Fugadinotizie. Lipari&Comune, esce Merenda entra Chiofalo? Sabatini presidente? Si riscalda Orifici e Subba chiede di andare alla “Srr”…

Lipari – E’ ufficiale: Davide Merenda si è dimesso da assessore ai trasporti. Con una lettera ha rassegnato il mandato per motivi personali. Per la sostituzione si attende il rientro del sindaco Marco Giorgianni dall’Australia. Il primo cittadino al gruppo consiliare guidato da Peppe Finocchiaro (fanno parte Peppino Grasso e Ugo Bertè) ha richesto una terna di nomi. Per ora proposto Luca Chiofalo.

downloaddas.jpgdownloadchg.jpg

PRESIDENZA CONSIGLIO. A metà marzo si dovrebbe decidere la guida del consiglio comunale considerato che il presidente Giacomo Biviano si dimetterà per ricoprire l’incarico di vice segretario, posto rimasto vacante dopo il pensionamento di Giovanni Famularo. Nelle ultime ore crescono le quotazioni dell’ex presidente Adolfo Sabatini, attuale capo gruppo che è destinato a rafforzarsi con l’ingresso di Daniele Orifici, primo dei non eletti considerato che Max Taranto, rinuncerà ma non subito per continuare a ricoprire l’incarico di assessore. A dire il vero c’è chi lo vorrebbe presidente del consiglio.

downloadsar.jpgdownloadfr.jpg

CASO SUBBA. Il dirigente del settore economia e finanze Francesco Subba continua ad essere in malattia e il suo incarico ad interim è ricoperto dal segretario Lyda De Gregorio. Tra l’altro è trapelata la notizia che il dottor Subba con una riservata ha chiesto al sindaco Giorgianni di essere trasferito in mobilità alla “Srr”. Se per caso dovesse dare l’ok potrebbero decadere le funzioni di dirigente nel palazzo comunale con un notevole risparmio a livello economico per l’ente. Lo stesso dirigente prima o poi sembra che sia deciso a lasciare definitivamente il palazzo di piazza Mazzini…

Lipari&Ospedale in agonia, isolano gravemente ferito salvato dall’equipe del dottor Compagno. Impossibile fare pure l’esame delle urine…

 

Lipari – Grave incidente stamani a Filicudi. Un pescatore di Lipari, F. P.. di anni 58 a seguito di una caduta dalla barca finiva contro la banchina.

Trasportato a Lipari veniva sottoposto ad accertamenti che evidenziavano lo spappolamento della milza e la frattura di numerose coste.

Immediatamente veniva sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per bloccare la grave emorragia in corso che lo ha portato a perdere oltre 3 litri di sangue ed asportare la milza. L’intervento è stato eseguito dalla equipe guidata dal dottor Enzo Compagno, coadiuvato dai colleghi Pallino e Petrelli e dagli anestesisti Mortelliti e Barresi.

Strumentisti ed infermieri di sala Agrip, Coscione e Merlino che chiamato ha anticipato la sua venuta in ospedale rispetto al suo orario di servizio, come da sempre tutti i dipendenti ospedalieri fanno in caso di necessita per sopperire alle gravi carenze di personale ben note e dare il proprio contributo senza averne niente in cambio.

Lipari – Grave incidente stamani a Filicudi. Un pescatore di Lipari, F. P.. di anni 58 a seguito di una caduta dalla barca finiva contro la banchina.

Trasportato a Lipari veniva sottoposto ad accertamenti che evidenziavano lo spappolamento della milza e la frattura di numerose coste.

Immediatamente veniva sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per bloccare la grave emorragia in corso che lo ha portato a perdere oltre 3 litri di sangue ed asportare la milza. L’intervento è stato eseguito dalla equipe guidata dal dottor Enzo Compagno, coadiuvato dai colleghi Pallino e Petrelli e dagli anestesisti Mortelliti e Barresi.

Strumentisti ed infermieri di sala Agrip, Coscione e Merlino che chiamato ha anticipato la sua venuta in ospedale rispetto al suo orario di servizio, come da sempre tutti i dipendenti ospedalieri fanno in caso di necessita per sopperire alle gravi carenze di personale ben note e dare il proprio contributo senza averne niente in cambio.

