Notizie dalle Isole Eolie o Lipari – Eolie News

In primo piano

banner_notiziario.gif

Il Notiziario delle isole Eolie

Eolie news, l’ informazione puntuale della comunità dell’arcipelago delle Isole Eolie Il ponte che ogni giorno unisce gli amanti delle 7 isole

www.notiziarioeolie.it è il nuovo giornale online che potete leggere comodamente anche dagli smartphones e tablets.

ABBONAMENTI E SOCI SOSTENITORI

images/banners/immagini_random/testa_vacanzeeolie.gif

notizie,eolie,lipari,notizie eolie lipari,eolie news,

A Catania operatività limitata: solo 4 atterraggi l’ora

Dalle 8.30 di stamattina, mercoledì 20 febbraio, due settori dello spazio aereo sopra Catania sono stati chiusi per l’emissione di cenere dai crateri sommitali dell’Etna. Lo ha disposto l’Unità di crisi della Sac, società che gestisce lo scalo internazionale di Fontanarossa. Saranno pertanto consentiti quattro atterraggi ogni ora mentre i decolli non subiranno variazioni. Tutti i voli potranno, dunque, subire ritardi e disagi. I passeggeri potranno verificare lo stato del proprio volo con le compagnie aeree. Informazioni sull’operatività generale dell’aeroporto sono disponibili sul sito ufficiale dello scalo, www.aeroporto.catania.it e sui profili Facebook e Twitter dell’aeroporto.

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili
www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com

Eolie, a maggio in regata da Capo D’Orlando

Parte col botto il neonato Yacht Club Capo D’Orlando, organizzando una nuova regata, Round Eolian Race, in programma dall’1 al 4 maggio. Sarà un’affascinante slalom tra le isole di uno degli arcipelaghi più belli del mondo. E poi, l’altro grande appuntamento sarà il 5/6 ottobre con l’ormai classico raduno per tutti gli amanti della vela, dopo il grande successo dello scorso anno, della Tag Heuer Vela Cup.

L’idea della Round Eolian Race è quella di una regata off-shore di circa 150 miglia che si snoda tra tutte e sette le Isole Eolie, con partenza/arrivo da Capo d’Orlando, davanti all’omonimo Marina.

Ma il bello della Round Eolian Race è che i partecipanti avranno la possibilità di effettuare il percorso in senso orario o antiorario subito dopo la partenza, lasciando ad ogni equipaggio la facoltà di scelta sulla base delle condizioni meteo ritenute più favorevoli per la propria imbarcazione.

Oltre a questa innovazione – scegliere come affrontare il percorso – la manifestazione permetterà una notevole varietà di andature con cui gli equipaggi dovranno cimentarsi per la particolarità del percorso ha dalla sua il fascino delle Eolie, isole dalla bellezza mozzafiato.

Saranno ammesse a partecipare alla regata tutte le imbarcazioni cabinate a vela con lunghezza fuori tutto dello scafo (Loa) minima di mt. 9,00,in possesso di un valido certificato di stazza ORC (International o Club) appartenenti alle categorie “Regata”, “Crociera/Regata”, che costituiranno insieme una Divisione, e “Gran Crociera”, che ne costituiranno un’altra.

Per il 2019, il Circolo ha programmato l’evento nei giorni 1-4 maggio, sia per la presenza di giorni festivi che possono agevolare gli equipaggi provenienti da altre regioni, sia per consentire la partecipazione in tempo utile alla Tre Golfi ed al campionato Italiano di Capri in programma dal 11 maggio in poi.(giornaledellavela.com)

  Eolie in touch app

appstore Eolie in touch android app google play 
Traveler Guide App – La guida per il viaggiatore in libertà
 – Download ed installa GRATIS l’ applicazione – Eolie In Touch for mobile Clicca sul banner sarai inviato alla pagina web, inserisci la mail per ricevere l ‘app sul telefonino sul tablet oppue sul computer e segui le istruzioni: Oppure 
clicca qui

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili
www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com

