LE INTERVISTE DE “IL NOTIZIARIO”. Lipari, il dramma di Vincenzo Tesoriero. Falegname con sfratto e sequestro della struttura

Lipari – Da un dramma a un altro dramma. Da Canneto Dentro a Candali. Dalla storia di Antonio Mirabito a quella di Vincenzo Tesoriero, giovane falegname, sposato, 2 figli piccoli, rimasto senza lavoro.

image.jpgDa anni attende le autorizzazioni dal Comune. Non sono giunte e ora si ritrova con lo sfratto e la struttura non autorizzata posta sotto sequestro. Tre persone hanno anche perso il lavoro. Eppure a Candali vi sono state autorizzazioni e proliferano le baracche e i capannoni.

L’intervista a Vincenzo Tesoriero e alla moglie.

tesoriero04112013.jpghttp://www.bartolinoleone-eolie.it/vincenzo-tesoriero04112013.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/vincenzo-tesoriero04112013.wmv

youtube.jpg

http://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos#sthash.m58CZ1TU.dpuf

youtube.jpg http://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos

– See more at: http://notiziariodelleeolie.myblog.it/#sthash.m58CZ1TU.dpuf

youtube.jpg http://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos

– See more at: http://notiziariodelleeolie.myblog.it/#sthash.m58CZ1TU.dpuf

youtube.jpg http://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos

– See more at: http://notiziariodelleeolie.myblog.it/#sthash.m58CZ1TU.dpuf

Grenada, il “privilegio” dell’incontro con il Console Italiano Vittoria Bertoletti

Grenada, il “privilegio” dell’incontro con il Console Italiano Vittoria Bertoletti. L’intervista.
http://www.bartolinoleone-eolie.it/console-grenada20123.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/console-grenada20123.wmv

youtube.jpg http://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos

snapshot28102013.jpgGrenada, il “privilegio” dell’incontro con il Console Italiano” Vittoria Bertoletti. Ben sette ore. In giro per l’isola. Con la sua Jeep. Su e giu’. Anche fino a quota 600 metri sul livello del mare. Conosce, quella che è ormai la sua isola, da ben 22 anni. E cosi’ ancor di piu’, si sono potute apprezzare le peculiarità di Grenade che é famosa per la noce

image.jpg

moscata, per le attività offshore e per presenza nell’entroterra della foresta pluviale, fitta e a tratti inaccessibile che fa da contraltare alla barriera corallina e alla foresta tropicale nelle zone costiere. L’isola é popolata da neri, meticci e mulatti che discendono dagli schiavi africani importati nell’isola dai britannici, ma ci sono anche ristretti gruppi di europei e indiani orientali. Questo geniale e naturale miscuglio umano genera il piacere di una familiarità incondizionata e libera. Qui tutti vivono felici – ricchi e poveri – in questo paradiso indipendentemente dallo stato sociale. E un saluto e un sorriso, nelle strade principali ma anche in quelle piu’ impervie, ci sono sempre…

image.jpgimage.jpgimage.jpgimage.jpg

image.jpg

LE INTERVISTE DE “IL NOTIZIARIO”. Lipari. “Le isole bruciano di solidarietà”. Parlano Gaetano Sardella, Danilo Conti e Antonio La Greca che ha ricevuto 7 mila e 558 euro

alagrecagruppo.jpgLipari – “Le isole bruciano di solidarietà”. All’insegna di questo slogan nella banchina di Sottomonastero si è tenuta la cerimonia voluta dal  comitato presieduto da Danilo Conti che grazie alla sensibilità degli eoliani (e non solo), ha donato 7 mila e 558 euro ad Antonio La Greca che lo scorso ferragosto si  ritrovò’ con il suo taxi distrutto dalle fiamme. Per la benedizione presente monsignor Gaetano Sardella, insieme ai promotori dell’iniziativa, ai familiari, amici e tassisti. 

Le interviste a monsignor Gaetano Sardella, Danilo Conti e Antonio La Greca. 
snapshot15102013.jpg
http://www.bartolinoleone-eolie.it/lagreca-taxi15102013.wmv

Per visualizzare i video su iPad e Tables scaricare ed installare il software VLC che troverete a questo indirizzo web:

PER IOS http://www.videolan.org/vlc/download-ios.html

PER ANDROID http://www.videolan.org/vlc/download-android.html

youtube.jpghttp://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos


– Lo scorso Ferragosto il suo taxi bruciò nel cuore della notte, a ansa.jpgLipari. Antonio La Greca, che era da poco rientrato nella sua isola dopo anni trascorsi fuori dalle isole, lo ha potuto ricomprare grazie alla colletta degli eoliani, che hanno raccolto 7.358 euro. Domani, in località Sottomonastero, avverrà la consegna del denaro. Commosso La Greca, che insieme alla moglie Susanna e ai figli Valentina e Fabio ha scritto una lettera per ringraziare gli isolani.

-Amici, è difficile trovare le parole giuste per esprimere la gratitudine e la commozione che io e la mia famiglia stiamo provando. Quello che è stato fatto per noi è molto di più di un gesto di beneficenza, è un gesto di unità e speranza contro le difficoltà piccole e grandi che ognuno di noi si trova ad affrontare nel proprio percorso. Spero di avere la possibilità, con chi ancora non l’ho potuto fare, di ringraziarvi personalmente uno ad uno. Anche se un grazie è riduttivo. Mai dimenticheremo quello che è stato fatto per noi. E nel mio piccolo spero di essere sempre presente e pronto ad aiutare la mia comunità. Con stima e gratitudine

Antonio, Susanna, Valentina e Fabio La Greca ilnotiziario.jpg
 
-Buongiorno Direttore,

si è conclusa la raccolta del Comitato Spontaneo di Solidarietà per il Concittadino Antonio La Greca.
Il totale complessivo delle donazioni è di € 7.358,00. Segue elenco dei donatori che la prego di pubblicare per intero pur occupando, orgogliosamente, molto spazio del Suo giornale on-line. Ringrazio di cuore tutti i membri del Comitato (Massimo Lo Schiavo, Salvatore Agrip, Pietro Lo Cascio, Francesco Rizzo, Christian Del Bono, Luisa Mendoza) e tutte le persone e le Ditte che ci hanno  aiutato in quest’impresa, realmente non facile. Ringrazio le persone che hanno donato dalle altre Isole Eolie e dall’estero, ma soprattutto mia moglie Luisa che mi ha aiutato, sorretto e dato lo spunto di riflessione iniziale per promuovere questa raccolta.

L’EVENTO: Giorno Martedì 15 Ottobre alle 11:30 AM (previa autorizzazione della Capitaneria di Porto), in Località Sottomonastero nei pressi del parcheggio Taxi (sotto il gazzebo), abbiamo organizzato, con Padre Gaetano Sardella, la consegna del denaro raccolto e l’inaugurazione/ benedizione ufficiale del nuovo mezzo di Antonio La Greca. Invitiamo ed aspettiamo puntuali tutte le persone che hanno partecipato alla raccolta, ad assistere alla consegna della busta, alla benedizione e fare un brindisi tutti insieme.