Lipari, è morto il maresciallo dei carabinieri Giuseppe Gisabella

Lipari – Un inizio di anno peggiore non ci poteva essere. Le morti si susseguono in maniera impressionante. Quasi una al giorno.

Ci ha lasciati anche il maresciallo dei carabinieri Giuseppe Gisabella.

Aveva 86 anni.

Per un ventennio circa aveva comandato la caserma dei carabinieri di Lipari con brillanti risultati

Dal 1999 era stato anche il fondatore del Circolo dei Pensionati che porta il suo nome.

Alla moglie Tanina e ai figli Sandra e Orazio le condoglianze di Gennaro, Salvatore, Bartolino Leone e famiglie.

Il Cavaliere Gisabella lo vogliamo ricordare attraverso questa intervista rilasciata al nostro giornale online

Finisce l’indennità di disoccupazione. Si prospetta un inverno di sofferenza

Un dramma silenzioso, quello dei lavoratori stagionali del turismo e del commercio. A denunciarlo è la Fisascat Cisl nel corso del suo Esecutivo provinciale. il 40% di loro ha terminato, infatti, proprio in questi giorni di Natale ha finito di percepire l’indennità di disoccupazione, la Naspi, e sta per entrare adesso in un inverno di sofferenza.

«I lavoratori contrattalizzati a maggio, il cui contratto è terminato il 30 settembre scorso, e che hanno lavorato dunque per 5 circa mesi – spiegano Pancrazio Di Leo e Salvatore D’Agostino, responsabili della Fisascat Cisl Messina – hanno avuto accesso alla Naspi per un corrispettivo di 2 mensilità e mezza e sino alla prossima primavera non avranno alcun sussidio per mandare avanti le loro famiglie. È un’emergenza economica ma soprattutto sociale».

Il dato, per altro, si ancor più preoccupante se si tiene conto di chi ha iniziato a giugno e che fa aumentare la stima dei lavoratori al 50%. «C’è chi ha lavorato sino ad ottobre – continuano Di Leo e D’Agostino – ma anche per loro sta iniziando un inverno complicato e da gennaio tutti i lavoratori stagionali sono costretti a dover affrontare un lungo inverno senza alcun sussidio, e così sarà sino ad aprile-maggio, sino cioè all’avvio della prossima stagione turistica».

La Fisascat Cisl di Messina ha ribadito come i lavoratori stagionali sono stati penalizzati dalla Riforma Naspi varata nel 2015 nell’ambito del Jobs Act e che, nel determinare il superamento della Aspi e MiniApsi, non si è rivelato una riforma del lavoro funzionale alle necessità del comparto ma ne ha invece acuito le difficoltà.

La riduzione del periodo lavorativo e contributivo sta progressivamente portando alla fame migliaia di famiglie per le quali il periodo invernale è ormai diventato un incubo. Un problema ben vivo nel comprensorio di Taormina e ancora più drammatico appare l’esempio di realtà turistiche di rilievo come le Isole Eolie, dove il periodo di impiego consente ai lavoratori di percepire in media due mesi di indennità Naspi, che evidentemente non possono bastare alle famiglie per affrontare un arco di tempo equivalente a circa 6/8 mesi di assenza di qualsiasi forma di sostegno al reddito.
All’Esecutivo provinciale ha partecipato anche la segretaria territoriale della Cisl Messina, Mariella Crisafulli, che ha sottolineato il «disagio economico ma anche sociale di chi vive al Sud. Bene – ha detto la Crisafulli – l’investimento della Fisascat sui giovani, dando seguito all’indirizzo della Cisl nazionale, così da dare spazio ed opportunità di sviluppare competenze ed impegnarsi concretamente nel Sindacato».

Il tuo L’oroscopo 2020 e le previsioni

L’astrologo Simon & The Stars ha realizzato l’oroscopo 2020 per Trainline. Eccolo segno per segno.

