Eolie, è isolamento e a Milazzo esplode la protesta degli isolani che occupano il portellone della nave. I commenti.

Lipari – Alle Eolie dal pomeriggio è nuovamente isolamento. Fermi aliscafi e traghetti.

A Milazzo è esplosa la protesta di un centinaio di isolani che hanno occupato il portellone della nave. Alcuni provenienti anche dal nord Italia. Sul posto sono giunti i carabinieri per calmare gli animi. Per gli eoliani però le condizioni del mare, per il vento moderato da nord, non sono tali da interrompere i collegamenti.

I COMMENTI

di Gianni Iacolino

Oggi non ce l’ho fatta più !
Da anni mi ero imposto di non scrivere più alcuna nota sui disservizi marittimi .
Per due ordini di motivi: primo, onde evitare che si faccia di tutte le erbe un fascio, scatenando ingiuste proteste nei confronti dei tanti comandanti ed equipaggi coscienziosi e generosi e ,secondo motivo, perché non si ottiene mai nessun risultato, costretti a sorbirci sempre le solite ingiustificabili risposte, buone solo per babbei ed allocchi sprovveduti.
Oggi pomeriggio la tratta Milazzo-Lipari con relativo pernottamento della nave era praticabile e la soppressione della corsa non era giustificabile con le condizioni meteomarine . Dire che le decisioni del comandante siano insindacabili lo ritengo una bufala.
Ci sono istituzioni , e sono tante ,che potrebbero intervenire per fare chiarezza, una volta per tutte.

di Salvatore Rijtano

Sto scrivendo anche io purtroppo da Milazzo e potrei quindi non essere obiettivo, tanta è stata la rabbia nel vedersi negare il rientro a casa dopo 7 ore di viaggio, tanta è stata la rabbia nel sentire tutti, ma proprio tutti i passeggeri della stessa Sibilla proveniente da Lipari dichiarare che il viaggio era stato tranquillo e senza alcun problema legato a condizioni meteo avverse. Il comandante con tanto di bollettino meteo in mano si è rifiutato di effettuare la corsa ed al gruppo in protesta che obiettava sulle non vere condizioni avverse, opponeva un semplice noi stiamo lavorando da stamattina alle sei come a dire ora siamo stanchi. Sicuramente la stanchezza di un equipaggio è motivo valido per non effettuare un servizio specie quando si ha la responsabilità di oltre 100 persone da riportare a casa, penso comunque che a ciò dovesse provvedere la società. A noi poveri utenti non è rimasto altro che cercare un alloggio per la notte nella speranza che domattina, un equipaggio abbastanza riposato decida che le condizioni meteo indipendentemente dalle previsioni consentano di salpare per le eolie.

Eolie, è isolamento e a Milazzo esplode la protesta degli isolani che occupano il portellone della nave. I commenti.ultima modifica: 2019-12-30T09:52:12+01:00da leonedilipari
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento