Video che non si visualizzano con il programma Firefox

Abbiamo ricevuto segnalazioni che i video non si visualizzano con Firefox – questo può avvenire dopo l’aggiornamento di Firefox e il plugin Windows Media e/o altri plugins non funzionano

In Firefox è stata modificata la cartella predefinita di installazione dei plugin. Questa modifica provoca la disattivazione dei plugin non più mantenuti come il plugin Windows Media. Per ripristinarne il funzionamento, seguire le istruzioni riportate di seguito.

Modificare l’impostazione di Firefox per ripristinare il funzionamento dei plugin

  1. Digitare about:config nella Barra degli indirizzi e premere Invio.

    • Se compare il messaggio “Questa operazione potrebbe invalidare la garanzia”, fare clic sul pulsante Farò attenzione, prometto per visualizzare la pagina di about:config.
  2. Nel campo “Cerca” scrivere plugins.load_appdir_plugins.
  3. Fare doppio clic sulla preferenza plugins.load_appdir_plugins per modificare il suo valore da False a True.
  4. Nella parte superiore della finestra di Firefox, fare clic sul pulsante Firefox e successivamente su Esci. Al riavvio, i plugin saranno nuovamente attivi.

Un superyacht che si guida con l’iPad

trimarano-adastra-fascione.jpg

Lusso in mezzo al mare 

L’isola pieghevole

Una piattaforma galleggiante progettata per poter essere ripiegata e riposta in garage e che dispone di ogni comfort, dalla piscina all’area relax

Un superyacht di lusso che può essere controllato con l’iPad anche a distanza di 50 metri. L’Adastra, costato 15 milioni di dollari, è stato realizzato con materiali high-tech come la fibra di vetro e il kevlar. E’ lungo 42,5 metri, largo 16 e pesa 52 tonnellate. Può ospitare fino a nove persone e sei membri dell’equipaggio.

L’imbarcazione è l’ultima creatura del designer John Shuttleworth che ha il suo studio di progettazione nella contea del Sussex, in Gran Bretagna. Ha una sala da pranzo enorme con vista panoramica mozzafiato, una cucina completamente funzionale, naturalmente, il bagno, oltre a una splendida cabina per l’armatore.

Lo yacht è stato commissionato dal magnate di Hong Kong, Anto Marden: lo utilizzerà per spostarsi tra le due isole che possiede al largo delle coste dell’Indonesia. L’Adastra può viaggiare per 4.000 miglia senza dover fare rifornimento, la stessa distanza che c’è tra Londra e New York.

Regione. Tranchida, “presto i Distretti Turistici”

dtranchida1.jpg“I dati sugli arrivi e le presenze turistiche nel 2010 e di questo primo scorcio del 2011 sono positivi e soddisfacenti e rappresentano un’inversione di tendenza rispetto agli anni scorsi. Siamo soddisfatti e c’e’ grande entusiasmo tra gli addetti del settore”. Lo ha detto l’assessore regionale al Turismo, Daniele Tranchida, stamattina a Mondello nella Conferenza regionale sul Turismo organizzata dalla Regione.

Tranchida ha parlato dei distretti turistici, che possono rappresentare uno degli strumenti di svolta per lo sviluppo del settore. “Sui distretti – ha detto Tranchida – siamo all’ultimo giro di boa. Bisogna dare la giusta importanza alla sinergia tra soggetti pubblici, i comuni, e i privati, ma anche alle pro loco, delle quali non si puo’ fare a meno sul territorio, agendo al di fuori di vecchie logiche e di rendite di posizione di chi vuole solo perpetuare superati parametri geografico-istituzionali”.

La Sicilia ha la necessita’ di sfondare sui mercati internazionali.  “Abbiamo attivato contatti con le compagnie aeree per aumentare i flussi per la Sicilia. Non si capisce perche’, in questo settore, altre regioni varino legislazioni difformi alle norme comunitarie e la Sicilia non possa farlo”.  L’assessore ha confermato l’appuntamento con il Meeting internazionale del turismo di Palermo, a ottobre. “Si fara’ – ha detto – io ci credo. Abbiamo dovuto spostarlo dall’originaria data di maggio per le conseguenze della crisi del nord Africa, ma l’appuntamento e’ soltanto rinviato a ottobre”.  Tranchida, nel corso del suo intervento alla Conferenza, ha tracciato un bilancio dell’attivita’ dell’assessorato in questi ultimi mesi.

“Abbiamo seguito alcune linee guida di modernizzazione e adeguamento normativo, di totale trasparenza negli atti e di concertazione con le associazioni di categoria”. Tra i provvedimenti piu’ significativi, l’assessore ha citato il decreto sulle localita’ a vocazione turistica e, tra quelli di prossima emanazione, quelli sulle guide turistiche “un ambito chiuso in se stesso – ha detto Tranchida – con resistenze da superare. Eravamo di fronte a un’assurda perimetrazione territoriale che vogliamo superare, aprendo ai giovani laureati in materie come le scienze e l’economia del turismo, storia dell’arte”. Di prossima emanazione anche il decreto sull’albo delle pro loco.

Sul fronte della programmazione e dell’utilizzo dei fondi comunitari, Tranchida ha ricordato l’uso massiccio delle 13 linee di intervento del Po Fesr, in cui spiccano gli ultimi bandi per l’impiantistica sportiva, per 51 milioni di euro, indirizzato al potenziamento dell’infrastrutturazione turistica delle citta’ siciliane e quello di 2 milioni di euro, destinato alle societa’ sportive per la promozione delle localita’ turistiche e dei beni monumentali della Sicilia.

“L’attuale performance degli impegni programmatici del Po Fesr 2007/13 segna il 90% circa di tutte le risorse assegnate per tutto il periodo”.  Lo ha detto il dirigente generale del dipartimento regionale del Turismo, Marco Salerno.  “La spesa al 31 dicembre 2011 – ha aggiunto – sara’ ben oltre i target assegnatici. Prima della fine dell’anno chiederemo al dipartimento Programmazione l’assegnazione di nuove risorse per le azioni dell’amministrazione. Salerno ha parlato anche dei distretti turistici, “Cuore della programmazione regionale, ai quali e’ chiesto di individuare le vocazioni turistiche dei propri territori e di adottare idonei strumnti di crescita formulando, attraverso veri e propri piani industriali, un’idonea offerta turistica”.

Secondo il direttore Salerno, “l’attuale quadro finanziario del Po Fesr attribuisce risorse non sufficienti, considerando che i candidati distretti turistici hanno avanzato proposte di intervento per 1,7 miliardi di euro nel triennio, e e’ opportuno che si reperiscano altre risorse, innanzi tutto, attraverso la razionalizzazione di tutti gli altri interventi previsti da altre programmazioni e con la collaborazione degli assessorati dei Beni culturali e del Territorio e ambiente”.