Da Panarea in linea Pina Cincotta Mandarano

pinacm_Small-300x261-1

di Pina Cincotta in Mandarano

Un filo sottile di musica mi ha attirato verso la Chiesa dove nei suoi spazi liberi ho visto la gente invernale di Panarea che balla. Tutti felici e contenti. Mi ricordavano le feste antiche nell’aie di campagna dove, messe da parte mucche e grano, le luccicanti fisarmoniche ripetevano all’infinito gli stessi motivetti. Ricordo tarantelle e un instancabile canzone che faceva: “Marina, Marina, marina ti voglio al più presto sposar”… Felicità a chilometro zero. Spensierata e soprattutto amici e amici stretti dai sorrisi dagli abbracci. Ecco la Panarea che bisogna proteggere. Oltre alla natura bisogna proteggere la sua vera gente con le sue usanze e i suoi commerci legali insieme alla sua religione. Per questo, oltre alla popolazione servono musicanti e forze dell’ordine.

Sorgente: Da Panarea in linea Pina Cincotta Mandarano

Da Panarea in linea Pina Cincotta Mandaranoultima modifica: 2017-12-03T10:48:20+01:00da leonedilipari
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento