La Regione Siciliana alla Bit: 60 operatori rispondono al bando delle Attività produttive

Gli operatori turistici siciliani saranno presenti alla Bit di Milano, in programma dal 10 al 12 febbraio, nello stand della Regione Siciliana nell’area curata dall’Assessorato alle Attività produttive che lo scorso lunedì 7 gennaio aveva pubblicato il bando specifico, con scadenza dei termini giovedì 10 gennaio, a cui hanno risposto circa 60 operatori.

La stessa area è attigua a un’altra area di tipo istituzionale che sarà invece curata dall’Assessorato al Turismo sempre della Regione Siciliana. Quest’ultima occuperà circa il 60% dell’area  complessiva di circa 800 mq mentre il restante 40% sarà utilizzato per l’area più strettamente commerciale. Una ripartizione di tipo amministrativo più che sostanziale ma che di fatto risolve la vicenda che non poche polemiche aveva suscitato in occasione degli appuntamenti borsistici di Rimini e Londra.

Questo il modello di collaborazione individuato tra i due assessorati, che dovrebbe essere riproposto anche per i prossimi appuntamenti di Madrid e Bruxelles, in cui gli spazi sono già stati opzionati, e quelli di Berlino e Mosca, attualmente in fase di valutazione.

Sono queste le iniziative in atto assunte, e forse non le sole, dall’Assessorato al Turismo che sta procedendo pur in mancanza del piano annuale di marketing che doveva essere elaborato dagli uffici competenti contestualmente all’approvazione del Piano triennale e preventivamente condiviso con le associazioni di categoria.

Alitalia chiude il 2018 a 21,5 mln di passeggeri, ricavi a +7%

Alitalia migliora i ricavi da traffico passeggeri. La compagnia aerea, in amministrazione straordinaria dal maggio 2017, ha registrato a dicembre il tredicesimo mese consecutivo di crescita, con un aumento del 5,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Un dato che ha portato Alitalia a chiudere il 2018 con un aumento dei ricavi da traffico passeggeri del 7% sul 2017.

“L’incremento – ottenuto senza ampliamento della flotta –  è stato registrato in tutti i settori del network (domestico, internazionale e intercontinentale) ed è stato possibile grazie al miglioramento del prodotto offerto in termini di segmento (in particolare l’area corporate), frequenze e performance operative, di cui il secondo posto in Europa per regolarità e puntualità costituiscono un’ottima sintesi”.

Positivi i risultati anche del numero dei passeggeri: a dicembre Alitalia ha trasportato 1.572.257 viaggiatori con una crescita del 2,2% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Nel 2018 il totale dei passeggeri è stato di 21.491.659 (+0,9%). L’aumento – spiegano da Alitalia – è stato determinato, in particolare, dalla crescita record del lungo raggio che, con 2.722.050 passeggeri trasportati nell’anno, ha registrato un incremento dell’7,1% rispetto al 2017.

Lipari, “il mio progetto per il lungomare di Canneto. Continuo a insistere…”. Le reazioni nel web e l’intervento

LE REAZIONI NEL WEB

Augusto D’Albora: Progetto che deve essere Immediatamente esecutivo fagli fare un copia ed incolla chiaramente con qualche piccola variante… Ma salviamo l’unica spiaggia bella di Lipari

Mimmo Fonti: Condivido il tuo progetto.. oggi più di prima.. vista l’emergenza, in particolare di Calandra.. però.. purtroppo tu non sei il progettista del Comune e la mia opinione non conta nulla..