HANNO CONTRIBUITO: FUORI SEDE

Pesce Eduardo
Velten-Mrowka Christa
Dedioniggi Carla
Trimarchi Irene
Trimarchi Giorgio
Folicaldi Andrea
Salerno Aurora
Gherardi Sandra

VULCANO

Tutta La Vita di Nino Fugazzotto
Terasia Resort Imperatore Travel Sig. Luigi Polito
Checchin Mauro

SALINA

Hotel Signum di Rametta Clara
Hotel Ravesi Srl
Hotel Santa Marina Trisform Srl
Ristorante Pizzeria Batana’
Ristorante Il Delfino Snc
Alfredo in Cucina di Oliveri Pietro
Delizie e Sapori di De Fina Giuseppe
Bar Da Silvio di Costa Silvio
Podetti Antonio
Capasso Giuseppe
Arabia Domenico
Sidoti Linda
Avv. Vincenzo Terenzio
Benenati Elio
Casolaro Antonio
Dr. Pistorino Roberto
Dr. Santisi Maurizio
Cervellera Alberto
Sciacca Cristian
Mollica Chiara
Sac. Lo Nardo Alessandro
Longo Graziella
Taranto Mirko (Taxi)
Re Domenico
Sangiolo Luciano
Sindaco di Santa Marina, Massimo Lo Schiavo

LIPARI

Corrieri Silvio (Taxi)
Corrieri Gianfranco (Taxi)
Corrieri Davide (Taxi)
Villini Bartolo (Taxi)
Villini Mirko (Taxi)
De Salvo Natale (Taxi)
Crisafulli Simone (Taxi)
Monteleone Daniele (Taxi)
Monteleone Alessandro (Taxi)
Famularo Bartolo (Taxi)
Natoli Giuseppe (Taxi)

Bar Chicco Tosto
Bar L’Approdo Lipari
Cafè La Vela
Bar Gabbiano
Bar Sol Et Maris
Bar Blu Cafè
Piccolo Bar
Bar “Tano”
Bar Ritrovo Papisca

Hotel Giardino Sul Mare
Hotel La Filadelfia
Hotel Carasco
Hotel Gattopardo Fabrizio Famularo
Hotel Poseidon Bartolo Basile
Hotel Casajanca

Ristorante L’Anfora
Ristorante Da Marisa
Ristorante Villa Liberty
Ristorante Al Pirata
Ristorante E’ Pulera
Trattoria del Vicolo di Gallo Rosaria

Edicola Belletti
Associazione Borgata Lami
Gruppo Navigazione Regina
Gruppo Orione Navigazione
Regalcasa
Partylandia
Il Pozzo dei Desideri Mavilia Giuseppina
Rotary Club di Lipari
Hair Diffusion Catello
Pontile di Porto Salvo Saglimbeni Filippo
Farmacia Sparacino
Farmacia Morsillo
Camping Baia Unci
Format Saltalamacchia Tony
Sinistra Eoliana
Tabacchi Ziino
Granata Natoli Snc
Ostello di Giardina Giovanni
Impresa Orto Dario
Aliante Soc. Cooperativa
Eoliana Edilizia Palano Viviana
Fomal Srl
Impresa Famularo Bartolo
Noleggio Blu Wave
Impresa Fonti Antonino
Lido Coral Beach
Idraulica Merlino Silvio
Studio Commercialista Campo Aldo
Ditta Baldi Ernesto
Ditta Mondello Maurizio
Lido Balneare Las Palmas

Subba Sergio
Lo Schiavo Marco
Massimo
Agrip Salvatore
Famiglia Turcarelli
Stefanachi Marcello
Valastro Francesco
Cacciola Maria
Petracca Lino
Bernardi Antonio
Foti Elvira
Costanzo Placido
Costanzo Ornella
Staff Sala & Cucina Hotel Carasco
Staff Ricevimento e Piani Hotel Carasco
Del Bono Stefano
Del Bono Fabrizio
Del Bono Christian
Rizzo Giuseppe
Rizzo Francesco detto “Ciccio”
Cannistrà Daniele
Anonimo G.B.
Donazioni fedeli Parrocchia
Butturini Stefano Fotografo
Andreolli Alessandra Operatrice Turistica
Favaloro Giuseppe
Iacono Lucy
Danielutti Paolo
Alessandra e Giovanni
Krohmer Ute
Mazza Stefano
Lazzaroni Daniela e Silvia
Famiglia Urso Guglielmo
Corrieri-Nigredi Angela
Turcarelli Cristian
Dr.ssa Christine Berart
Famiglia Zagami Bartolino
Schiera Johnny
De Vita Bartolo
Casali Livio
Dr. Orazio Ischia
Maieli Carmelo
Jean Claude & Florance
Leone Bartolino
Restuccia Gianluca
Finocchiaro Giuseppe e Laura
Dr. Iacolino Gianni
Dr. Noto Giovanni
Giuffrè Gaetano
Megna Francesco
Manni Marco
Sig. Amico Antonio
Rizzo Maria Grazia
Sidoti Angelo
Fonti Gesuele
Orifici Daniele
Ing. Carnevale Emanuele
Dr. Famà Natale
Sgroi Claudio
Merlino Alessandro
Famularo Bartolo (Lino)
Licari Fabrizio
Borella Alessandro
Casali Alessandro
Famiglia Groppo
Ziino Giuseppe
Lo Cascio Pietro & Flavia
Piemonte Roberto
Geom. Castrogiovanni Giuseppe
Galletta Filippo
Leone Cettina e Famiglia
Faranda Giuseppe

Salvuccio Spinella 
Sig. Gioacchino / guida tedesca/
Mendoza Luisa Fernanda
Conti Samuele 7 anni
Conti Isabella 5 anni
Conti Danilo

Grazie a tutti Danilo Conti

brucianosolidarieta'.jpg

Lipari. Polemiche per la riapertura della via Garibaldi. Le reazioni

ilnotiziario.jpglchiofalo3.jpgdi Luca Chiofalo

Prendo atto dei chiarimenti (in verità, non tanto “chiarificatori”) dell’assessore Sardella e riduco, per chiuderla, la questione ad un unico quesito, il seguente: Intende l’amministrazione agevolare la vocazione turistica dell’isola di Lipari, dunque di via Garibaldi e di tutte le vie del centro storico con una limitazione al traffico veicolare correlata alle caratteristiche delle suddette, oppure, per gli anni a venire, ci viene implicitamente consigliato di pianificare attività d’impresa rivolte in misura quasi totale all’utenza locale, magari, come suppongo ipotizzino i “suggeritori” dell’assessore, realizzando pompe di benzina, autogrill e officine per tutto il centro storico…? Che i Liparoti preferiscano girare per il proprio centro storico in macchina è da dimostrare, che i turisti vogliano camminare per le nostre caratteristiche vie senza il pericolo e l’assillo dei veicoli a motore è una certezza…! Sempre rispettoso e fiducioso mi chiedo: di che avviso è la nostra amministrazione…?

gsardellaassessore.JPG-di Giovanni Sardella*

In riferimento all’articolo di stampa pubblicato dal Notiziario delle Eolie, tengo a precisare alcune informazioni utili al lettore e chiarire le posizioni precedentemente riportate in maniera non corrispondente ai fatti. Nello specifico, l’articolo cita affermazioni che non mi appartengono come la mancanza di richieste riferite alla viabilità della via Garibaldi. Infatti proprio tale viabilità è stata oggetto di innumerevoli richieste, circa la possibilità del libero accesso, da parte degli esercenti che operano sia nell’area oggetto di discussione e sia nelle aree limitrofi, da piazza Mazzini fino a piazza Ugo S. Onofrio, così come pure la via Roma, nella quale fino al 30 settembre u.s. vigeva la ZTL la mattina e area pedonale dalle ore 14,00 sino alle ore 06,00. Fatta questa precisazione, che a chiare lettere significa la posizione dell’assessore, tengo a far rilevare che sia gli indirizzi sia le determinazioni assunte sono il frutto dell’equilibrio di fattori che partono dalle richieste pervenute ma che devono essere pianificate con lo stato di fatto, ed è questo il lavoro di un amministratore del paese. Per poter trasferire la piena consapevolezza della questione voglio elencare alcuni elementi in ordine alle viabilità dell’area in oggetto.

Via Garibaldi: Per la prima volta la stagione estiva 2013 ha visto chiusa al traffico h24 la parte di strada da angolo via Umberto I° a tutta via Maurolico consentendo per la prima volta di decongestionare la mezza arteria che porta al corso principale. Tale scelta ha ricevuto numerosissime lamentele dai trasportatori e dal carico scarico merci che di fatto hanno dovuto adeguarsi al divieto. La stessa via Garibaldi, si precisa, non è solo il tratto angolo via Maurolico – Piazza Ugo S. Onofrio ma come comincia da piazza Mazzini e, per tanto, le scelte che condizionano parte della via di conseguenza creano disagio ai quanti svolgono attività e risiedono sia in via Garibaldi, che in via Umberto, via Mons. Bernardino Re, via Prof. Em.le Carnevale, via XXIV Maggio e Piazza Mazzini. Per la prima volta quest’anno, a sostegno dei disagi provenienti dalla restrizione veicolare, è stato concesso l’uso del parcheggio di Piazza Mazzini per residenti, attività commerciali, Comune ecc. con la disponibilità di circa 100 posti auto.

Via Roma: La stessa, deve sopportare il transito di taxi e macchine autorizzate che, inserite in un contesto turistico come quello di agosto, risulta fuori dalla sua portata; la stessa serve inoltre le innumerevoli attività di spettacolo e di servizio che nella stagione vengono svolte a Marina Corta fino ad oggi senza problemi di sorta. Questo è stato possibile grazie anche alla collaborazione avuta dagli addetti ai lavori. Superata la stagione estiva, questa via come già capitato diverse volte negli ultimi giorni, si connota come “torrente”, condizionando l’accesso anche ai mezzi per l’emergenza. Infine, a completare una nuova programmazione della viabilità estiva sono state realizzate, anche grazie alla collaborazione di istituzioni come il Circomare di Lipari, regolamentazioni del traffico sul porto di sotto monastero con regolare corsie di imbarco, con il senso unico con i parcheggi a tempo, parcheggi per gli operatori, per il 118 e per diversamente abili. A completamento di quanto già detto si fa presente che la viabilità pedonale della via Garibaldi, compatibilmente con le risorse dell’Ente è stato garantito da due unità di P.M. e, in alcuni casi, con la collaborazione personale del sottoscritto. Come si rileva da quanto su elencato con grande sacrificio da parte di tutti, e per primi i cittadini e i commercianti di Lipari, abbiamo cominciato a rinnovare il precedente concetto di viabilità verso una nuova visione che mette al primo posto la vivibilità di tutti, confrontandosi con i limiti del territorio. Questo è stato possibile grazie anche alla fiducia rivoltami dal Sindaco di Lipari Marco Giorgianni che senza intervenire nei processi di lavoro, ha riposto piena fiducia nell’operato del sottoscritto. Con la collaborazione e la consapevolezza di tutti si ottengono risultati, diversamente rimangono punti di vista. Per dovere

*Assessore alla viabilità 

-Gentilissimo direttore,

la mia, per esprimere una opinione, personalissima, sulla riapertura al traffico di via Garibaldi a Lipari. Premesso che sento parlare di scaglionamento delle ferie e destagionalizzazione da quando ero
ragazzo, purtroppo son passati tanti anni,e nulla è cambiato. Non capisco chi deve chiedere una proroga e a chi. Purtroppo da anni il turista di media e
bassa stagione, che ci porta soldi quando non ce né, viene penalizzato dai pochi servizi che trova in quelle attivita’ che hanno il coraggio di resistere
(credetemi ci vuole coraggio) con questo, non chiediamo incentivi economici o elemosine, ma collaborazione dagli enti preposti ad amministrarci. Non si puo’ parlare di mors tua vita mea dato che siamo nella stessa barca, direttamente o indirettamente, viviamo tutti di turismo. Quindi, si debbono aprire le porte, anche con cambiamenti dell’ultima ora, a questi flussi, forse fuori stagione, ma
fondamentali, senza dovere fare istanze o preghiere a chicchessia. Distinti saluti

Maurizio Pagliaro- Vulcano

P.S. Se vi ricordate, l’ora legale finiva l’ultimo week end di settembre, e per noi che vendiamo sole era restrittiva, se anche i nostri ottusi politici nazionali,si sono accorti dell’importanza della proroga, una ragione c’è.

plocascio.jpg-di Pietro Lo Cascio*

Dopo avere sollevato durante il consiglio comunale di ieri la questione della riapertura al traffico di via Garibaldi, vorrei chiarire meglio il mio pensiero, che – per ragioni di sintesi – è stato leggermente travisato. Non ho mai parlato infatti di turismo che “invade” il paese: ritengo che, dopo l’assedio del Barbarossa, il nostro paese non abbia visto invasori, e che i visitatori giornalieri – scesi dai barconi o dalle navi crociera – rappresentino comunque una risorsa, in un momento economicamente difficile dove – come tradizione vuole – “ogni ficatieddu ‘i musca è sustanza”. Il problema che ho posto è il seguente: non si può ignorare che Lipari – a prescindere dai giornalieri – stia beneficiando di un fortunato prosieguo della stagione estiva, con numerose presenze individuali o in gruppo che soggiornano nella nostra isola. Non so se ciò sia merito delle “Vele Nere”, del bel tempo, dell’instabilità politica del Vicino Oriente o di altro, ma è un fatto indiscutibile che b&b, residence, alberghi, ristoranti e altri esercenti stiano lavorando più e meglio di quanto sperassero. La chiusura al traffico di via Garibaldi e il doppio senso di circolazione in via Roma – quest’ultimo teoricamente limitato agli aventi diritto – vigevano fino al 30 settembre, e poiché tale disposizione ha funzionato, nel bene o nel male, per quattro mesi, poteva risultare logico prorogarla per altri 30 giorni. In questo senso, l’enigmatica risposta dell’amministrazione – “non è stata chiesta la proroga” – non appare adeguata alla realtà, che invece è mutevole, a volte imprevedibile, e richiederebbe una certa elasticità di visione e di azione. Poi, io propenderei per una totale chiusura del centro storico: lo abbiamo detto espressamente nel programma elettorale della Sinistra, e riteniamo che sia un atto di civiltà, in grado di migliorare la qualità della vita del paese. Ovviamente, deciderlo senza una pianificazione adeguata sarebbe un errore; per andare incontro alle esigenze di esercenti e cittadini, infatti, una scelta del genere sarebbe praticabile soltanto prevedendo un servizio-navetta, possibilmente gratuito per i residenti e con costi accessibili per i visitatori, che consenta di fare la spesa, acquistare materiale elettrico, farmaci o quant’altro, senza disagi per chi vive. Invito però a riflettere sul fatto che anche il congestionamento del traffico in un centro storico privo di parcheggi rappresenta un disagio, oltre che un pessimo biglietto di presentazione per un paese che vive prevalentemente di turismo. Non è fantascienza: lo fanno già in molti centri urbani, anche meno belli e caratteristici del nostro. Tuttavia, non credo che questo accadrà. Forse questa sensibilità esiste ed è più diffusa di quello che potrebbe apparire, ma è avvezza a sottostare a consolidate abitudini che non ci fanno immaginare un paese più vivibile, più gradevole, più organizzato, e persino più aperto e solidale. Per esempio, mentre Lampedusa attraversa uno dei peggiori drammi della sua storia, io non mi sognerei affatto di sollevare la questione della Laurana e preferisco accontentarmi della Veronesi, rimandando il problema a momenti migliori. Naturalmente, altri sono liberi di farlo, e lo facciano pure.

*Consigliere comunale de La Sinistra

-Gent.mo Direttore,

facciamo seguito all’articolo da Lei pubblicato relativo all’intervento dei consiglieri Comunali e dell’Assessore alla viabilità in merito all’ipotesi di una nuova chiusura al traffico della Via Garibaldi,  precisando che si sta parlando di un “turismo” di poche ore giornaliere CHE INVADE IL PAESE, dice bene il Sig. Lo Cascio e che favorisce senz’altro alcune tipologie di attività commerciali (Souvenir e Fotografi!!!!!!), ma a nulla o poco giova ad altre. Vogliamo precisare agli intervenuti che esistono attività come quella che noi sottoscritti rappresentiamo e che gestiamo con enormi difficoltà nella Via Maurolico, che non vivono con i “turisti mordi&fuggi” che comprano souvenir e gelati, bensì con gli artigiani e i commercianti dell’isola che, tuttavia, con la chiusura del centro storico, non ci possono raggiungere. E’ possibile che in queste isole vige sempre la regola: mors tua vita mea”???????? Dice bene il consigliere Lauria “L’Amministrazione deve essere per i cittadini non contro” ma lo deve essere per TUTTI I CITTADINI!!!!!! Sarebbe più opportuno, anche nell’interesse del turismo eoliano, indirizzare l’attenzione su un problema di maggiore importanza quale la sostituzione della nave “Laurana” dalla tratta Eolie-Napoli con la più vecchia e fatiscente nave “Paolo Veronesi”, per il quale i disagi sarebbero davvero enormi e per TUTTI I CITTADINI delle Isole Eolie!!!!!! Senza inutili lungaggini cordialmente salutiamo.

SCAM Srl Costanzo Sergio Alessi Marco

– di Luca Chiofalo

Faccio seguito alle dichiarazioni rese dall’assessore Sardella a margine del civico consesso e riportate dal suo Notiziario. La proroga dell’ordinanza di chiusura al traffico della via Garibaldi è stata chiesta ripetutamente quest’anno ed è già stata oggetto di accesa discussione lo scorso anno (quanto sto affermando può essere confermato dal primo cittadino). Anche nel caso (non questo!) in cui non gli fosse giunta richiesta di proroga, la chiusura dei centri storici nelle località turistiche di pregio è un provvedimento tanto necessario e condiviso da far apparire la posizione dell’assessore Sardella davvero insostenibile. Vista l’ulteriore dichiarazione, del suddetto assessore, ” non è giusto che si chiuda solo la via Garibaldi”, mi chiedo (preoccupato) quale logica ispirerà la programmazione futura della viabilità, dato che non sembra essere tenuto in considerazione il fatto che ogni via ha caratteristiche, flussi turistici e necessità peculiari tali da non consentire di ridurre la soluzione al “tutte o nessuna”.

gortogruppo5.jpgblauriagruppo7.jpgcsgroigruppo1.jpgLipari – Consiglio comunale sui debiti fuori bilancio per circa 6 mila e 500 euro. Presenti 12 consiglieri, il vice sindaco Gaetano Orto e l’assessore Giovanni Sardella. Sono giuti i consiglieri Pietro Lo Cascio e Luciano Profilio ed è uscito Raffaele Rifici.

Ecco i debiti: 2.123,55 derivanti da sentenze ed atti esecutivi tar di Catania ditta Covei per diniego accesso agli atti (già approvato nella seduta di ieri); 1.415,70 per sentenze ed atti esecutivi tar di Catania ditta Ati Lipari per silenzio programma costruttivo alloggi di edilizia agevolata e 2 caserme dei carabinieri: studio dell’avv. Pietro De Luca; sentenze e atti secutivi giudice di Lipari 312,44 ing. Carla Massone e geom. Saitta Antonino ritardo pagamento transazione commerciale e ritenuta d’accordo non calcolata e 1.619,26 derivanti da modelli F23 a seguito di sentenze e atti esecutivi negati per l’ente.

Gesuele Fonti, presentato un emendamento firmato anche da Bartolo Lauria e ha ricordato la vicenda legata alla società che voleva costruire 140 appartamnti in cambio di 2 caserme per i carabinieri.

Adolfo Sabatini, va sottolineato che il consiglio ha deciso liberamente e autonomamente.

Bartolo Lauria, vi è la responsabilità da parte di quei consiglieri che spesso uscivano dall’aula nel momento in cui si doveva votare. Io sono stato anche tra i piu’ accanti. Ho anche presentato una interrogazione. La procura – mi risulta – che avviò anche una inchiesta.

Giovanni Portelli, è assurdo che la procura entri nel merito delle decisioni del consiglio. Invito i consiglieri Fonti e Lauria a ritirare l’emendamento perchè voterò contrario.

Bartolo Lauria: l’emendamento non sarà ritirato e voterò favorevolmente. Sulla stessa linea Gesuele Fonti. Bocciato l’emendamento Fonti-Lauria: 3 favorevoli, 1 contrario e 7 contrari. Il debito è stato approvato.

Solito emendamento di Fonti e ultimi due debiti fuori bilancio approvati.

Pietro Lo Cascio, una parte del nostro centro storico, la via Garibaldi è stata riaperta al traffico di auto e scooter e come si è visto c’è una invasione di turisti che arrivano con le navi da crociera e con i vaporetti. Chiedo che sia nuovamente chiusa questa strada. Lo chiedo all’assessore Sardella che è in aula.

Antonio Casilli, l’isola vorrebbe ancora vivere con questa tipologia di turismo ma che deve fare una “ginkana”. Chiedo se si può rivedere il provvedimento, ma il consiglio deve essere ascoltato. Aggiungerei anche via Roma. Sono contrario al doppio senso. Si consenta solo il carico e scarico delle merci. Ne guadagneremmo tutti e l’isola sarebbe piu’ vivibile.

Bartolo Lauria: abbiamo un ottobre positivo a livello turistico e apriamo la strada. Non ha senso. Si vedano le foto pubblicate sui giornali online. L’amministrazione deve essere per i cittadini non contro.

Giovanni Sardella: nessuno ha richiesto una proroga dell’ordinanza. Non è giusto che si chiuda solo la via Garibaldi. Va ricordato che nel periodo estivo la via Roma ha subito il traffico in doppio senso di circolazione.

mgiorgiannigruppo6.jpgblauriagruppo6.jpgacaccettagruppo3.jpg– Lipari – Consiglio comunale convocato dal presidente Adolfo Sabatini.  All’ordine del giorno 8 argomenti. 15 i consiglieri presenti. In aula anche il sindaco Marco Giorgianni e l’assessore Tiziana De Luca. E’ arrivato anche il consigliere Natale Famà.

Si passa all’elezione dell’unico revisore dei conti (in base alla nuova legge non sono piu’ 3) che percepirà 4 mila e 900 euro lordi. In precedenza erano 3.

Nuccio Russo: è chiaro che il nuovo revisore dei conti dovrà assumersi le sue responsabilità, viceversa non voterò le deliberazioni.

Bartolo Lauria: dal nuovo revisore dei conti devo essere garantito. Questo chiedo.

Gesuele Fonti: ringrazio il collegio dei revisori dei conti uscente e spero che anche il nuovo designato possa essere all’altezza perchè è stato fatto un buon lavoro con ottime relazioni.

Antonio Casilli: il revisore dei conti è una garanzia per tutti sia per l’amministrazione che per il consiglio. In passato ricordo abbiamo contestato questioni quali le partecipate che i revisori non avevano ben messo in evidenza. Ricordo solo 10 evasori 2008 che sommando per gli anni a seguire 2009, 2010 e 2011, nelle casse dovremmo avere circa 900 mila euro. Non è possibile che soltanto 10 evasori solo nel 2008. Non vorrei che domani l’amministrazione aumentasse nuove tasse anche solo di 1 un euro. Ci sono corsi gratuiti con l’Agenzia del territorio per aggiornare il personale. Si tenga conto di questo invece di far fare corsi a pagamento.

Si passa alla votazione: il nuovo – si fa per dire – unico revisore dei conti è Roberto Piemonte eletto con 11 voti, 3 Gianfranco Grasso, 1 bianca.

Si passa al regolamento per la disciplina del sistema integrato dei controlli interni. Approvato con 11 voti.

Approvato annche il programma per la trasparenza e l’integrità per il triennio 2013-2015 sempre all’unanimità con 11 voti.

Si passa ai debiti fuori bilancio per circa 6 mila e 500 euro.

Cosi’ suddivisi: 2.123,55 derivanti da sentenze ed atti esecutivi tar di Catania ditta Covei per diniego accesso agli atti; 1.415,70 per sentenze ed atti esecutivi tar di Catania ditta Ati Lipari per silenzio programma costruttivo alloggi di edilizia agevolata e 2 caserme dei carabinieri: studio dell’avv. Pietro De Luca; sentenze e atti secutivi giudice di Lipari 312,44 ing. Carla Massone e geom. Saitta Antonino ritardo pagamento transazione commerciale e ritenuta d’accordo non calcolata e 1.619,26 derivanti da modelli F23 a seguito di sentenze e atti esecutivi negati per l’ente.  

Gesuele Fonti: preannuncio il solito emendamento. Il 1′ debito nasce da un diniego di un accesso agli atti da parte di un diirgente. Tra l’altro c’è un precedente. Debiti fuori bilancio approvato solo il primo e poi è caduto il numero legale. Il consiglio tornerà a riunirsi domani alle 10.

Le interviste ad Antonio Casilli e Giacomo Biviano su evasione, corsi di formazione e partecipate. 

casilli11102013.jpgE’ stata ripristinata l’integrità dell’intervista, ci scusiamo con il consigliere Casilli e con i nostri lettori per il problema tecnico. Come sempre “Buon Notiziario” a tutti.
http://www.bartolinoleone-eolie.it/casilli11102013.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/casilli11102013.wmv


biviano11102013.jpg
http://www.bartolinoleone-eolie.it/giabiviano11102013.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/giabiviano11102013.wmv

 Per visualizzare i video su iPad e Tables scaricare ed installare il software VLC che troverete a questo indirizzo web:

PER IOS http://www.videolan.org/vlc/download-ios.html

PER ANDROID http://www.videolan.org/vlc/download-android.html

youtube.jpghttp://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos

LE INTERVISTE DE “IL NOTIZIARIO”. Isole minori&Gal. 2 milioni e 900 mila euro per attività agricole e turistiche. Ma i progetti vanno presenatti entro il 15 ottobre ed è polemica. Tra poco Santi D’Alessandro e Roberto Sauerborn

Lipari – Il Gal Isole di Sicilia ha organizzato un meeting per discutere dei bandi per il finanziamento di iniziative di valorizzazione del territorio.

