Isole Eolie uguale Libertà…

di Carlo D’Arrigo*

Libertà è Isole Eolie

E’ ormai costante, su queste pagine, la collaborazione di Pina Cincotta Mandarano di Panarea, un’esperta della cucina Eoliana tanto da far “leccare i baffi”, come recitano le sue ricette. E i turisti sicuramente si leccano i baffi con le sue e con le tante ricette che gli altri espertissimi Chef Eoliani offrono.

Perché la Cucina eoliana è unica, quasi rara, per gli ingredienti, per il modo di manipolarli e persino per come sono presentati. Certo non basta andare a “mangiare” alle eolie per innamorarsi di queste Isole ma, come si dice, “il palato vuole la sua parte”. Quando l’inglese Thomas Cook, considerato l’inventore del turismo moderno e fondatore della prima agenzia di viaggio, organizzò la sua prima gita nel luglio 1841 offrì semplicemente il trasporto in un primordiale treno di terza classe, “un pranzo” e la possibilità di correre liberamente per le campagne.

Quel giorno la gente fu felice, era stata in “vacanza” e aveva pranzato fuori casa. Con Thomas Cook era nato il turismo di massa. Oggi la Thomas Cook Group è fra i più importanti Tour Operator britannici. Ho più volte sentito dire che le Isole Eolie offrono solo mare e sole, ma anche tanta libertà. E che si vuole di più? Sembrerà provocatorio, ma il concetto di vacanza nasce da quello di “tempo libero”, dalla libertà, dallo stare bene e, conseguentemente, anche dal mangiar bene. Per la fantasia popolare liberazione, riposo e mangiare “diversamente” sono associabili al concetto di vacanza.

Anzi, il concetto di divertimento e di evasione manipola le coscienze creando nel soggetto il bisogno della vacanza. Ne deriva, in tal modo, la formazione di quel popolo di turisti che si sposta verso aree denominate “turistiche” grazie all’input della cosiddetta libertà, e le Isole sono l’emblema dell’evasione e della libertà. Mi diceva un turista della Lombardia che appena imboccata l’Autostrada si sentiva in vacanza, era libero.

Gli Autogrill facevano poi il resto ma, certamente, non facevano “leccare i baffi”. Salire su un Aliscafo per le Eolie è come imboccare l’Autostrada, ma nelle nostre isole puoi leccarti i baffi sdraiato accanto allo sciabordio delle onde marine, cuocendoti al sole con un libro in mano e fantasticare sapendo di essere su un lembo di terra in mezzo al mare.

*Fisico, Consulente di Acustica del Comune di Lipari carlodarrigo47@gmail.com

Isole Eolie uguale Libertà…

Isole Eolie uguale Libertà…ultima modifica: 2019-01-09T10:33:41+01:00da leonedilipari
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento