Amici&Notiziario

bar.jpgCari amici lontani e vicini,
noi che viviamo in queste isole più di barche che di banche, di barche ci fa scrivere un amico con l’enorme esperienza di vita navigata. Lui ci dice che l’arcipelago tutto é ormai una barca senza remi, senza motore e senza vela. Finché galleggerà, si muoverà in funzione delle onde e si riposerà in funzione della calmeria. Nessuno é ancora in grado di proporre almeno una linea di galleggiamento e di programmare una rotta certa. Si lanciano opinioni per dividere l’arcipelago invece di unirlo ed insieme per dare una forza responsabile prima tecnica e poi politica. Ma i fatti, osservati ad occhio nudo o con binocoli speciali ad infrarossi, ci creano sobbalzi ogni volta che dobbiamo adoperare la nostra tastiera che il cuore eoliano comanda. E’ scomparsa una generazione creativa del turismo eoliano che era riuscita a farsi succhiare il mestiere da alcuni volontari dell’apprendimento, per il resto presunzione e richiesta di sfruttamenti statali producono l’attuale. Le chiese sono sempre più piene di “preganti” in lacrime. Speriamo e ci auguriamo Voi-Noi  che si possono asciugare con il sole libero delle Eolie che come il Notiziario non conosce il buio universale. Salutiamo sempre con il buongiorno questi 65 mesi di buona vita trascorsi insieme.
 
N.B i 200 mila euro di yacht all’acqua, al vento e al sole sono solo un classico caso della barca comunale in bella mostra come monumento allo spreco.

Da Milano in linea Daniele Corrieri

di Daniele Corrieri

corrieri 2.jpgTornaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Caro Direttore, nel frattempo che tu sei in India molti Eoliani sono a Milazzo, “la barca non và più”, il Consiglio Comunale nel contempo per fare delle nomine (incarichi) è riuscito a riunirsi addirittura erano in 12 il giorno dell’Immacolata, purtroppo nel pomeriggio per la terza volta in 15 giorni mancava il numero legale per la modifica del regolamento Tarsu. Peccato andando a casa per riposino pomeridiano si sono addormentati, in sintesi, per spendere presenti, per recuperare assenti, oppure visto il giorno di festa erano andati in Chiesa. Nel frattempo a Roma il Centro Studi Eoliano (lodevole come impegno) ha presentato il programma Natura e Cultura per la stagione 2012, il nostro Sindaco farà un bel Museo di Minerali a Vulcano, io pensavo d’acqua in prima lettura e dicendo a me stesso, meno male un po’ di lavoro, invece erano pietre!!! Poi sempre lo stesso dice di fare un Summer Scool, bellissimo!!! Notiziona, Il Dott Cianella Presidente Associazione Nazionale Albergatori ha relazionato per conto della nostra Federalberghi gli itinerari di cultura, archeologia, storia, natura e vulcani, di mio aggiungo non ho capito in quale periodo, con che tipo di promozione, con quali tour operator, sicuramente sarà un grande successo. Io mi fido!!! La professionalità non manca, addirittura pensano che con questo programma forse riusciranno a stare aperti tutto l’anno. Ironico!!! Oggi mi và di scherzare tra polemica e battute e credo che sia tempo di parlare di cose concrete, anche perché di concreto nelle nostre isole c’è il NULLA!!! Cerca di tornare presto a Lipari, molti fanno gli Indiani, adesso che hai esperienza vedi di tirare le freccette, non pungerli ma sollecitali a raccontarci l’isola che non c’è a chi stà oggi al Comune, e a quelli che vorranno andare il prossimo anno al Comune digli di non sparare alto di stare bassi . . . bassi . . . anche perché in fondo al pentolone ci sono dei fagioli che mangeranno e probabilmente avranno qualche indigestione. Con il botto. Torna cumpà, perché qui si tira a campà!!!