Aumentare la redditività attività extralberghiera, corso intensivo a Palermo

Può trasformarsi in realtà il sogno di vivere di turismo, ad esempio mettendo a reddito un appartamento (o più di uno)? Lo spiega nei dettagli il corso intensivo tenuto da Danilo Beltrante, Patrizia Menchiari e Antonio Meraglia, in programma sabato 23 febbraio dalle 10 alle 17 al Punto Flaccovio (a Palermo in via Federico Garcia Lorca, 5) con l’incontro dal titolo “Come vivere di turismo in Sicilia?”.
Beltrante è il più grande esperto italiano sull’argomento, autore del libro (best seller) “Vivere di Turismo”, fondatore dell’azienda omonima che organizza corsi di formazione e creatore di FamilyApartments®, brand in franchising di case vacanze per famiglie in viaggio.
Menchiari è autrice del libro “Cardiomarketing”, dal 1998 è stata docente in decine di corsi professionali, aziendali e universitari, insegna web copywriting e si occupa di marketing emozionale per il turismo. Aiuta le imprese a far battere il cuore dei loro clienti definendo strategie di valore e di comunicazione che attivano l’elettrocardiogramma delle relazioni commerciali.
Infine Meraglia è autore del libro” Video Marketing Strategico”: è un esperto di digital video strategy e fondatore di Stravideo.
L’evento, in collaborazione con Federalberghi Palermo, è rivolto a chi intende investire nel settore extra-albeghiero quindi a chi possiede o vuole imparare a gestire un B&b, una casa vacanze o una qualsiasi altra struttura che non sia un hotel. Il prezzo per partecipare al corso parte da 49 euro. Per gli associati Federalberghi è previsto uno sconto (per riceverlo è necessario scrivere a eventi@darioflaccovio.it).
 travelnostop.com

Eolie in touch app

La guida turistica digitale a portata di mano utile ed indispensabile per il viaggiatore in libertà e per chi vive le Eolie – Installa GRATIS l’ applicazione direttamente da

Eolie in touch app  Eolie in touch google store app

Il “Notiziario” diventa “mobile” le notizie del nostro giornale si possono leggere sull’ app -Eolie in touch- tramite i feed Facebook e Twitter – clicca qui  
Recensita sul sito – app italiane –
 http://appitaliane.it/iphone-ipad/viaggi/eolie-in-touch-cmqacve.html

75 mln di euro per la A18 Messina-Catania. Musumeci: chiudere pagina di incuria

In arrivo 75 milioni di euro per 12 interventi di manutenzione straordinaria sulla A18 Messina-Catania: 45 milioni provengono dal Patto per il Sud, le rimanenti risorse le metterà a disposizione il Consorzio per le autostrade siciliane. I primi lavori, sui tratti più degradati della calotta della galleria Giardini, partiranno agli inizi di aprile. Entro metà maggio il Cas dovrà celebrare tutte le gare d’appalto. Gli interventi più consistenti riguardano la tratta Messina-Giarre dove, per un importo di 25 milioni, sarà rifatta l’intera pavimentazione e la realizzazione di una galleria artificiale nei pressi di Letoianni per consentire la riapertura del tratto, lungo circa 1 km, che venne interessato nel 2015 da una frana. Per questo intervento sono stati stanziati 20 milioni di euro.

Le altre opere prevedono il ripristino di barriere e cordoli sui viadotti, la sistemazione del manto stradale e dei cavalcavia, il consolidamento dei pilastri e delle solette di copertura delle gallerie, la realizzazione di pannelli a messageria variabile, postazioni per il controllo della velocità e sistemi di sicurezza stradale, la manutenzione degli impianti elettrici, la cura degli spazi a verde e l’ampliamento del casello di Giardini Naxos.
“Bisogna chiudere in fretta – dice Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana – una triste pagina di incuria e di degrado e cominciare a consegnare ai siciliani una infrastruttura che sia in linea con gli standard europei. Grazie alla nuova governance del Cas siamo riusciti, in poco meno di un anno, a elaborare progetti inesistenti o rimasti solo sulla carta, ad aggiornarli e a renderli esecutivi. Un altro impegno che avevamo assunto e che oggi rispettiamo perchè passa anche da qui il piano di modernizzazione della nostra Isola”.
Tutti gli interventi previsti dal Cas dovrebbero concludersi entro un anno. “Soltanto le opere per il ripristino del tratto della A18 interessato 4 anni fa da una caduta di massi – afferma Marco Falcone, assessore regionale alle Infrastrutture – potrebbero richiedere qualche mese in più”.