L’INTERVENTO

di Salvatore Leone
ok Canneto al muro
A Canneto ormai c’è chi capisce e chi non capisce. Sono quelli che messi al muro devono decidere se stare di qua o di la. Per giustizia e non per convenienza. Questo è il secondo muro duro. Intanto tutto peggiora. E’ colpa del mare che rosicchia isole e case, rovinandole. Lo Stato resta a guardare. Non esiste nessun studio di fattibilità per salvare i litorali. Solo opere faraoniche il cui costo progettuale spesso costa più dei lavori e si rimorchia i lavori. Il motto è: “bisogna distruggere quello che esiste per ricostruirlo con nuove tecniche”. Canneto ha l’unica opera ben costruita. Il famoso muraglione del lungomare che serve da comoda seduta per dare le spalle al mare o alle case. Le forme arrotondate di questa barriera respingono le onde del mare. Col “mega-progetto-appalto” il muraglione non va più bene. Deve essere demolito e spostato verso il mare. C’è troppa spiaggia. Merito della colpa di un “progettoadaltotassod’ingegneriapolitica”. I seduti sul muro ripetono con coraggio che bastava poco per salvaguardare il litorale di Canneto, senza interventi drastici sulla terraferma. Tutto a mare senza nulla toccare sulla terraferma. Il “progettogratuitodelgeometraElioMollicannetaro” avrebbe recuperato tutta la barriera esistente sistemandola per tutta la lunghezza del litorale da “Uncalandra” con sopra scogliame emergente. Poi la creazione dei pettini per salvare Canneto. Opere simili esistono nelle migliori località balneari. I costi bassi e il progetto gratuito con l’opera che non crea nessun disagio a mezzi di trasporto ed abitanti perché l’intervento arriva dal mare. Ecco perché non piace. Mentre a Lipari è nato il deserto dell’isola pedonale, a Canneto si vogliono portare auto e motorini accanto ai bagnanti perché anche l’inquinamento ha bisogno di prendere il sole sulla spiaggia. Naturalmente tutto pagato.

di Aldo Natoli

Sulla problematica del lungomare di Canneto!
Non entro nel merito delle progettazioni perchè non rientra nelle mie capacità professionali!
Debbo ricordare che la spiaggia di Canneto dopo la grande mareggiata è stata protetta con i “tetrapodi” . Ovviamente questi tetrapodi bisognerebbe riaffiorarli, altrimenti non producono alcun effetto.
Debbo ricordare altresì che il nostro Comune si è dotato di uno Studio effettuato dallo “Studio “Volta” di Savona sulle spiagge e porti del nostro territorio prospettando delle soluzioni.
Uno sguardo certamente non farebbe male!!!

Lipari, “il mio progetto per il lungomare di Canneto. Continuo a insistere…”. Le reazioni nel web e l’intervento

http://alberghieolie.com/

LE NOTIZIE DEL NOSTRO GIORNALE ONLINE FANNO IL GIRO D’ITALIA. Stromboli, esplosioni di lapilli e di neve… Servizi nei Tg di Rai3 Sicilia VIDEO

“E’ salita l’attenzione sullo Stromboli, il livello per l’Ingv nazionale è giallo, perché il numero di esplosioni e i valori dell’energia sono aumentati e ci sono segnali che è alta nei condotti magnamatici interni”. Lo ha affermato il direttore dell’Ingv di Catania, Eugenio Privitera

Anche “Leonardo” di Rai 3 alle ore 14,56 ha parlato dello Stromboli

 

LE NOTIZIE DEL NOSTRO GIORNALE ONLINE FANNO IL GIRO D’ITALIA. Stromboli, esplosioni di lapilli e di neve… Servizi nei Tg di Rai3 Sicilia VIDEO

www.alberghieolie.com/

Lipari, domenica un nuovo aiuto ai piu’ bisognosi dai volontari della Croce Rossa

di Bartolo Profilio

Domenica 13 p.v. dalle ore 9.00 alle ore 13.30 i Volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato di Milazzo-Isole Eolie – sede di Lipari avranno il piacere di distribuire alle famiglie più indigenti dell’isola un piccolo aiuto. A tal proposito le derrate alimentari donate dai cittadini di Lipari durante la colletta effettuata nelle scorse settimane saranno suddivise equamente per raggiungere il loro buon fine. Pertanto, si pregano gli interessati di munirsi di copia fotostatica della dichiarazione ISEE (che dovrà essere inferiore a 4.000€) e copia della carta d’identità del titolare dell’ISEE. Per correttezza e trasparenza non verranno accettate deleghe. Il gesto dei Volontari della Croce Rossa è un piccolo aiuto concreto a dimostrazione che la Croce Rossa è presente ed è sempre più vicina ai più vulnerabili ed alle necessità del territorio.