Da Milano in linea Daniele Corrieri

di Daniele Corrieri

corrieri 2.jpgPresto il dott. Marco Saltalamacchia ed il dott. Angelo Sidoti renderanno pubblico il Progetto di sviluppo e relativo programma per il Comune di Lipari. I due illustri Manager (uno dei due si candiderà a Sindaco di Lipari), stanno raccogliendo idee e proposte fatte dai cittadini sul Blog “Scegli il Nuovo Sindaco”. Si sono evidenziati in questo ultimo periodo le segnalazioni delle isole minori, che vanno dai problemi di carenza insegnanti, a un corretto servizio di internet e telefonico oltre e naturalmente ai disagi ben noti dovuti alla stagione invernale. Sempre dalle isole minori arrivano le voci dei disoccupati, avanza l’idea di creare nel periodo invernale dei laboratori artigianali e dei progetti per i giovani al fine di creare occupazione. Molto attiva la partecipazione nel blog di imprenditori turistici e di professionisti oltre e naturalmente gli interventi del cittadino comune. E’ quasi certo che la lista del candidato Sindaco sarà esclusivamente di gente competente ma non di appartenenza alla politica, c’è da dire che la politica Eoliana (alcuni leader) ha cercato contatto ma con garbo e rispetto si è detto andiamo da soli. La strada e il percorso si presentano non facili, ma il supporto di molti dà forza a questo progetto di una nuova vita Politica Eoliana, che và dallo sviluppo, alla solidarietà, dalla ricerca di far rinascere antiche tradizioni ma soprattutto alla ricerca nel ricredere nell’investire sul nostro territorio e di migliori servizi per il cittadino, per far ciò servono certezze e un impegno non indifferente. Oggi è stata lanciata una proposta da parte mia di un segnale forte per dar credito che coloro che intendono andare a Governare il nostro Comune ci sia amore e non di vecchi interessi privati. La proposta? Dal Sindaco alla giunta e ai relativi consiglieri Comunali di maggioranza, rinunciate al vostro stipendio per un anno e con quei soldi create un qualcosa che rimanga nel tempo per i Bambini, che possa essere un Parco Gioco, o un finanziamento a Progetti dei Giovani che abbiano interesse collettivo e non personale. Sarebbe un buon inizio.

Saluti da Milano

Lipari, furto davanti al cimitero

di Tiziana De Luca
 
593540447.pngPurtroppo per me, in questo caso, ma anche per tutte le altre potenziali vittime, a Lipari accade anche questo! Ieri pomeriggio verso le 15,30 mi reco al cimitero di Lipari per scattare alcune foto e posteggio la mia auto nel parcheggio di fronte all’entrata superiore e secondaria. Per muovermi meglio, prendo solo macchina fotografica, ovviamente, ed il telefonino e lascio ai piedi del sedile, malgrado sia una persona attenta e scrupolosa, ma la soglia della mia razionalità, nonostante i fatti successi negli ultimi tempi qui a Lipari, non è stata così alta come avrebbe dovuto, la mia borsa con tutto il “mondo” che mi porto dietro.
 
Chiudo l’auto, chiave in tasca, mi assento circa un’ora per aggirarmi fra le tombe e scambio qualche parola o saluto con le pochissime anime vive che frequentano il cimitero in quel breve frangente. Appena torno al parcheggio l’amara sorpresa: il finestrino della mia auto, lato destro, è infranto e la mia borsa è già tra le mani di qualcuno, che immagino stia ridendo soddisfatto per il colpo realizzato. Sono incredula e impressionata! E’ ancora giorno, ma, di quei pochi presenti che stavano frequentando il cimitero per lavoro negli stessi momenti in cui c’ero anch’io, nessuno ha visto e sentito niente. Ho allertato immediatamente i carabinieri, dai quali mi sono recata subito dopo.
 
Ho sporto denuncia contro ignoti, che probabilmente resterà lettera morta, ma scrivo qui per segnalare e sensibilizzare l’opinione pubblica su quella che è ormai la triste e insana realtà sociale che ha sostituito nelle nostre Isole la tranquillità a cui eravamo abituati. Mi auguro che le forze dell’ordine riescano a dare volto ed identità a delinquenti che non si rendono conto delle conseguenze delle loro malefatte, non tanto e non solo per punire bensì per ripristinare quella minima condizione di legalità che, visti i recenti episodi, risulta ormai violata e non più assicurata.
Grazie per l’attenzione.tizia.gif

LIPAR&PUNTO NASCITE – “GIU’ LE MANI DAL NOSTRO OSPEDALE”.

2789385247.JPGCOMUNICATO
HANNO CHIUSO I REPARTI DI OSTETRICIA E PEDIATRIA DELL’OSPEDALE DI LIPARI.
IL POPOLO EOLIAN0 MAI PERMETTERA’ A NESSUNO CHE SI CALPESTI LA PROPRIA DIGNITA’ E NON SARA’
CERTO UN ASSESSORE SORDO E INSENSJBILE A PRlVARCl DEL NOSTRO DlRlTTO ALLA SALUTE.
L’ASSESSORALELA SALUTE DELLA REGIONE SICILIA, MASSIMROUS SO, HA CONFERMATO LA CHIUSURA

ENTRO IL 30 GIUGNO
2012, Dl BEN 23 PUNT1 NASCITA DEGLI ATTUALl70 ESISTENTI SUL TERRITORIO SICILIANO.
TALE CHIUSURA RIGUARDA I PUNT1 NASCITA CHE REGISTRANO MEN0 Dl 500 PART1 L’ANNO, CRITERIO QUEST0 NON ASSOLUTAMENTE APPLICABILE ALL’OSPEDALE DI LIPARI, CHE RAPPRESENTA PER TUTTA LA POPOLAZIONE EOLIANA L’UNICA GARANZIA PER IL DlRlTTO ALLA SALUTE.
MALGRADO CIO’ HANNO CHIUSO IL NOSTRO PUNT0 NASCITE INSIEME AL REPARTO Dl PEDIATRIA ASSEGNANDO INVECE UNA DEROGA A CINQUE OSPEDALI SICILIANI( CORLEONE, NICOSIAB, RONTE,M USSOMEE SLAIN TO STEFANOD l QUISQUINA ) PER LA LORO DIFFICOLTA’ o IMPOSSIBILITA’ DI GARANTIRE, ENTRO TEMPI CONGRUI, IL TRASFERIMENTO DELLE PAZIENTI VERSO
STRUTTURE Dl SECOND0 LIVELLO.

VERGOGNA
COME SI FA A DIMENTICARE CHE TRA LlPARl E LA SlClLlA CI SIA Dl MEZZO I1 MARE ?
LA POPOLAZIONE EOLIANA ARRABBIATA E MORTIFICATA VUOLE SAPERE PERCH^ UNA DONNA EOLIANA IN STAT0 Dl GRAVIDANZA
DEVE ESSERE COSTRElTA A VIVERE, INSIEME AL NASCITURO, UNA CONDIZIONE Dl GRAVE INSICUREZZA;
DEVE AFFRONTARE UNA LUNGA TRAVERSATA IN MARE DEVE AFFRONTARE 11 VlAGGlO IN ELICOTTER6, VENT0 PERMETTENDO; DEVE TRASFERIRSI SULLA TERRAFERMA 15 GlORNl PRIMA DELLA DATA PREVISTA PER LA FINE -DELLA GRAVIDANZA PER RAGGIUNGERE LA STRUTTURA OSPEDALIERA PIO VICINA, PRIVANDOSI DEL CONFORTO DELLA FAMIGLIA E ABBANDONANDO I PROPRI FIGLI;
DEVE AFFRONTARE ENORMI DlSAGl IN TERMINI bl COSTI, IN UN MOMENT0 IN CUI LE DIFFICOLTA ECONOMICHE SON0 DIVENTATE UNA REGOLA PER LA MAGGIOR PARTE DELLE FAMIGLIE ITALIANE, QUANDO POTREBBE UTILIZZARE LE RISORSE DISPONIBILI PER IL BENESSERE DEL NASCITURO;
DEVE ASPETTARE L’URGENZA PER POTER FAR NASCERE IL PROPRIO FIGLIO A LIPARI ( L’ESEMPIO DELLA SIGNORA DI SALINA CHE DOPO AVER FATTO IL GIRO DELLA SlClLlA IN ELICOTTERO PER POTER PARTORIRE, E’ STATA RIPORTATA A LlPARl E’ EMBLEMATICO).
E ANCORA, PERCHE’ CON LA CHIUSURA DEL REPARTO DI PEDIATRIA I NOSTRI BAMBINI DEVONO ESSERE RICOVERATI NEL REPARTO Dl MEDICINA GENERALE IN UN AMBIENTE NON A LOR0 CONFACENTE ?
ADESSO BASTA, L’OSPEDALE DI LIPARI APPARTIENE AGLI EOLIANI E NOI RIMARREMO QUI A MANIFESTARE AD OLTRANZA FINO A QUANDO NON SAREMO CERTI CHE IL NOSTRO DlRllTO AtLA SALUTE SIA CONCRETAMENTE E DEFINITIVAMENTE RlSPElTATO ED ASSICURATO.
TUTTI INSIEME UNIAMOCI E A VOCE ALTA GRIDIAMO:
“GIU’ LE MANI DAL NOSTRO OSPEDALE”.
VENERDI’ 7 OTTOBRE ALLE ORE 09’30
APPUNTAMENTO DI FRONTE ALL’OSPEDALE PER SFILARE IN CORTEO DI PROTESTA PER LE VIE Dl LIPARI.