Grenada, il “privilegio” dell’incontro con il Console Italiano Vittoria Bertoletti

Grenada, il “privilegio” dell’incontro con il Console Italiano Vittoria Bertoletti. L’intervista.
http://www.bartolinoleone-eolie.it/console-grenada20123.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/console-grenada20123.wmv

youtube.jpg http://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos

snapshot28102013.jpgGrenada, il “privilegio” dell’incontro con il Console Italiano” Vittoria Bertoletti. Ben sette ore. In giro per l’isola. Con la sua Jeep. Su e giu’. Anche fino a quota 600 metri sul livello del mare. Conosce, quella che è ormai la sua isola, da ben 22 anni. E cosi’ ancor di piu’, si sono potute apprezzare le peculiarità di Grenade che é famosa per la noce

image.jpg

moscata, per le attività offshore e per presenza nell’entroterra della foresta pluviale, fitta e a tratti inaccessibile che fa da contraltare alla barriera corallina e alla foresta tropicale nelle zone costiere. L’isola é popolata da neri, meticci e mulatti che discendono dagli schiavi africani importati nell’isola dai britannici, ma ci sono anche ristretti gruppi di europei e indiani orientali. Questo geniale e naturale miscuglio umano genera il piacere di una familiarità incondizionata e libera. Qui tutti vivono felici – ricchi e poveri – in questo paradiso indipendentemente dallo stato sociale. E un saluto e un sorriso, nelle strade principali ma anche in quelle piu’ impervie, ci sono sempre…

image.jpgimage.jpgimage.jpgimage.jpg

image.jpg

Grenada, il “privilegio” dell’incontro con il Console Italiano Vittoria Bertolettiultima modifica: 2013-10-28T11:17:00+00:00da leonedilipari
Reposta per primo quest’articolo