Sono intervenuti anche funzionari dell’Autorità di Gestione e della SAC. L’incontro che si è tenuto nella sala conciliare è stato l’occasione per presentare la struttura organizzativa ed il programma delle attività del Psl, i bandi in pubblicazione, il regime di aiuti, le disposizioni attuative ed i programmi operativi delle singole azioni di sviluppo previste nel progetto approvato.I progetti vanno presentati entro il 15 ottobre e ieri pomeriggio nel corso della riunione vi sono stati anche forti polemiche.

I tempi di impegno delle somme saranno rapidissimi in quanto entro il 31/12/2013 il Gal dovrà completare le procedure per la formalizzazione degli impegni in favore dei beneficiari finali. Il Psl viene attuato dal Gal Isole di Sicilia nell’ambito dell’Asse 4 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Siciliana 2007-2013 che, approvato dalla Commissione Europea, ha come territorio di riferimento tutte le isole minori siciliane.

Gli interventi previsti hanno lo scopo di rafforzare la capacità progettuale dei comuni, migliorare la qualità della vita nelle zone rurali, creare nuove opportunità occupazionali, migliorare l’offerta di servizi di ecoturismo, valorizzare il patrimonio storico-culturale connettendolo con itinerari di fruizione, favorendo nel contempo il consolidamento di un modello di albergo diffuso sul territorio (B&B).

Le interviste al dirigente dell’assessorato regionale all’agricoltura Santi D’Alessandro e Roberto Sauerborn.

snapshot07102013.jpg
http://www.bartolinoleone-eolie.it/gal07102013.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/gal07102013.wmv

LE INTERVISTE DE “IL NOTIZIARIO”. Lipari, alla guardia costiera cerimonia di “commiato”. Parlano il comandanre Cosimo Bonaccorso e Antonio Lonetto

alonettogruppo.jpgLipari – Il direttore di macchina della motovedetta della Cp Antonio Lonetto lascia l’Ufficio Circondariale Marittimo per trasferirsi alla Capitaneria di Porto di Milazzo. Nella sede di Pignataro cerimonia tra ricordi, nostalgia e occhi lucidi.

Le interviste al tenente di vascello Cosimo Bonaccorso e al direttore Antonio Lonetto.

snapshot05102013.jpg

http://www.bartolinoleone-eolie.it/capitaneria05102013.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/capitaneria05102013.wmv

LE INTERVISTE DE “IL NOTIZIARIO”. Lipari, al “Grand Hotel Arciduca” il convegno su “Immunoterapia Allergene Specifica”. Parlano Giovanni Pajno e Roberto Bernardini

di Cristina Saja

Oggi e domani sabato presso il Grand Hotel Arciduca di Lipari si tiene una Consensus Conference della SIAIP (Società Italiana di Allergologia ed Immunologia Pediatrica) sul tema dell’ Immunoterapia Allergene Specifica in pediatria.

timthumb.php?src=..%2Fwp-content%2Fuploads%2F2013%2F10%2Fconvegno.jpg&q=90&w=220&zc=1Al convegno, organizzato dal Dipartimento di Scienze Pediatriche Ginecologiche, Microbiologiche e Biomediche dell’Università di Messina, relazionano i professori Filippo De Luca e Giovanni Pajno, originario di Lipari, docenti dell’Ateneo messinese ed esperti italiani ed europei. E’ organizzato dalla società italiana di Allergologia e immunologia pediatrica presieduta dal professore Roberto Bernardini. 

L’ Immunoterapia allergene specifica (ITS) rappresenta l’unico trattamento eziologico delle malattie respiratorie allergiche IgE mediate.

Particolarmente in età pediatrica essa rappresenta una opzione terapeutica idonea per intervenire precocemente durante le fasi iniziali delle malattie allergiche come l’asma e la rinite. Il Convegno si concentrerà sulla evolutissima pratica clinica la via Sublinguale di somministrazione della immunoterapia (SLIT), che è considerata, accanto alla via tradizionale sottocutanea (SCIT), una nuova possibilità terapeutica molto utile ed idonea in età pediatrica.

Inoltre, recentemente in Europa e negli Stati Uniti sono stati curati tramite l’immunoterapia con alimenti come latte e uovo anche i bambini con allergia alimentare IgE, tramite un trattamento attivo della allergia alimentare, che viene attualmente denominato : immunoterapia orale per alimenti OIT.

Anche per altre patologie come la Dermatite Atopica  è stato proposto questo approccio terapeutico.

Dunque, gli Esperti Italiani della Immunoterapia Allergene Specifica discutono ed approfondiscono il tema e questo confronto rappresenta il primo passo per la scrittura di un nuovo Documento Ufficiale della SIAIP, riguardante ITS.

Ecco il Programma. 

Le interviste ai professori Giovanni Pajno e Roberto Bernardini.

snapshot04102013.jpg
http://www.bartolinoleone-eolie.it/convegno-paino04102013.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/convegno-paino04102013.wmv 

visualizza per tablets e smartphones

youtube.jpg http://www.youtube.com/watch?v=4obkY2-E56E&feature=youtu.be

Il Notiziario delle isole Eolie arciduca hotel  Il notiziario delle isole eolie menalda tours

Lipari, in consiglio comunale approvato il rendiconto 2012. Il contenuto dell’odg di Giacomo Biviano e la nota del “palazzo”

mgiorgiannigruppo5.jpgdi Michele Giacomantonio*

In merito al Consiglio Comunale di ieri 24 settembre ed a quanto emerso sui giornali on line bisogna ribadire quanto già detto ieri dal Sindaco nel corso della seduta a cominciare da respingere l’affermazione che su questo terreno l’Amministrazione sia rimasta inerte. Quando si “raccomanda di predisporre con la massima celerità la delibera di approvazione del Regolamento sulla Disciplina dei controlli interni” sembra che ci si dimentichi che questo è già pronto da più di una settimana ed è stato già inoltrato alla Presidenza del Consiglio per la discussione e l’approvazione. Quindi il problema non è della Giunta ma del Consiglio. Quando si raccomanda un’azione attenta e severa per il recupero dei crediti e per sconfiggere l’evasione a cominciare dalle bollette del servizio idrico ci si dimentica o si sconosce (malgrado le comunicazioni avvenute a più riprese) che questa iniziativa è già in corso da mesi con risultati apprezzabili che fanno ben sperare. Quando ancora, per non andare per le lunghe, si punta l’attenzione sulle partecipate ci si dimentica che questa amministrazione ha avviato il procedimento di chiusura già da molti mesi nominando i liquidatori per le società che risultano in perdita da almeno tre anni. Spetterà ai liquidatori svolgere con solerzia e professionalità i compiti che la legge affida loro e verificare se veramente esistano responsabilità, “lati oscuri”, reati contabili o addirittura penali da chiamare in causa, come pure è stato detto in Consiglio, la Corte dei Conti e la Procura di Barcellona.. Nel pari tempo l’Amministrazione ha sollecitato il liquidatore della Eolie servizi spa di arrivare alla definizione del processo nel più breve tempo possibile. Ed a questo proposito è davvero singolare che anche chi oggi protesta per i tempi, certamente inferiori all’anno, che si stanno impiegando per la definizione dei procedimenti riguardanti in particolare Sviluppo Eolie srl e Gal Leader 2 Eolie, abbia tollerato che la liquidazione dei Eolie servizi si trascinasse addirittura oltre un decennio.

*Portavoce giunta Giorgianni

-Lipari – Nuovo consiglio comunale. Si parlerà ancora del rendiconto 2012. blauriagruppo5.jpggbivianogruppo2.jpgPresent 10 consiglieri. In aula anche il sindaco Marco Giorgianni e il vice Gaetano Orto e l’assessore Tiziana De Luca.