ARIETE (dal 21 marzo al 20 aprile) «Che vi piaccia o no, questo sono io!». Che verve, caro Ariete! Entri nel 2020 con passo audace e sicuro, perché di strada ne hai fatta, e di luoghi e situazioni ne hai viste. Ma ora anche tu vuoi dire la tua, e scegliere tu la meta. Dopo chilometri di esperienza, è il momento della “consacrazione”. O, se preferisci, della laurea. A partire dalla professione, dove stai per ricevere un attestato importante: di stima, innanzitutto, ma poi anche qualcosa che consolidi la tua posizione con un contratto più garantito. Spesso in passato ti sei ritrovato a lottare contro i poteri forti, le autorità (anche in termini legali). Contro chi ha cercato di venderti le “sue” verità. Ma da ora in poi non ce n’è più per nessuno: sei pronto a riconquistare quel potere decisionale, ad importi e dire: «voglio questo, me lo merito. E me lo prendo!». Qualcuno è pronto a fare delle scelte più libere, a rifondare la propria vita professionale, a cambiare lavoro o trasformare un hobby in un’attività professionale. Ti fai valere per le tue idee e il tuo talento, e per questo puoi ambire a progetti e ruoli inseguiti da tempo. Anche l’amore fa un passo in avanti verso la maturità. Molti sono i progetti già realizzati negli scorsi due anni, ma il desiderio di fare sul serio è irrefrenabile. Molti alzano ancora l’asticella con traguardi ancor più ambiziosi: una convivenza, un matrimonio, l’acquisto di una casa o, perché no, un figlio. Con la corona d’alloro in testa, solo i single devono evitare che il dovere si “mangi” il piacere, preservando quella leggerezza che li contraddistingue. Intanto in primavera un nuovo incontro riaccende le speranze per il cuore: va bene procedere con cautela per capire chi si ha davanti… ma poi diamo gas ai sentimenti! Insomma, in questo 2020 che somiglia ad una “laurea” in una vita più adulta, non posso che consigliarti come meta di viaggio la città che più di tutte rappresenta la formazione universitaria: PISA. E chissà poi che qualcuno non prenda la lode scoprendo la formula che tiene in piedi la Torre. Buon anno!

TORO (dal 21 aprile al 20 maggio) Carpe diem! Questo è un anno che sfreccia alla velocità della luce. Per cui, alla prima occasione, non soffermarti troppo a rimuginare. Certi treni passano una volta sola, e tu su questo treno targato “2020” ci devi saltare senza indugio! Caro Toro, è il momento di lasciare quella zona di comfort su cui ti sei adagiato per diverso tempo, in nome di una “rivoluzione” che ti aiuterà a svecchiare routine, abitudini e situazioni che non funzionano più. Per arrivare lontano, il più lontano possibile, devi azzardare. Come nel lavoro, che in certi casi ti invita ad un trasferimento in un’altra città, a “viaggiare” più spesso, a cambiare direzione. Verso una nuova azienda, un’attività più indipendente, o un paese “oltre-confine”. Quando? Già da gennaio! E poi ancora in primavera, quella che definirei la stagione delle sorprese e degli imprevisti. Ti prometto che tornerai ad essere comodo, dalla fine dell’anno. Ma prima devi stravolgere i tuoi obiettivi professionali, ridisegnarti un ruolo o accogliere i cambiamenti (di collaborazioni, gruppo o sede) che la vita ti propone. E se, parlando d’amore, la vita ti proponesse di seppellire il passato o una storia in crisi? Ne sei capace? Io credo di sì, la forza c’è. Ancor più se ad accompagnarti in questo viaggio di rinnovamento, incontri un passeggero gentile e premuroso ad indicarti una nuova destinazione. Le stelle dicono a marzo, tu nel frattempo tieniti pronto a sbarazzarti dei tuoi canoni ideali, restrittivi. Lo stesso vale anche per i single, che nei prossimi mesi possono decidere di cambiare look per essere più attractive. Gli eterni fidanzati, sorprendentemente, sono ad un passo dall’altare. Insomma, per tutti: che rivoluzione! Quasi come quella francese. Per questo non posso che consigliarti come meta di viaggio una città come PARIGI. La testa rimane sul collo, ma più riuscirai a girarla in direzioni diverse dal solito, maggiori saranno le occasioni che potrai vedere…e afferrare! Buon anno!