  Eolie in touch app

appstore Eolie in touch android app google play 
Traveler Guide App – La guida per il viaggiatore in libertà
 – Download ed installa GRATIS l’ applicazione – Eolie In Touch for mobile Clicca sul banner sarai inviato alla pagina web, inserisci la mail per ricevere l ‘app sul telefonino sul tablet oppue sul computer e segui le istruzioni: Oppure 
clicca qui

Federalberghi e Booking.com incontrano gli operatori turistici

Sta per partire il Sicilia Booking Educational, il tour organizzato da Unione Confcommercio Service con la collaborazione di Federalberghi Sicilia e Booking.com, con l’obiettivo di far conoscere ed ottimizzare al meglio l’uso di una delle aziende di e-commerce più grandi del mondo attiva nel settore dei viaggi.

Prima tappa ad Agrigento mercoledì 20 febbraio, quindi l’8 marzo a Catania, il 27 marzo a Ragusa, e il 3 aprile a Marsala. Tutti gli eventi si svolgeranno nelle sedi Confcommercio delle 4 città. L’evento gratuito e riservato ai soci Confcommercio in numero massimo di 25.

 Eolie in touch app

appstore Eolie in touch android app google play 
Traveler Guide App – La guida per il viaggiatore in libertà
 – Download ed installa GRATIS l’ applicazione – Eolie In Touch for mobile Clicca sul banner sarai inviato alla pagina web, inserisci la mail per ricevere l ‘app sul telefonino sul tablet oppue sul computer e segui le istruzioni: Oppure 
clicca qui

Ritorno al passato per Alitalia con l’alleanza Fs-Delta-easyJet

Una maggioranza pubblica per la nuova Alitalia. Nella newco entreranno infatti il Tesoro e le Ferrovie dello Stato con una quota che potrebbe superare il 50%. In corsa come partner industriali l’americana Delta Airlines e l’inglese easyJet. Il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, incontrando i sindacati al Mise, ha delineato i contorni della nuova compagnia. Il piano industriale dovrà essere presentato entro il 31 marzo, ma per i sindacati il termine è troppo in avanti: la proposta va presentata e soprattutto discussa prima e insieme, evitando in primo luogo esuberi e tagli ai salari e ai diritti.

Delta ed EasyJet, che dovrebbero entrare nella newco entrambe con un 20%, dovrebbero riuscire senza troppe difficoltà a dividersi la torta delle rotte, con la compagnia americana interessata soprattutto al lungo raggio e la low cost inglese focalizzata invece sul medio e breve.

Fs, la cui quota potrebbe oscillare tra il 20 e il 30% (insieme al Mef, con oltre il 15%, dovrebbero superare il 50%; previsto anche l’ingresso di altre società pubbliche, mentre Cdp potrebbe finanziare il leasing degli aerei), dovrebbe sfruttare questa operazione anche nell’ottica dell’intermodalità con l’obiettivo del biglietto unico treno-aereo.

La partecipazione di Mef e Fs, come spiegato da Di Maio, è garanzia anche per la tutela dei lavoro. E comunque ciò non esclude altre partecipazioni di società pubbliche e private. “Non ci sarà un’Alitalia più piccola”, sottolinea infatti Di Maio: “Quando parliamo di operazioni di mercato, parliamo di partner privati, ma la presenza del Mef e di Fs garantisce la salvaguardia dei livelli occupazionali ed evita licenziamenti. Ed è per garantire una strategia ad Alitalia e non per svenderla”.