Bartolo Lauria, ribadisco che sulle partecipate sono emersi lati oscuri. La documentazione dovrà essere inviata alla Corte dei Conti e anche alla procura di Barcellona. Le partecipate vanno dismesse. Non è possibile che ci siano società miste che ancora vanno avanti da 11 anni. Eppure i liquidatori percepiscono anche 13 mila euro. Addirittura c’è una società e non si sa di che cosa si occupa, eppure ha presentato un conto di 6 mila euro. Il sindaco Giorgianni un anno fa si era impegnato a chiudere tutte le partecipate in perdita, ma ancora oggi non è stato fatto.

Bocciata la proposta di rinviare il consiglio al 30 settembre.

Giacomo Biviano: ho presentato un odg ove si manifestano le raccomandazioni relazionate dai revisori dei conti e gli inviti che loro fanno al consiglio e che io giro all’amministrazione. Il rinvio sarebbe servito per elaborare insieme alla commissione un documento alla luce della riunione di ieri e dei documenti che ci sono stati presentati. Non dico che sarebbe stato necessario ma sicuramente importante. Il documento poteva anche essere inviato alla Corte dei Conti.

Emanuele Carnevale: servizio idrico, è necessario che la giunta metta in atto le iniziative per garantire l’erogazione. Oggi stiamo soffrendo. Il dissalatore ha ridotto i quantitativi perchè non siamo nelle condizioni di pagare. Immediatamente si dovrà trovare una soluzione. Partecipate: è facile dire che una società è in perdita chiudiamola. Bisognare valutare. Ogni società ha una sua storia. Al limite si potrà costituire un’unica società. Ma questo patrimonio non si dovrà perdere.

Nuccio Russo: trovo l’odg di Biviano interessante ma molti di quei punti potrebbero essere superati all’interno delle commissioni. Purtroppo l’assenza dei dirigenti e dei funzionari alle riunioni non facilita le cose. Ritengo che tutte queste preoccupazioni sono anche scaturite dalla relazione dei revisori dei conti. Noi siamo l’ultimo anello di una catena nell’iter amministrativo. Sono convinto che il lavoro dei dirigenti è d’aiuto ai consiglieri comunali.

Marco Giorgianni, sindaco: apprezzo l’odg di Biviano. Alcune cose sono state fatte. Tipo il regolamento sui controlli interni che presto andrà in consiglio comunale. Le società sono chiuse. La liquidazione è chiusura. Come si comporta il liquidatore sarà sua responsabilità. Se ha prodotto delle spese ne risponderà. L’unica perplessità riguarda la Eolie servizi che dura da 11 anni. Ribadisco che è il liquidatore che deve dare conto all’amministrazione e al consiglio. In questo momento non sono nelle condizioni per esempio di sotituire il dirigente del 3° settore. Il consiglio comunque può decidere cosa si vuole fare di queste società. Noi però abbiamo relazionato alla Corte dei Conti che tutte le società sono in liquidazione e non avremmo conferito altri quattrini. Idrico: ci stiamo determinando in questi giorni anche per dare responsabilità a soggetti diversi. Faremo fronte alle esigenze idriche che vi sono e poi vedremo di reperire i quattrini. In ogni caso, dovremo vedere come far fronte al funzionamento del dissalatore a pieno regime.

L’ordine del giorno di Biviano:  8 favorevoli, 1 astenuto.

Ed ecco il contenuto dell’odg. Il consiglio comunale in considerazione di quanto riportato in modo analitico nella Relazione  dell’Organo di Revisione sulla proposta di deliberazione consiliare del rendiconto della gestione 2012 e  al fine di  conseguire efficienza, produttività, efficacia amministrativa ed economicità della gestione, deklibera di chiedere all’amministrazione una verifica periodica del raggiungimento degli obiettivi degli organismi gestionali dell’Ente e della realizzazione dei programmi, anche attraverso i controlli interni previsti dalle normative in vigore; si raccomanda di predisporre con la massima celerità la delibera di approvazione del Regolamento sulla Disciplina dei controlli interni ai sensi e per gli effetti dell’art.3 del D.L. 174/2012 convertito con Legge 213/2013;

Un’analisi costante dei parametri di efficienza, efficacia ed economicità dei servizi gestiti;

Il recupero dei crediti di dubbia esigibilità attivando ogni azione al fine di evitarne la prescrizione, suggerendo altresì di procedere ad una verifica straordinaria ed approfondita dei residui, con particolare riferimento ai residui attivi;

Un’ analisi e verifica delle cause legali in corso, valutando possibili passività potenziali.

Di sollecitare la predisposizione di una relazione dell’ufficio legale (o del responsabile del servizio) sullo stato del contenzioso in atto e sul possibile esito delle vertenze.

Di svolgere un’azione costante di monitoraggio dello stato del contenzioso al fine di ridurre al minimo spese legali, interessi e rivalutazioni, così come meglio specificato nella  relazione dell’Organo di Revisione; In merito alla problematica dei debiti fuori bilancio, Di sollecitare i dirigenti dei settori ad avviare un’attenta azione ricognitiva circa la sussistenza di obbligazioni verso terzi per cessioni di beni e prestazioni di servizi ricevuti dall’Ente in assenza di regolari impegni di spesa e/o della relativa copertura finanziaria, che potrebbero generare potenziali debiti fuori bilancio riconoscibili ai sensi dell’art. 194 del d.lgs 267/2000 e rientranti nella competenza del Consiglio Comunale ai sensi dell’art. 42 dello stesso decreto, così come meglio specificato anche nella relazione dell’Organo di Revisione;

–  Relativamente alle società di cui l’Ente detiene delle partecipazioni, Di richiedere agli amministratori e/o liquidatori delle stesse società: una dettagliata relazione sull’operato svolto fino alla data odierna, anche al fine di verificare le modalità di reclutamento del personale dipendente (già attenzionate, quali criticità, dalla sezione regionale di controllo della Corte dei Conti con deliberazione n.257/2012), le eventuali progressioni verticali, e che i rapporti di lavoro siano stati o meno disciplinati secondo i principi posti nel testo unico del pubblico impiego, dato che alcune società, fra l’altro, sono a totale partecipazione pubblica;

un piano programmatico sugli sviluppi futuri; un bilancio economico e di previsione annuale e pluriennale che dovrà essere approvato dall’Ente Comune, anche al fine di esercitare un’azione di controllo e di verifica dei risultati di gestione, considerato che alcune delle società partecipate, alla data del 31/12/2012, presentano delle perdite considerevoli, ed il loro patrimonio netto risulta addirittura negativo, fermo restando che occorre procedere, senza indugio, alla ricognizione prevista dall’art 3, comma 27 della legge 244/2007.

Di adottare tutti i provvedimenti necessari, non oltre il termine dell’esercizio finanziario in corso, tesi alla riconciliazione delle partite debito/credito tra l’Ente e le società partecipate così come disposto dall’art.6 c.4 del D.L. 95/2012; Di definire, nel più breve tempo possibile, la liquidazione della Eolie Servizi s.p.a. che, al 31/12/2012, ha maturato perdite pari ad euro 857.715,00 per effetto delle quali il patrimonio netto della stessa società si è ridotto ad euro 189.750,00 in rapporto al capitale iniziale di euro 1.047.465,00,  con conseguente compromissione della quota di partecipazione dell’Ente Comune, oltre alla pesante situazione debitoria evidenziata nella  Relazione dell’Organo di Revisione, e di  richiedere, fra le altre cose, quali sono le motivazioni per le quali la liquidazione si protrae da quasi 10 anni con ulteriore aggravio di costi;

Di definire, nel più breve tempo possibile, la liquidazione della società Sviluppo Eolie s.r.l., che per effetto delle perdite maturate al 31/12/2012 pari ad euro 520.388,00, presenta un patrimonio netto negativo pari ad euro 221.279,00, con conseguente compromissione della quota di partecipazione dell’Ente Comune, oltre alla pesante situazione debitoria evidenziata nella  Relazione dell’Organo di Revisione; Di definire, nel più breve tempo possibile, la liquidazione della società Leader II Eolie società consortile a.r.l., che per effetto delle perdite maturate al 31/12/2012 pari ad euro 103.465,00, presenta un patrimonio netto negativo pari ad euro 93.136,00, con conseguente compromissione della quota di partecipazione dell’Ente Comune, oltre alla pesante situazione debitoria evidenziata nella  Relazione dell’Organo di Revisione;

