AVVISO PUBBLICO

55cdafb6a7ff09a368ca08872dd814dc.jpgCOMUNE DI LIPARI

 Si porta a conoscenza che è stato approvato il regolamento sulle modalità di affidamento di lavori pubblici mediante cottimi fiduciari. Al fine della formazione dell’albo delle imprese del Comune, le stesse imprese possono iscriversi secondo le modalità previste.

Per ottenere l’iscrizione all’albo i richiedenti devono presentare istanza al sindaco e per conoscenza all’Ufficio contratti.

LIPARI, AL COMUNE PER L’ALBO DEI FORNITORI

9ef0498824fca3c91b24c98f8c358b87.jpgCOMUNE DI LIPARI, Ufficio Legale e Contratti 

Si porta a conoscenza degli interessati che è possibile chiedere l’iscrizione all’albo dei fornitori, suddiviso per categorie di lavoro entro il termine di 30 giorni.

Occorre produrre apposita istanza corredata da documentazione: dichiarazione comprovante l’iscrizione alla CCIAA, specificando il numero, l’anno e tutte le categorie delle singole attività; dichiarazione compravante la capacità di contrarre con la pubblica amministrazione e dichiarazione comprovante l’assenza di procedimenti penali e fallimentari.

LIPARI, ATTIMI DI PAURA PER UN MOTORINO CHE HA PRESO FUOCO

LIPARI – Attimi di paura per un motorino che improvvisamente ha preso fuoco nella via Francesco Crispi.

Immediatamente è scattato l’allarme ed è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco.

Ma appena giunti sul lungomare il fuoco era stato domato da un villeggiante, grazie all’utilizzo di un estintore.

MARINA CORTA, COMPROMESSO PER IL CASSONE

8883a77414100a20cb913de9e82de781.jpgLIPARI – Raggiunta una intesa – anche se sofferta – per la messa in sicurezza dello scalo di Marina Corta.

I lavori erano stati contestati dai pescatori e dai diportisti allorquando si stava per posizionare il primo cassone.

La marineria locale infatti riteneva che poteva essere ristretto il bacino acqueo.

Stamane sull’isola sono sbarcati i tecnici della società e del Genio civile opere marittime e dopo un incontro che si è tenuto anche con il sindaco Mariano Bruno, hanno rivisto il posizionamento del cassone, raccogliendo in un certo qual modo i suggerimenti dei pescatori.

A Marina Corta – come è noto – dovranno essere posizionati altri due cassoni.

LIPARI, IL CONSIGLIO E’ SLITTATO A DOMANI

03ec668e92da2097680501c7a3ccc6e6.jpgLIPARI – Per mancanza del numero legale, stamane è saltata la riunione del consiglio comunale.

Era stato convocato dal presidente Pino Longo.

Si doveva discutere del programma socio-economico della Provincia Regionale di Messina.

Presenti solamente cinque consiglieri.

Il consiglio tornerà a riunirsi somani alle 9,30.

CUFFARO, DESTITUTO DALL’INCARICO DI PRESIDENTE DAL GOVERNO NAZIONALE

c946188f7881088f566a0f2c07de187e.jpgSalvatore Cuffaro è stato destituito dall’incarico di presidente della Regione con un provvedimento del governo nazionale.

LO ha reso noto lo stesso Cuffaro.

“Si tratta – ha commentato – di pura speculazione politica, perchè mi ero già dimesso dall’incarico”. 

brevi

LIPARI Con determina del sindaco Mariano Bruno sono stati liquidati 6.653 euro agli ausiliari del traffico. A Rita Mandarano sono andati 976 euro, a Maria Rosaria Avino 703, a Daniela Castrogiovanni 684, a Gaetano D’Ambra 268, a Bartolo Di Pietro 852, a Simona Grella 759 e Bartola Luca 767.

LIPARI – Avviato il procedimento per la realizzazione di 90 alloggi in edilizia economica e popolare. Sorgeranno a Pianoconte. I progetti sono stati presentati dalle cooperative Panarea, Eolieexpress, LIberts e Eolie.

LIPARI – La strada del Cappero e alcuni muretti saranno messi in sicurezza. La giunta Bruno ha incaricato la ditta di Gaetano Iacono.

LIPARI – Il geometra Giuseppe Campagna è stato nominato responsabile area di gestione del Pitim 2008. E’ stato indicato dalla giunta municipale.

LIPARI – Anche i messi comunali avranno una loro auto. Con determina del dirigente Giovanni Famularo sono stati stanziati 6300 euro. Il mezzo sarà fornito dalla ditta Gemelli di Barcellona.

LIPARI – Con determina del dirigente Francesco Subba sono stati liquidati quasi 1400 euro alla Police Eoliana. garantisce il servizio di videosorveglianza.

LIPARI – Con determina del sindaco Mariano Bruno è stato pagato lo straordinario. A Anna Vitagliana sono andati 192 euro, a Fausto Amendola 2677 euro.

L’ALTRA SICILIA, “MOMENTO STORICO…”

b234172f0dcc6d3953383cc93e92f693.jpgE’ arrivata l’occasione per i Siciliani di buona volontà di dimostrare con i fatti la loro voglia di cambiamento reale, di rinascita e finalmente di sviluppo della nostra Isola “Magnifica”.

Abbiamo da tempo sottolineato la necessità per il Popolo Siciliano di farsi carico dei destini della propria Terra senza delegare a nessun’altro, senza cercare il facile alibi della politica praticata, della svendita dei nostri interessi e delle nostre aspettative a persone che non siano poi impegnate alla rendicontazione del loro operato.

I risultati di quelle deleghe sono sotto gli occhi di tutti: degrado, disoccupazione, smarrimento fino allo stadio finale del disinteresse, pronti poi a recriminare per le occasioni che si perdono e che non ritornano facilmente.