GEMELLI (dal 21 maggio al 21 giugno) Se penso ai tuoi ultimi anni, ho un’immagine romantica di te mentre cerchi di osservare la tua immagine sul finestrino di un treno in corsa. Quante volte ti sarai chiesto: «chi sono? dove voglio andare?». Sono stati anni sospesi nella confusione, alla ricerca di un ruolo da rivestire, di un talento da mettere in campo. Ecco, nel 2020 si cambia focus: tutto ciò che hai interiorizzato, elaborato, tutte le domande che ti sei posto stando “al tuo posto”, ora devono trovare una risposta concreta che vada al di fuori della tua mente. Perché mentre la vita scorre, fuori c’è un paesaggio di occasioni che vanno catturate. Una nuova identità si affaccia sul lavoro, dopo che alcune situazioni si sono interrotte o hanno frenato la tua ascesa. Il tuo approccio più maturo e realista ora ti fa decidere per il tuo bene, talvolta sperimentandoti in nuove professioni o ruoli che col tempo – vedrai – acquisiranno sempre più importanza. Finanziariamente bisogna recuperare terreno, ma il trend è in crescita così che alcuni debiti possono essere onorati. Non escludo che per rimettersi in moto ci sia bisogno di un trasferimento, di cogliere occasioni in altre città o con aziende straniere. In amore è tempo di ritrovare un po’ di leggerezza, dopo che negli ultimi mesi hai chiesto uno scatto di maturità al partner. È arrivato? Bene, da quest’anno si ricomincia a costruire con progetti più ambiziosi. Da aprile a luglio Venere è eccezionalmente nel segno, un desiderio d’amore può essere esaudito. Non solo per le coppie: la primavera è un melting pot di incontri per chi è in cerca di un nuovo amore. A tratti potrebbe essere difficile fare una scelta, ma ora dovresti aver capito con chi contrattare per il tuo cuore. Tutto è rimesso in circolo quest’anno: i cambiamenti, l’entusiasmo, le idee. Perché non farsi un giro a MARSIGLIA? La città-porto della Francia multietnica è pronta ad ispirare colori e tendenze di questa tua nuova “rinascita”. Buon anno!

CANCRO (dal 22 giugno al 22 luglio) C’è chi ha occhi per ammirare il paesaggio che scorre, chi orecchi per ascoltare il passeggero accanto. Nella vita ci si racconta, e tu di storie ne hai ascoltate negli ultimi anni. Qualcuna più bella rispetto ad altre che, invece, ti hanno lasciato il segno. Adesso però qualcosa sta cambiando, e sei tu a volerti raccontare. Meno sugli altri e più su te stesso: caro Cancro, è il momento di alzare la testa, dire la tua, e far brillare le tue aspirazioni. La prima parte dell’anno è decisamente più complicata, qualcuno sta portando avanti una battaglia professionale, perché ha voglia di essere riconosciuto per le sue qualità. Per alcuni è tempo di affrontare un discorso con un datore di lavoro: c’è aria di vaghezza su un contratto, un inquadramento, una conferma, ma tu di stare in attesa e in balia degli eventi non hai più voglia. Finalmente sai quanto vali, e se non ottieni potresti persino considerare di chiudere, cambiare rotta o dare battaglia con una causa legale. Nuove occasioni da maggio, da qui la situazione è in ripresa. Che storia vuoi raccontare, invece, in amore? Giove e Saturno chiedono “definizione” nei rapporti, alcune (nuove) relazioni vengono passate al setaccio perché la tua disponibilità non è più come quella di un tempo. Potresti chiedere al partner maggiore presenza, costanza, ma anche empatia nell’accogliere le tue richieste. Chi non ascolta, è tagliato fuori. Anche qui la metà della primavera è un importante punto di svolta, ma chi si ama può decisamente aspirare all’altare. Per i single, gli incontri più interessanti arrivano in estate, con un mese di agosto davvero rovente. Tutto ciò che inizia quest’anno, ha il potenziale giusto per durare nel tempo. Come un’epica storia romantica che si tramanda nei secoli. “Romeo e Giulietta”, simbolo indiscusso dell’Amore, ti ricorda qualcosa? Con un finale diverso, naturalmente, che puoi riscrivere tu, assieme al partner, affacciandoti al balcone di Giulietta. Ovviamente a VERONA, la meta che ti consiglio per il tuo 2020. Lì, le promesse sono eterne. Facciamo un (ultimo) tentativo? Buon Anno!