Di sollecitare l’approvazione dei bilanci al 31/12/2010, al 31/12/2011 e al 31/12/2012 della società Ecosviluppo Eolie società consortile a.r.l. essendo ormai ampiamente trascorsi i termini di legge entro il quale gli stessi dovevano essere approvati e di acquisirne successivamente copia; Di definire, nel più breve tempo possibile, la liquidazione della  società ATO ME 5 Eolie per L’ambiente s.r.l. e di acquisire una copia del  bilancio al 31/12/2012  per il quale l’Organo di Revisionenon è riuscito ad averne copia; Di acquisire i bilanci dal 31/01/2000 ad oggi della società SAE spa – Società per la Costruzione e la Gestione dell’aeroporto delle Eolie e di valutare l’opportunità di un’uscita dalla stessa; Di verificare se i trasferimenti effettuati dal Comune di Lipari alla Società ATO ME 5 Eolie per L’ambiente s.r.l. potrebbero essere considerati dei contributi in conto esercizio per i quali non dovrebbe essere corrisposta l’Iva e, di conseguenza, potrebbero causare la parziale indetraibilità dell’iva pagata a monte dalla stessa società per le spese sostenute al fine di erogare i servizi ad essa affidati, per effetto del secondo comma dell’art. 19 del DPR 633/72 (non detraibilità dell’imposta relativa all’acquisto o all’importazione di beni e servizi afferenti operazioni esenti o comunque non soggetti all’imposta);

– Relativamente alla gestione del servizio idrico. Di predisporre  la fatturazione del servizio relativa all’anno 2012. Di verificare, così come  richiesto dall’Organo di revisione con nota prot. n.23573 del 24/07/2013, la legittima delle tariffe applicate per l’anno 2011 e  se le previsioni, per l’anno 2012, indicate dal 4° settore competente, sono congrue o meno; adottando, eventualmente, i correttivi necessari. A tal proposito si tenga in considerazione il riscontro effettuato  dal IV settore in data 17/09/2013 e citato  dallo stesso Dirigente nella sessione del presente Consiglio Comunale.

– Di procedere alla verifica dei carichi di lavoro nei vari settori, al fine di utilizzare al meglio le risorse umane, ottimizzando i servizi, facendo ricorso, ove necessario, alla mobilità interna;

– Di aumentare la produttività al fine di ridurre i costi di gestione individuando, in taluni casi, eventuali sprechi ed ottimizzare le spese per i servizi pubblici;

– Di valutare il ricorso a consulenze esterne sempre in rapporto al costo beneficio e nel rispetto dei vincoli delle normative vigenti;

– Di effettuare un ’attenta e puntuale azione di monitoraggio sull’efficacia degli Agenti della Riscossione, valutando l’opportunità di segnalare agli organi competenti, eventuali situazioni di inerzia;

– Di potenziare l’attività di accertamento dei tributi volta essenzialmente alla ricerca ed emersione degli evasori totali considerato che ormai i tributi (IMU, Addizionale Comunale,  imposta di sbarco, Tares oltre che la Tarsu, l’Ici, l’Imposta di Pubblicità e pubbliche affissioni) sono tutti in autoliquidazione;

– Di rispettare le prescrizioni del patto di stabilità; si raccomanda di rettificare la certificazione già trasmessa al MEF, così come indicato nella Relazione dell’Organo di Revisione;

– Di assicurare ai cittadini ed agli organi di partecipazione la conoscenza dei contenuti significativi del  rendiconto 2012  e dei sui allegati, così come previsto dal T.U.E.L.

Di trasmettere il  presente Ordine del Giorno, allegandolo alla Delibera di approvazione del Rendiconto della gestione 2012, alla Suprema Corte dei Conti.

gortogruppo4.jpg-IL CONSIGLIO DI IERI – 15 i presenti. Presenti il sindaco Marco Giorgianni (per impegni entra ed esce), il vice sindaco Gaetano Orto, gli assessori Tiziana De Luca e Giovanni Sardella, il dirigente Francesco Subba, il presidente del revisori dei conti Roberto Piemonte e il vice segretario generale Giovanni Famularo tenuto conto che il segretario Lydia De Gregorio si è trasferito a Francavilla di Sicilia. Il presidente Sabatini l’ha ringraziata per il lavoro svolto e ha riferito che la dottoressa lprofiliogruppo.jpgDe Gregorio si scusa per non aver potuto salutare tutti i consiglieri.

Il sindaco Marco Giorgianni a proposito delle assenze nella commissione bilancio ha riferito di avere scritto ai dirigenti e ai funzionari per chiedere spiegazioni. Il dirigente Stefano Blasco è in aliscafo e sta per arrivare.

Il consigliere Antonio Casilli ha annunciato di essere capo gruppo del gruppo misto: fanno parte Mariano Bruno e Natale Famà. Bartolo Lauria ha aderito a Forza Italia.

Prime polemiche sul mancato funzionamento delle commissioni. A questo punto – è stato detto – è preferibile che non si riuniscano piu’, visto che si decide di discutere tutto in consiglio…”.

Giacomo Biviano: la commissione si è riunita 2 volte ma degli invitati (dirigenti ecc) non si è presentato nessuno. Per quel che riguarda il presidente dei revisori dei conti Piemonte abbiamo appreso da organi di stampa che aveva ricevuto l’invito in ritardo. Pertanto la commissione visto che non era stata messa nelle condizioni di poter operare, abbiamo rinviato tutto al consiglio. Abbiamo invitato il sindaco a prendere dei provvedimenti su coloro che per ben 2 volte non sono intervenuti alle riunioni. Nelle partecipate ci sono liquidatori che percepiscono anche 20 mila euro l’anno è chiaro che non hanno interessi a chiudere le società. Anzi… Denunciate i responsabili alla Corte dei Conti perchè stanno causando un danno enorme all’ente.

Nunziatina D’Alia: noi consiglieri dobbiamo essere tutelati e in questa ottica dovranno tutelarci i revisori dei conti perchè è evidente che sulle partecipate stanno emergendo delle responsabilità.blauriagruppo4.jpg

Francesco Subba, dirigente: ci portiamo un avanzo di oltre 3 milioni ma che non possiamo utilizzare perchè ci sono delle norme rigide. E poi c’è il patto di stabilità che dobbiamo rispettare. Ci sono ben 14 milioni di finanziamenti che non possiamo investire e si tratta di quattrini che potrebbero essere utilizzati pr la messa in sicurezza del territorio. In passato la giunta Bruno e ora la giunta Giorgianni hanno scritto sia ai governi nazionale e regionale, ma fino ad ora non ci sono novità. Per l’idrico ci siamo basati sulla fatturazione del 2011 ove le tariffe erano legittime. La criticità è sulle tariffe 2012 come evidenziato dall’autoità preposta.

Antonio Casilli: partecipate? Quante sono le perdite. Chi interverrà? Io sono preoccupatissimo per la situazione di talune società che si trascinano da anni. Omettono anche atti importanti che vanno depositati per legge. Il revisore dei conti l’ha scritto nella relazione. Ma non lo deve scrivere a noi. Sono loro i deputati. Non possono passare la palla ai consiglieri. Domattina la Corte dei Conti ci chiamerà a ripianare le perdite…

Subba: la competenza non è del mio settore ma del 3′ settore. In ogni caso c’è l’attenzione della Corte dei Conti.

Roberto Piemonte, presidente dei revisori dei conti: la relazione piu’ completa la facciamo alla Corte dei Conti che ha richiesto delle integrazioni perchè non l’ha ritenuta completa. Per i debiti fuori bilancio abbiamo anche richiesto azioni di rivalsa. Vedi una transazione che mi ha colpito. La decisione finale poi spetta alla procura della Corte dei Conti. Noi non abbiamo questo potere. Poi sarà l’ente a dover giustificare le misure correttive e l’organo di controllo le richiederà ai consiglieri. Il consiglio è un organo di indirizzo e di controllo. Sulle partecipate piu’ volte si è scritto alle società per avere un quadro della situazione, ma solo l’Eolie ambiente ha risposto. Devo dire che la Corte dei Conti ultimamente ha attenzionato sempre di piu’ questa problematica. Per assumere il personale – per esempio – sostiene che si deve procedere con l’evidenza pubblica. Delle perdite è chiaro che risponderanno gli amministratori delle società. L’Ato per esempio non ha fornito il bilancio. Per il servizio idrico è stato detto che per l’anno 2012 non è stata fatta la fatturazione per la questione delle tariffe, nonostante debba essere fatta semestrale. Abbiamo richiesto che si proceda con le tariffe del 2011 ma non abbiamo avuto risposta. E’ evidente che potrebbe esserci uno squilibrio finanziario.

