di profughi. Sono stati sbarcati alle 23,30…

IMG-20170906-WA0041_Small.jpg

I Commenti su: Sorgente: Lipari, 63 i migranti a bordo del ‘Caicco’. Sull’isola non sono rimaste altre presenze di profughi. Sono stati sbarcati alle 23,30…

Lipari, il valore dell’Ospedale. La reazione nel web e l’intervento

di Lina Paola Costa

ospedal

Questa volta dissento a gran voce rispetto al comunicato stampa della dottoressa Sparacino. Molta passione su miriadi di argomenti,…ma se parliamo di Ospedale stiamo mille volte in più attenti a quello che vogliamo auspicare. L’emotività personale, la comprensibile stanchezza di fine estate non devono portarci a sparare a zero anche sull’ospedale.

Continua su: Lipari, il valore dell’Ospedale. La reazione nel web e l’intervento