Su tutta questa partita resta acceso il faro dell’Ue, che ha già un’indagine in corso sul prestito ponte da 900 milioni concesso nel maggio 2017 e da restituire entro il 30 giugno. Nei giorni scorsi la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager ha detto che se altre società decideranno di fondersi con Alitalia, l’indagine potrebbe sdoppiarsi in due. Anche l’ingresso dello Stato nel capitale è soggetto a paletti Ue: gli interventi pubblici devono essere a “condizioni di mercato”. Ma il commissario Enrico Laghi rassicura: “La commissione Ue non è un tema”.

Dunque, dopo oltre 10 anni sotto la guida dei privati, Alitalia tornerà pubblica. L’ultimo anno dell’Alitalia pubblica è il 2008, ovvero prima all’arrivo dei ‘capitani coraggiosi’ chiamati dall’allora presidente del consiglio Silvio Berlusconi per stoppare Air France-Klm. La vecchia Alitalia-Lai lascia nel 2009 il posto ad Alitalia-Cai che, rilevata per 300 milioni, nel 2013 comincia a perdere quota e nonostante l’aumento di capitale e l’intervento pubblico attraverso Poste, è costretta all’atterraggio. Il nuovo decollo nel gennaio 2015 è possibile grazie all’investimento da 1,7 miliardi della compagnia emiratina Etihad: ma anche questa volta i privati fanno flop e nel 2017 arriva l’amministrazione straordinaria. In questi circa 10 anni il personale si è ridotto da 19.300 a circa 11 mila dipendenti e la flotta è passata da 181 a 118 velivoli. Negli ultimi 40 anni Alitalia è costata allo Stato otto miliardi di euro, di cui 4,7 solo dal 2007.

Eolie in touch app

appstore Eolie in touch android app google play 
Traveler Guide App – La guida per il viaggiatore in libertà
 – Download ed installa GRATIS l’ applicazione – Eolie In Touch for mobile Clicca sul banner sarai inviato alla pagina web, inserisci la mail per ricevere l ‘app sul telefonino sul tablet oppue sul computer e segui le istruzioni: Oppure 
clicca qui

Quando la bici fa bene all’economia e al turismo

Cresce l’interesse per la mobilità sostenibile e contemporaneamente crescono anche in Italia città bike friendly e l’attenzione alla ciclomobilità. Anche se ancora lontano dalle cifre di Germania e Francia, ai vertici in Europa con rispettivamente 11,37 e 7,49 miliardi di euro, il cicloturismo in Italia incide per circa 2 miliardi di euro, con un  valore potenziale stimato in 3,2 miliardi di euro.

Sono, inoltre, evidenti i molteplici aspetti positivi prodotti dall’uso delle due ruote sul benessere e sulla salute della popolazione che si traduce in un risparmio sanitario quantificabile in circa 1 miliardo di euro; in un contenimento dei costi delle infrastrutture necessarie pari a 107 milioni per il minor spazio richiesto dalle reti dedicate alla ciclabilità e in una riduzione dei costi ambientali e sociali delle emissioni di gas serra di circa 500 milioni.

Di questi temi, del fattore sicurezza e della qualità delle infrastrutture si è parlato a Fiuggi al convegno organizzato da Federturismo Confindustria, in collaborazione con Unindustria, alla presenza, tra gli altri, del sindaco della città Alioska Baccarini.

L’interesse crescente per il cicloturismo e l’attenzione ai temi legati alla sostenibilità ambientale e al rispetto della natura rendono sempre più necessario costruire itinerari che coinvolgano anche le località periferiche mediante un sistema di accessibilità fluente.

Si inserisce in questo ambito il progetto dell’Architetto Marco Mariani per realizzare un “Fiuggi Woodfront”, una nuova pista ciclabile che prendendo ispirazione dagli esempi di ricucitura urbana realizzati sui lungomare di tante città, nel caso specifico servirebbe a far rinascere il centro storico in una nuova dimensione più ampia e sostenibile. Un intervento per riconnettere i tratti già esistenti e che funga da snodo per tutti i territori circostanti.