Nuccio Russo: i revisori dei conti hanno denunciato a chi di competenza le gravi manchevolezze delle partecipate?

Pietro Lo Cascio: come si fa a esprimere un parere favorevole se vi sono delle incongruenze sulle partecipate? C’è la questione acqua: quella del dissalatore la paghiamo, quella delle navi cisterna la riceviamo e la rivendiamo… Abbandoniamo le società che non producono niente, anzi solo “buchi”.

Bartolo Lauria: Casilli aveva lanciato un sasso nello stagno ma si è rivelato un macigno che ha scatenato un maremoto. Che si chiudano questa partecipate perchè producono solo “buchi”. Io per esempio non voterò piu’ alcun aumento di tributi… Questo argomento non può essere votato. Bisogna rinviarlo. La commissione bilancio è irregolare perchè non sono stati invitati i capi gruppo. L’argomento va trattato in commissione alla presenza del dirigente, del funzionario ufficio idrico e del presidente dei revisori dei conti. Si dovranno chiarire tutti i punti oscuri che sono emersi in consiglio. Noi la notte dobbiamo dormire sereni.

Gesuele Fonti: c’è qualche incongruenza sulla tassa di sbarco per il 2012. La cifra incassata mi sembra irrisoria. Con le partecipate c’è una situazione che fa paura. Non ci sono altri che “buchi”.

Bartolo Lauria: è roba da procura della Repubblica. Proporrò di inviare gli atti di queste società a Barcellona.

Nel pomeriggio è caduto il numero legale. Il consiglio slitta a domani alle 10.

Le interviste ai consiglieri Casilli e Fonti.

casilli23092013.jpg

 
http://www.bartolinoleone-eolie.it/casilli23092013.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/casilli23092013.wmv

fonti23092013.jpg

http://www.bartolinoleone-eolie.it/gesuelefonti23092013.wmv

http://www.bartolinoleone-eolie.it/gesuelefonti23092013.wmv

youtube.jpg http://www.youtube.com/user/EOLIENEWS/videos

Gentile Direttore, apprendiamo, dalle pagine del suo Notiziario, che la Commissione Consiliare Bilancio e Finanze non è stata messa nelle condizioni di poter esprimere le proprie valutazioni, in merito al Rendiconto dell’anno 2012 ed in particolare a quanto evidenziato dal Collegio dei Revisori dei Conti in relazione alla gestione finanziaria del servizio idrico, in quanto erano assenti il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, il Dirigente del IV settore ed il Responsabile del servizio idrico; per quello che riguarda il Collegio dei Revisori dei Conti, intendiamo precisare, per il momento a mezzo stampa, che l’invito a partecipare alla riunione della Commissione Consiliare Bilancio e Finanze, fissata per le ore 10:30 del giorno 16 Settembre 2013, ci è pervenuto, brevi manu, tramite il messo comunale, in data 16 Settembre 2013 intorno alle ore 10:30/11:00; Ovviamente, non essendo stati informati per tempo della riunione, non siamo stati messi nelle condizioni di potervi presenziare;

Roberto Piemonte Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Lipari

– di Angelo Sidoti

Siamo alle prime schermaglie?? Ma perché il Presidente della Commissione non si occupa anche delle società partecipate? Perché non convoca anche i soggetti che le rappresentano? Ma soprattutto chieda i bilanci del 2012 (stesso esercizio del rendiconto che si appresta ad approvare il Consiglio Comunale), Eolie Ambiente ATO, Sviluppo Eolie, Ecosviluppo Eolie, Eolie Servizi, per poi passare alla Lipari Porto e al Leader II con 100 mila euro di perdite e con dichiarazioni di ricapitalizzazione già verbalizzate in data 30/04/2013 dall’amministrazione (nello specifico che si chieda alla Giunta dove prenderanno questi soldini per ripianare le perdite – peraltro vi è una dichiarazione del liquidatore pro tempore che preannuncia una assemblea straordinaria alla data di oggi mai convocata o sbaglio? Ma cosa ne pensa la corte dei conti a proposito della ricapitalizzazione delle società in perdita?).

– Lipari. Si è svolta la riunione della commissione finanze e bilancio presieduta da Giacomo Biviano chiamata ad esprimere il parere sulla proposta di delibera di approvazione del rendiconto 2012 (bilancio consuntivo). La commissione si era già riunita la scorsa settimana ma aveva deciso di rinviare i propri lavori in quanto si rendeva necessaria la presenza del presidente dei revisori dei conti, del dirigente del IV settore e del responsabile del servizio idrico. Nessuno di questi però si è presentato e la commissione non ha potuto esprimere una valutazione alla luce anche dei rilievi mossi dal collegio dei revisori in materia di finanze sul settore idrico.  I revisori, infatti, hanno chiesto al consiglio comunale di accertare la regolarità delle tariffe idriche dell’anno 2011 e la congruità delle previsione fatte dal IV settore in relazione alle entrate previste per il 2012. Il presidente della commissione Biviano, infatti, dopo avere fatto rilevare quanto relazionato dai revisori aveva chiesto la loro presenza al fine di chiarire il tutto e confrontare le eventuali posizioni divergenti sull’argomento per poter esprime una valutazione corretta e completa in vista del consiglio di lunedi’ 23 settembre, chiamato ad approvare il suddetto bilancio consuntivo. Constatata l’assenza di entrambe le parti il presidente Biviano e gli altri membri della Commissione hanno chiesto al sindaco di prendere seri ed urgenti provvedimenti nei confronti degli assenti che non hanno permesso una seria e corretta  valutazione sull’ argomento e hanno rinviato ogni parere al prossimo consiglio comunale.

LE INTERVISTE DE “IL NOTIZIARIO”. Lipari, per il terzo anno sono tornati i ragazzi dell’associazione “Amici della Zizzi”. Parlano Silvia Carbone, Roberta, Riccardo Ripoli e…

scarbonegruppo.jpgPer la terza volta in sei anni i ragazzi dell’Associazione Amici della Zizzi  (www.zizzi.org) sono partiti da Livorno alla volta di  Lipari per una lunga vacanza, fortemente voluta anche da Massimo Del Bono e Silvia Carbone che li ospitano e dalla SIREMAR che, per il tramite dei buoni uffici del Dott. Alessandro Seminara e del Rag. Antonio Bernardi, ha offerto loro il passaggio da Napoli.
 
L’Associazione, ideata e gestita da Riccardo Ripoli con la sua compagna di vita Roberta, nasce nel 1987 in memoria dell’amatissima mamma di Riccardo, alla quale lui ha voluto dedicare il suo impegno nell’aiutare i tanti bambini in difficoltà.
E da allora , di bambino in bambino, di successo in successo,  di sconfitta in sconfitta,  tra gioie e dolori,,500 ragazzi sono passati di là,  ad oggi 10 vivono con loro in affido, insieme ai tantissimi altri che ancora passano dall’ Associazione per un po’ di tempo, e che là  ri-trovano la giusta misura di affetto, solidarietà, impegno, coerenza e sostegno che serve a dar loro la speranza di un futuro di pari opportunità.
 
Riccardo inoltre gestisce un importantissimo servizio, il portale nazionale sull’affido (www.sos-affido.it) ed ha ancora energie per cullare un sogno che, lui ci assicura, si realizzerà.
Non si sa quando ma si realizzerà: una grandissima casa per tutti i bambini CASA ZIZZI, per la quale cerca donatori.
 
Intanto moltissime persone (ma non sono mai abbastanza!) versano alla Zizzi il loro 5X1000 (per donare 92018040409.
 
L’intervista a: Silvia Carbone e a Riccardo Ripoli
zizzi2013.jpg
http://www.bartolinoleone-eolie.it/zizzi2013.wmv
NB Il video è in fermo immagine