L’Altra Sicilia è da tempo un pungolo per le coscienze, uno strumento di riflessione critica, un tentativo di risvegliare l’interesse verso la rinascita ed il riscatto socio-economico e politico della nostra Patria.

Oggi l’occasione delle dimissioni del Presidente della Regione Siciliana aprono l’orizzonte a quanto abbiamo da sempre propugnato: un ricambio nella gestione politica affinché le esigenze ed i bisogni del Popolo Siciliano vengano presi in considerazione e definitivamente risolti.

Il momento è storico e consente ai tanti che hanno da sempre portato avanti questi valori di mettere insieme le loro esperienze per dare alla Sicilia una nuova classe politica libera dai vincoli romani e da interessi di piccolo cabotaggio e disposta al sacrificio personale per il bene generale.

E’giunta l’ora di operare tutti insieme per costruire quella forza che ridarà dignità e valide rappresentanze al nostro Popolo.

Mettiamo da parte il vuoto delle parole e passiamo al CORAGGIO DEI FATTI.

L’ALTRA SICILIA, ASSOCIAZIONE SICILIANI NEL MONDO DI BRUXELLES

MICCICHE’, “CUFFARO INDIFENDIBILE…”

002556257e19760691d945d443a9a7be.jpgLa contrapposizione a Salvatore Cuffaro non è arrivata in momento di sua debolezza, ma per gli errori gravi che ha fatto”. Anche Gianfranco Miccichè, presidente dell’Assemblea regionale siciliana, non risparmia critiche al governatore che si è appena dimesso.

“Quando uno viene condannato a cinque anni e se ne esce che è contento, è un errore clamoroso che non può non suscitare delle reazioni. Il tutto peggiorato dai cannoli”, ha detto Miccichè durante un incontro con gli studenti della scuola di giornalismo di Palermo “Mario Francese” della facoltà di Scienze della comunicazione dell’università palermitana.

“Se il procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, dice che la sentenza è grave e Cuffaro se ne esce così, non può essere difeso – ha aggiunto -. Miccichè lo ha sempre appoggiato, ma in questo caso non era difendibile. Io le sentenze le contesto quasi tutte perché ormai la magistratura fa politica ma si accolgono in una determinata maniera. Ma se dici che è un sollievo, certe cose non si possono dire”.

Per quanto riguarda il futuro politico, Miccichè si dice “assolutamente convinto che bisogna andare subito al voto. E non c’è bisogno di una legge nuova perchè siamo assolutamente convinti che vinceremo con un largo margine anche al Senato. Ogni giorno che passa senza avere preso una decisione è un danno all’immagine della politica”.

Il presidente dell’Ars propone anche il suo candidato per la poltrona di governatore: “Ancora non abbiamo deciso nulla, ma Angelino Alfano è il nostro coordinatore regionale ed è quello che ha maggior titolo per essere candidato. Forza Italia comunque ha altre persone altrettanto valide. Prima di candidarlo, comunque, dobbiamo vedere cosa deciderà lui. Io continuo a sostenere che oggi c’è bisogno di una rottura più netta rispetto al passato e che ci vuole un nome forte”.

SALINA, PRONTI PER L’AUSTRALIA

ad4132230b1e559fd5f3dd7efc0f4bda.jpgSANTA MARINA SALINA – Il 5 febbraio prossimo, un folto gruppo di eoliani (composto da circa 70 persone) raggiungerà l’Australia, con un viaggio organizzato dal Comune di Santa Marina Salina con un finanziamento dell’Assessorato Regionale al Lavoro e all’Emigrazione e con alcune sponsorizzazioni.

Si fermeranno nelle città di Sydney e di Melbourne sino al 21 febbraio per incontrarsi con le comunità eoliane che vivono nel continente australiano al fine di dare continuità ai rapporti socio-culturali fra le Eolie e l’Australia, dove vivono migliaia di connazionali che mai hanno dimenticato le loro origini e la loro terra natìa. Il programma prevede una serie di incontri a livello istituzionale, politico ed associativo a carattere culturale, sociale e religioso. A Sydney il gruppo ( composto da una delegazione municipale guidata dal sindaco Massimo Lo Schiavo, dai componenti della Banda Musicale “Isola Verde” di Santa Marina Salina e della “Compagnia Popolare Liparense” e altri partecipanti fra cui il parroco Don Alessandro Lo Nardo e il Sindaco del Comune di Leni Antonio Podetti) sarà presente all’annuale festa dedicata a San Bartolomeo (patrono di Lipari e protettore delle isole Eolie) organizzata dalla locale “Associazione Isole Eolie- Confraternita di San Bartolomeo”. Inoltre saranno ricordati i 105 anni di vita dell’Associazione eoliana che, originariamente, si chiamava “Circolo Isole Eolie”.

A Melbourne, invece, esiste, dal 1925, la “Società Isole Eolie” con sede a Lygon Street- Carlton, i cui componenti organizzano, ogni anno, varie iniziative sociali e comunitarie riguardanti le isole Eolie (picnic eoliano, balli, festa delle debuttanti,processioni dei santi patroni). Anche qui il gruppo è atteso con un corposo programma che prevede (come a Sydney) svariati incontri al Parlamento, al Consolato, all’Arcivescovado, in alcune sedi associative, istituzioni pubbliche italiane, luoghi di culto e municipalità australiane, dove la Banda Musicale Isola Verde e la Compagnia Popolare Liparense si esibiranno con alcuni concerti ; inoltre sarà allestita una mostra fotografica su “Eolie, ieri e oggi” di Antonio Brundu (abitati,feste popolari e religiose,partenze, storia, consuetudini) e saranno proiettati alcuni documentari sull’arcipelago eoliano.