Eolie in touch app

La guida turistica digitale a portata di mano utile ed indispensabile per il viaggiatore in libertà e per chi vive le Eolie – Installa GRATIS l’ applicazione direttamente da

Eolie in touch app  Eolie in touch google store app

Il “Notiziario” diventa “mobile” le notizie del nostro giornale si possono leggere sull’ app -Eolie in touch- tramite i feed Facebook e Twitter – clicca qui  
Recensita sul sito – app italiane –
 http://appitaliane.it/iphone-ipad/viaggi/eolie-in-touch-cmqacve.html

Oltre 100 destinazioni e 1.300 espositori a Bit 2019

Con circa 1.300 espositori in rappresentanza di più di 100 destinazioni in Italia e nel mondo, Bit 2019 punta a consolidare i risultati della ‘Revolution’ avviata con successo nella scorsa edizione, si arricchisce di contenuti e di nuove proposte di viaggio con le new entry Armenia, Costa Rica, Monaco, Oman, Namibia e Tanzania.

Ma la Borsa Internazionale del Turismo si conferma anche vetrina importante per promuovere l’unicità della Destinazione Italia, grazie alla presenza istituzionale delle Regioni, dei più qualificati consorzi ed enti locali, delle località turistiche più note e delle grandi città del Belpaese.

Molta attenzione anche nei confronti del turismo europeo: oltre ai ritorni di Germania, Svizzera, Francia e Portogallo, i visitatori (il pubblico nella prima giornata di domenica, e gli operatori professionali per tutti e tre i giorni della rassegna) potranno trovare, insieme alle destinazioni turistiche diventate tradizionali come Croazia e Slovenia, mete emergenti come Polonia, Slovacchia, Albania, Romania o Moldavia. Nuove opportunità sono poi rappresentate da destinazioni più lontane come Etiopia, Guatemala e Tanzania.

Quatto le aree predisposte per l’edizione 2019: Betech, dedicata alla trasformazione digitale, A Bit of Taste, che illustra il turismo enogastronomico, I Love Wedding, specializzata nei viaggi di nozze, e Bit4Job che presenta le opportunità professionali nel turismo.

In particolare, Betech ospiterà Bringing Innovation into Travel sul futuro del settore a cura di Fiera Milano Media che offrirà incontri ai massimi livelli affiancando una parte espositiva che vede protagoniste 41 startup. Big of Taste avrà un palinsesto di eventi con molti appuntamenti di show-cooking con gli chef della Squadra Nazionale, alternati ai cuochi provenienti da alcune regioni italiane e paesi esteri che reinterpreteranno, in chiave contemporanea, ricette tipiche dei rispettivi territori.

Inoltre, gran parte del palinsesto convegnistico, che conta ben 141 incontri, sarà dedicato all’innovazione e alla sostenibilità forte di. Tra i temi più tecnologici, si parlerà dell’automazione dei processi operativi nella gestione alberghiera, e della prossima frontiera, Hospitality 4.0.

In tema di turismo sostenibile, da segnalare l’incontro sui Modelli di turismo culturale dedicato alla riqualificazione dei centri storici, e quello sul turismo religioso nei borghi,  esempio di sviluppo di specifiche nicchie. Verrà anche affrontato in dettaglio il tema delle conseguenze sociali e ambientali dell’overtourism e di come rispondere alle sfide del turismo globale di massa.

Eolie in touch app

La guida turistica digitale a portata di mano utile ed indispensabile per il viaggiatore in libertà e per chi vive le Eolie – Installa GRATIS l’ applicazione direttamente da

Eolie in touch app  Eolie in touch google store app

Il “Notiziario” diventa “mobile” le notizie del nostro giornale si possono leggere sull’ app -Eolie in touch- tramite i feed Facebook e Twitter – clicca qui  
Recensita sul sito – app italiane –
 http://appitaliane.it/iphone-ipad/viaggi/eolie-in-touch-cmqacve.html

Da Torino in linea Angelo Sidoti “Contributo di sbarco pagato dai turisti: ecco come si spende…”

di Angelo Sidoti

Nel triennio 2018-2020 aumentano i costi per i servizi inerenti le manutenzioni di spazi verdi, sentieri e arredo urbano che trovano copertura con le entrate da contributo di sbarco (entrata a destinazione vincolata).