LEONE (dal 23 luglio al 23 agosto) Il tempo è denaro, caro Leone. Ancor più in un anno in cui diventi manager di te stesso e devi riorganizzare alcuni aspetti della tua vita. Tante le cose da fare! Come in uno scambio ferroviario, occorre sapere esattamente a che “ora” passano le occasioni. Per questo, ci sono io: “l’oroscopo è un valido orologio che indica il giusto tempo delle cose”. E allora allacciamo le cinture e partiamo, la tua ambizione nel lavoro non attende. Già a inizio anno si respira un’aria di rinnovamento, ci sono posizioni di ruolo o contrattuali a cui aspiri, che non sempre sono facili da raggiungere. Vuoi di più, anche se qualcuno deve fare i conti con un ambiente molto competitivo: i posti sono limitati! Ma il vero punto di svolta arriva ad aprile, tra nuovi affari, conferme e cambi di scenario per chi non ottiene ciò che desidera. Alcuni progetti hanno bisogno di finanziamenti esterni: semaforo verde a mutui e prestiti. Anche per l’acquisto di una casa: nei mesi scorsi, in famiglia o nella coppia ci sono state “resistenze” che ora vanno discusse e superate. Sale l’aspettativa nelle relazioni d’amore, specie per quelle che ancora non hanno trovato una collocazione “ufficiale”. Per qualcuno si parla di matrimonio o convivenza, ma a tal proposito che ne pensa il partner? Chi risponde “no”, mette in crisi il rapporto perché tu – ora più che mai – vuoi costruire qualcosa di solido. Primavera ed estate di incontri per i cuori solitari: non bisogna essere troppo sbrigativi a “friendzonare” una nuova conoscenza, perché potrebbe rivelare nel tempo un lato più tenero. A settembre (bel periodo per amare!) saprai esattamente con chi vuoi stare. Come vedi, è un 2020 impegnativo ma anche molto costruttivo se – al netto dell’ansia – riesci a mettere i tasselli nel posto giusto. La vita è un business, come la classe che puoi scegliere per raggiungere MILANO, la meta che ti consiglio per i tuoi viaggi. Una città in continua evoluzione che cresce “in altezza”, come il grattacielo di certezze che stai per costruire nel tuo 2020. Buon anno!

VERGINE (dal 24 agosto al 22 settembre) “Bisogna avere un caos dentro di sé per partorire una stella danzante” è una delle più belle frasi che il filosofo Friedrich Nietzsche ha lasciato a noi posteri. Potrebbe diventare il tuo motto per il 2020? Io credo di sì, cara Vergine. I più bei viaggi di vita sono sempre in luoghi sconosciuti, nuovi, inaspettati. E allora lasciati spettinare dalle novità che questo nuovo anno è in grado di offrirti. Un anno che premia la “creatività” e l’audacia di chi vuole mettersi in gioco professionalmente, e che indubbiamente favorisce chi delle idee ne fa il suo mestiere. La destinazione è la stessa per tutti: “stare bene”. Rispetto al 2019, il lavoro prende una piega più stabile e remunerativa già a partire da gennaio, un mese che offre diverse novità per rimettersi in pista. Non posso escludere che alcune risposte possano arrivare “a sorpresa” e portare su strade o in settori diversi da quelle calcati finora. Anche in diverse città: aprile è il mese ideale per un eventuale trasferimento. Metti in conto alcune piccole revisioni e difficoltà a metà primavera, anche per quanto riguarda i sentimenti. Ma è l’unico accento “stonato” di un anno che vede l’amore in prima linea: dove c’è creatività, c’è anche desiderio di avere un (altro) figlio. Perché no, anche in età avanzata. Via libera ai progetti delle coppie che si amano, si può pensare ad un matrimonio in autunno. Dopo una separazione, è tempo di allontanare un ex o una vecchia passione e guardare avanti! Sentimentalmente bisogna “depurarsi”, o è difficile trovare qualcuno… coraggio! Anche i single più single devono lasciarsi andare e non pensare sempre al lavoro: questo è l’anno del “vero amore”. In questo 2020, metti da parte il tuo innato ordine per le cose, le tue censure, e sii più aperto al mondo. E solare. Come la gente di NAPOLI, la città che ti suggerisco come meta di viaggio per il nuovo anno. In mezzo ai suoi mille sapori, ti renderai conto che quella genialità creativa fa parte anche del tuo DNA. Basta assaggiare una Margherita, e sei nel mood. Buon Anno!