Lipari, domenica un nuovo aiuto ai piu’ bisognosi dai volontari della Croce Rossa

 

http://alberghieolie.com/

Isole Eolie uguale Libertà…

di Carlo D’Arrigo*

Libertà è Isole Eolie

E’ ormai costante, su queste pagine, la collaborazione di Pina Cincotta Mandarano di Panarea, un’esperta della cucina Eoliana tanto da far “leccare i baffi”, come recitano le sue ricette. E i turisti sicuramente si leccano i baffi con le sue e con le tante ricette che gli altri espertissimi Chef Eoliani offrono.

Perché la Cucina eoliana è unica, quasi rara, per gli ingredienti, per il modo di manipolarli e persino per come sono presentati. Certo non basta andare a “mangiare” alle eolie per innamorarsi di queste Isole ma, come si dice, “il palato vuole la sua parte”. Quando l’inglese Thomas Cook, considerato l’inventore del turismo moderno e fondatore della prima agenzia di viaggio, organizzò la sua prima gita nel luglio 1841 offrì semplicemente il trasporto in un primordiale treno di terza classe, “un pranzo” e la possibilità di correre liberamente per le campagne.

Quel giorno la gente fu felice, era stata in “vacanza” e aveva pranzato fuori casa. Con Thomas Cook era nato il turismo di massa. Oggi la Thomas Cook Group è fra i più importanti Tour Operator britannici. Ho più volte sentito dire che le Isole Eolie offrono solo mare e sole, ma anche tanta libertà. E che si vuole di più? Sembrerà provocatorio, ma il concetto di vacanza nasce da quello di “tempo libero”, dalla libertà, dallo stare bene e, conseguentemente, anche dal mangiar bene. Per la fantasia popolare liberazione, riposo e mangiare “diversamente” sono associabili al concetto di vacanza.

Anzi, il concetto di divertimento e di evasione manipola le coscienze creando nel soggetto il bisogno della vacanza. Ne deriva, in tal modo, la formazione di quel popolo di turisti che si sposta verso aree denominate “turistiche” grazie all’input della cosiddetta libertà, e le Isole sono l’emblema dell’evasione e della libertà. Mi diceva un turista della Lombardia che appena imboccata l’Autostrada si sentiva in vacanza, era libero.

Gli Autogrill facevano poi il resto ma, certamente, non facevano “leccare i baffi”. Salire su un Aliscafo per le Eolie è come imboccare l’Autostrada, ma nelle nostre isole puoi leccarti i baffi sdraiato accanto allo sciabordio delle onde marine, cuocendoti al sole con un libro in mano e fantasticare sapendo di essere su un lembo di terra in mezzo al mare.

*Fisico, Consulente di Acustica del Comune di Lipari carlodarrigo47@gmail.com

Isole Eolie uguale Libertà…

Montalbano Elicona diventa esempio virtuoso di promozione turistica

Tempo di bilanci al Borgo di Montalbano Elicona soprattutto in ambito turistico. Già “Borgo dei Borghi” nel 2015, il paese ha mantenuto e soprattutto accresciuto la propria “brand reputation” grazie ad un minuzioso ed intenso lavoro di comunicazione con l’opinione pubblica e con i media che ha trasformato Montalbano in una delle località più apprezzata della Sicilia conquistando migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo.

È l’esperto alla promozione turistica Antonino Sapienza, incaricato dal sindaco Filippo Taranto dal giugno scorso a riportare nei dettagli le numerose azioni intraprese negli ultimi sei mesi.

“Intanto il grande successo del Corteo Storico che ha registrato clamorosamente oltre 5000 visitatori in una serata e la presenza della Rai nonostante le avverse condizioni atmosferiche. Presenze prodotte da un’attività svolta quasi esclusivamente da campagne pubblicitarie sui social.

Da quel momento la crescita della Pagina Facebook ufficiale non si è mai arrestata, quotidianamente arricchita di contenuti e consensi sia in termini di visualizzazioni, like, condivisioni ed interazioni e pertanto di induzione a visitare il Borgo. In brevissimo tempo la stessa pagina è diventata un vero punto di riferimento promozionale ed informativo per quasi 4000 fan.

A luglio e agosto da ricordare le interlocuzioni con gli Uffici Turistici Regionali e di alcuni Comuni della provincia di Messina, fino al momento sprovvisti di materiale informativo sul Borgo.

Di estremamente rilevante la predisposizione in rete dell’inedito percorso Jonio-Montalbano-Tirreno, oggi realtà, rivolto alle entità di settore che ha posto il Borgo come hub turistico e pertanto tra le “big destination” come Taormina e l’Etna da un lato e le Eolie, Tindari, Milazzo e Capo d’Orlando dall’altro, istituito per intercettare l’importante quota di visitatori alla ricerca della zone rurali e medievali, agevolato da collaborazioni sia istituzionali che privati con taxi, ncc che ormai quotidianamente fanno la spola da un lato all’altro con un interscambio di percorsi storici, naturalistici, esperienziali ed eno-gastronomici.

In contemporanea a tali iniziative una massiccia operazione di direct marketing rivolta alle entità alberghiere di tutta la Sicilia con la quale sono state contattate ed informate oltre 500 strutture.

Tutto questo ha favorito nel periodo in oggetto il “sold out” delle strutture ricettive e di settore protrattosi fino ad autunno inoltrato, nota fondamentale per comprendere un trend estremamente positivo e di crescita economica.

Nello stesso arco temporale, in ambito del delicato settore del crocierismo per mezzo dell’Autorità Portuale di Messina, sono state presentate alle principali compagnie di crociera informative e le principali attrazioni del Borgo, attività per la quale ci si aspetta un tangibile riscontro dalla stagione 2019-20.

Da agosto arrivando ad ottobre eventi culturali di assoluto livello, promozionati in tutte le modalità più moderne e messi in vetrina al mondo globale. Dalla bellissima mostra della fotografa aretusea Tiziana Blanco, allo strepitoso successo della Conferenza Mondiale sul Sito dell’Argimusco, che ha visto lo stesso diventare candidato a Patrimonio dell’Umanità e la presenza di Montalbano Elicona su tutte le più importanti testate giornalistiche locali, nazionali ed internazionali.

Ed a proposito di testate giornalistiche, davvero straordinario il lavoro mediatico e di relativa interazione: da giugno a dicembre oltre 800 comunicati inviati, oltre 300 articoli pubblicati sui giornali web, 140 sulla carta stampata, 80 servizi tv e sui tg. Di rilevanza i numerosi passaggi e servizi della Rai che in questo periodo ha acceso più volte i riflettori nazionali su Montalbano Elicona.

Il Borgo in questi mesi è stato anche attento all’aspetto sostenibile del turismo, grazie ad una manifestazione di interesse e collaborazione nei confronti degli importanti portali “mobilitasostenibile.it” ed “ecoitinerari.it” che produrrà attività innovative come itinerari sostenibili ed ha portato il Borgo al Salone del Gusto di Torino, prestigiosa kermesse internazionale.