Incrementi anche considerevoli rispetto al 2017; nel 2018 aumentati del 143%, nel 2019 del 103% e nel 2020 del 110%. Ma la voce che si incrementa di più è quella dei servizi e non della manodopera. Sarebbe curioso comprendere chi sono i destinatari di questi appalti, immagino per la gran parte nel regime di contratti sottosoglia.

Nel 2017 la spesa complessiva sostenuta si era attestata a Euro 113.772, di cui euro 97.882 per manodopera.
La programmazione di spesa per il 2018-2020 prevede le seguenti uscite annuali:

2018 Euro 276.179 (incidenza 8% sul totale del contributo di sbarco);

2019 Euro 231.035 (incidenza 6% sul totale del contributo di sbarco);

2020 Euro 238.635 (incidenza 6% sul totale del contributo di sbarco).

Per totale complessivo nel triennio 2018-2020 di Euro 745.849; di questi per servizi (contratti sottosoglia (?) Euro 429.691 e costo di personale per Euro 316.158.

Le spese possono essere suddivise in sottoclassi, ripartendo il costo del personale in misura percentuale al totale della voce servizi:

1) Strade e Sentieri Euro 292.479 nel triennio 2018-2020 (per le isole di Filicudi e Alicudi pochi spiccioli nel 2019 e 2020);

2) Parchi e Giardini Euro 120.395 nel triennio 2018-2020 (per le isole Stromboli e Panarea pochi spiccioli mentre per Filicudi e Alicudi ZERO);

3) Arredo Urbano Euro 332.974 nel triennio 2018-2020 (per le isole di Panarea e Filicudi pochi spiccioli per Alicudi ZERO).

Tra la spesa per Parchi e Giardini spicca quella di Euro 25.000 prevista nel 2018 relativa alla realizzazione di un Parco Urbano a Vulcano Porto.

Continua a leggere…

Da Torino in linea Angelo Sidoti “Contributo di sbarco pagato dai turisti: ecco come si spende…”

Via libera a 15 parchi archeologici: a giorni Tusa firmerà decreti

Via libera all’istituzione di tutti i parchi archeologici siciliani. Riunitosi a Palermo, il Consiglio regionale dei Beni culturali, presieduto dall’assessore Sebastiano Tusa su delega del presidente Musumeci, ha espresso all’unanimità parere favorevole alla proposta di completare la formazione di tutti quelli previsti dalla legge regionale 20 del 2000.

Dunque, nei prossimi giorni Tusa firmerà i decreti di istituzione dei 15 parchi mancanti alla completa attuazione della legge: Parco di Catania, di Leontini, di Lilibeo-Marsala, delle isole Eolie, di Himera, di Solunto, di Monte Jato, di Camarina, di Cava D’Ispica, della Valle dell’Aci, di Morgantina, di Eloro-Villa del Tellaro, di Siracusa, di Gela e di Tindari. Il Parco di Pantelleria, già reinserito nel sistema dei parchi regionali nello scorso settembre, si aggiungerà agli altri.

“Si tratta – afferma il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci – di un passaggio storico per i beni culturali dell’Isola. Un traguardo che porta in dote enormi potenzialità per i nostri flussi turistici e che ci spinge a continuare su questa strada. Ed è per questo che, in un emendamento al collegato della legge finanziaria, prevediamo di destinare il 20% delle entrate complessive dei parchi a quelli minori che hanno una insufficiente dotazione economica”.

Il Consiglio regionale ha, inoltre, ratificato l’istituzione del Parco archeologico di Segesta e di Piazza Armerina e ha condiviso la proposta di accorpamento dei parchi di minore dimensione a cui si darà corso con provvedimenti successivi.

  Eolie in touch app

appstore Eolie in touch android app google play 
Traveler Guide App – La guida per il viaggiatore in libertà
 – Download ed installa GRATIS l’ applicazione – Eolie In Touch for mobile Clicca sul banner sarai inviato alla pagina web, inserisci la mail per ricevere l ‘app sul telefonino sul tablet oppue sul computer e segui le istruzioni: Oppure 
clicca qui