Da Palermo in linea Daniele Billitteri. Meteo&Babbio

dbillitteri2.jpgdi Daniele Billitteri

Autunno caldo. Meteo di martedì 8 ottobre.

Mi telefonarono di lassopra e mi cuntaru che già qualcuno ha addumato i termofifoni e si hanno messo le robbe pesanti. Qui invece abbiamo l’autunno caldo. Scirocco per tutta la simanata e scirocco pure tutta la simana che viene. E di freddo ancora non ne dobbiamo parlare proprio nel senso che forse per i Morti qualche felpina più pesante ce la potremo mentere. Sgherzo amici mie: non si può dire. Ma certamente questa e la prossima simana fredde non saranno perché ci saranno sempre venti meridionali: un corpo Libeccio, un corpo Scirocco. Il cielo si manterrà nuvoloso, ogni tanto ci sarà qualche pioggerellina ma ogni altrettanto ci saranno pure schiarite e zone del cielo sereno belle larghe.

Quando penso all’autunno caldo io non penso al tempo amichevole ma a mesi terribbili che ci furono in Italia tanti e tanti anni fa e che cominciarono proproio in autunno con una serie di manifestazioni di lavoratori del settore metalmeccanico che dovevano rinnovare il contratto e i datori di lavoro puntavano i piedi. Così c’erano sempre scioperi e strade intasate di operai ma pure di studenti (io, per esempio) anche se noi racazzi non dovevamo rinnovare nessun contratto. Ci furono questioni, sciarre con la polizzia, ci fu qualche manganellata, vulò qualche timpulata (comprese quelle dei padri). Era il 1969 e da allora ogni voilta che finisce l’estate e riaprono le frabbiche del Nord, tutti si addomandano se l’autunno sarà caldo o no. Certo, dopo tanti anni a riscaldare l’autunno ci pensano i precari attipo gesip o i bitelli che non solo fanno sciopero loro ma, così facendo, imbroccano le scuole e i picciutteddi se ne vanno scaminiando di qua e di là. Insomma, mala tempora all’orizzone e l’autunno rischia di essere caldo per la temperatura ma gelido per la sostanza e le nuove cose che assummeranno di pagare.

Eppure ci sono i negozi dei telefonini pieni che per farisi canciare una sim uno deve prendere il numero come alle Poste. E non è conto che ci vanno pi accattarisi un nokia di cinguanta leuri? No, che prio c’è? Deve essere lo spart fon ca custa parente di seicento leuri e poi tutte le promnozioni complicate attipo: minuti verso tutti… Perché, ci sono minuti che scorrono e a quarcuno ci dicono:; gregio amico questo minuto che sta passando non è per lei….Tante belle cose. Cellulari

Da Palermo in linea Daniele Billitteri. Meteo&Babbioultima modifica: 2013-10-08T07:44:15+00:00da leonedilipari
Reposta per primo quest’articolo