A livello istituzionale, diverse le sinergie attivate. dalla stretta collaborazione con il Borgo di Castroreale e Milazzo che ha visto numerosi “stakeholders” coinvolti rispetto al rafforzamento dell’Asse Turistico Tirrenico, alle sinergie di alto livello come quella con la Città Metropolitana di Messina, sostenute dal Sindaco De Luca sempre attento allo sviluppo dei territori della provincia, collaborazione applicabile specialmente in ambito di pacchettizzazione di itinerari da e per la Città dello Stretto a livello di turismo stanziale da proporre sin da subito alle entità di settore come tour operator ed agenzie viaggio. In cantiere ma già attivate le interlocuzioni anche le sinergie con le Città Metropolitane di Catania, Palermo ed i relativi Borghi.

Anche a livello regionale, fondamentali i passaggi e l’interlocuzione con l’Assessore al Turismo Sandro Pappalardo a favore di una nuova fase di sviluppo territoriale che vedrà nel 2019 ancor di più Montalbano al centro dell’attenzione.

Di rilevante proprio negli ultimi giorni l’enorme successo del Presepe Vivente che anche in questo caso ha registrato il boom di presenze, anch’esso promozionato sui social e sui media con decine di articoli scritti, che ha registrato migliaia di visitatori ed accresciuto ancor di più l’importanza dell’evento a livello mediatico. Diverse testate giornalistiche hanno considerato il Presepe Vivente di Montalbano Elicona uno dei presepi più belli d’Italia”.

travelnostop.com

Sul sito della Regione l’avviso per selezionare 46 operatori per la Bit di Milano

Sul sito della Regione, a cura dell’assessorato alle Attività produttive, stamattina intorno a mezzogiorno è stato pubblicato l’Avviso per selezionare 46 operatori turistici siciliani interessati a partecipare alla Bit di Milano (10-12 febbraio). Sono ammessi a presentare domanda di partecipazione i seguenti soggetti, che abbiano sede legale ed operativa nel territorio della Regione Siciliana: piccole e medie imprese; consorzi e società consortili costituiti, anche in forma cooperativa; reti di imprese legalmente costituite.

Possono candidarsi: Tour Operator e Agenzie di Viaggio (in misura massima del 50% del totale operatori selezionati): Operatori che svolgono attività di incoming e che realizzano un proprio catalogo, anche telematico, destinato alla promozione e commercializzazione dell’offerta turistica siciliana e in regola con la normativa regionale vigente; Strutture ricettive (in misura massima del 40% del totale operatori selezionati): Hotel, residence turistici e altre strutture ricettive con almeno 30 camere e almeno 3 stelle. Ove la struttura ricettiva non raggiunga il requisito minimo richiesto potrà associarsi o consorziarsi, anche temporaneamente, con altre strutture ricettive analoghe;  Trasporti/Vettori (in misura massima del 10% del totale operatori selezionati): Charter aerei, marittimi e terrestri. Nel caso di Consorzi, Società consortili di PMI e reti di imprese legalmente costituite, tutti i requisiti di partecipazione richiesti vanno riferiti ad un unico centro decisionale e non alle singole imprese consorziate.

Al fine di verificare l’interesse alla partecipazione alle suddette iniziative, le imprese siciliane dovranno far pervenire la propria adesione, composta da istanza di partecipazione sul modello predisposto; scheda tecnica; dichiarazione de minimis dei contributi pubblici concessi in regime de minimis.

Le istanze dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13 del 10 gennaio 2019 e potranno essere inviate: via e-mail all’indirizzo: internazionalizzazione.ap@regione.sicilia.it; tramite servizio postale (anche corriere autorizzato), con raccomandata A.R.; consegna brevi manu presso l’ufficio accettazione posta al seguente indirizzo Regione Siciliana – Assessorato Regionale Attività Produttive Dipartimento Attività Produttive -Servizio 4 Internazionalizzazione, Attività Promozionale e Print – Via degli Emiri 45 – 90135 PALERMO.

In considerazione del tempo estremamente limitato per presentare l’istanza riteniamo cosa utile per i nostri lettori pubblicare il link diretto dell’assessorato alle Attività Produttive da cui è possibile consultare e scaricare Avviso, istanza, scheda tecnica, dichiarazione de minimis.

travelnostop.com