BILANCIA (dal 23 settembre al 22 ottobre) Giù la maschera, cara Bilancia! Per tornare sul proscenio della tua vita, non c’è bisogno di indossare abiti di scena o fronzoli che non senti più tuoi. C’è un biglietto di prima classe che ti aspetta. Direzione: la tua felicità! Il 2020 è un anno catartico, di verità. Che ti avvicina a ciò che sei, a ciò che realmente desideri. E che, per certi versi, va a chiudere un percorso di emancipazione (economica, affettiva, professionale, ma soprattutto psicologica) su cui stai lavorando da diverso tempo. Dì pure “addio” a vincoli e restrizioni, ora puoi viaggiare da sola. A partire dal lavoro, dove (ri)conquisti un ruolo centrale anche grazie a decisioni importanti. Il punto di vista degli altri ti interessa nella misura in cui anche la tua voce viene ascoltata: è il momento di riportare in equilibrio il rapporto con un socio o un collaboratore, o si imbocca un binario più autonomo. Nascono nuove attività e società. A senso unico anche i lavoratori dipendenti: chi non è soddisfatto, è pronto a ripartire da un concorso, dall’invio di un curriculum, da una fase “sperimentale” pur di ritrovare il proprio spazio. Novità già da fine gennaio. E l’amore? La Bilancia che vive “sbilanciata”, in funzione del partner o della famiglia, è un lontano ricordo. Stai puntando sulla tua crescita personale, e questo chi ti è accanto lo deve avere ben chiaro. Difficile che le storie più fragili resistano a questo cielo, ora si vuole recuperare il tempo perduto. Anche con un nuovo amore o, perché no, “ufficializzando” un amante. Per chiunque voglia tornare ad amare, single inclusi, l’importante è avere garanzie di stabilità e sapere che l’altro c’è. Romantiche vibrazioni in primavera. Il tema della “casa” è trend topic, tra chi cerca una nuova sistemazione o ristruttura per rendere la vita più accogliente. Quando una luce come la tua si espande, ha bisogno del giusto “lido”: un tappeto rosso ti attende a VENEZIA, la meta ideale per il tuo 2020. Per sentirti di nuovo protagonista, e ritrovare la bellezza nei tuoi occhi. Buon anno!

SCORPIONE (dal 23 ottobre al 22 novembre) Errare è umano, perdonare è divino. E tu hai tutta l’intenzione di elevare il tuo spirito. Caro Scorpione, è arrivato il momento di lasciarti alle spalle “da dove vieni”. I dolori, le arrabbiature, i nemici e gli eventi che negli ultimi anni ti hanno ancorato a terra. Non tutti i mali – però – vengono per nuocere: per quanto faticosi e difficili da mandare giù, ti stanno dando la spinta per partire alla volta di un nuovo viaggio. Alla conquista della tua rinnovata serenità. A partire dal lavoro, dove certe revisioni nell’ambito delle collaborazioni sono inevitabili: se non l’hai già fatto, taglia con chi non può apportare linfa e motivazione ai tuoi affari. Alcuni cambiamenti quest’anno saranno fortunati, specie se ci si vuole dedicare ad attività o settori del tutto nuovi. Dalla fine di febbraio puoi portare a regime un recente investimento o dar vita ad una scelta di lavoro “innovativa”, che per qualcuno può tradursi anche con un trasferimento in un’altra città. Chi persevera in una posizione o un rapporto poco soddisfacenti, ad aprile lancia un aut aut definitivo. La seconda metà dell’anno è decisamente migliore, di ricostruzione. Anche per quelle coppie che in amore hanno subito un contraccolpo la scorsa estate. Bisogna solo capire come vanno le cose tra marzo e aprile. Nel frattempo i single, fatto tesoro del mio consiglio iniziale, possono dedicarsi ad un nuovo amore già a gennaio. E poi ancora ad agosto. La peculiarità di quest’anno è che quando Venere è a favore, Mercurio è “dispettoso”. Questo è un monito a innamorarsi della persona giusta, e soprattutto a non complicarsi la vita con persone impegnate o impegnative. Possibili traslochi e figli in arrivo per le coppie che si amano. Insomma, questo è un anno catartico che ti insegnerà a trasformare in “luce” tutto ciò al momento appare oscuro. Quale migliore occasione, allora, se non quella di visitare la Città delle Luci? Nel 2020 la tua meta è LIONE: gli edifici storici, i mercatini, le strade… tutto è un tripudio di colori. Prendi fiato e immergiti: questo è il tuo battesimo ad una nuova vita. Buon Anno!

SAGITTARIO (dal 23 novembre al 21 dicembre) Se c’è una cosa a cui tengo quando viaggio, è il mio posto. E guai a chi mi chiede di sostituirlo! Spesso è frutto di una mia scelta, ma talvolta è il destino a riservarmi il finestrino o il corridoio. O la versione “party” del posto a quattro. E così, caro Sagittario, quest’anno tocca a te riprendere il tuo posto! Specie se nei mesi scorsi qualcosa o qualcuno ha cercato di sottrartelo. Il 2020 si prospetta come un anno di rivincita, in cui potrai toglierti qualche sassolino in più dalla scarpa. A partire dal lavoro, dove l’obiettivo sarà quello di consolidare alcune “novità” dell’ultimo anno, o riacquisire una posizione centrale all’interno della propria struttura. I soldi diventano l’ago della bilancia di certe scelte professionali, perché ora più che mai è importante ricostruirsi su un terreno più solido. Le tue aspirazioni e i tuoi ideali non sono messi in dubbio, sia chiaro. Ma quest’anno è meglio fare i conti con la realtà (e farsi due conti in tasca) ed aspirare ad obiettivi concreti di stabilità economica. Ci vuole spirito di adattamento su certe dinamiche del lavoro, ma se resisti ad aprile sarai lautamente ricompensato. Per molti il 2019 ha già rappresentato il trampolino di lancio di un nuovo amore o di un progetto che ha dato una cornice più definita alla relazione. Quest’anno, tuttavia, si prosegue sulla scia del consolidamento: da fidanzamento a convivenza? E se una casa condivisa è già arrivata: da convivenza a un matrimonio? o un figlio? Se ne parlerà a primavera, stagione in cui anche i single promettono di mettere in regola il cuore… vedremo! Nel frattempo vi consiglio di non impegnarvi con gente con l’anello al dito. Dall’estate il termometro sale, così come la passione per le giovani coppie che nasceranno sotto il solleone. Se il Sole ha il colore dell’oro, tu quest’anno vuoi essere abbagliato: le finanze prima di tutto, per i progetti personali e di coppia. Chissà che un giro a ZURIGO, la città della finanza e delle opportunità, non sia il tuo quadrifoglio fortunato per il 2020. Buon anno!

CAPRICORNO (dal 22 dicembre al 20 gennaio) Pensi che il binario 9 ¾ sia un’opera di fantasia della Rowling? Ti sbagli! Come Harry Potter, anche tu quest’anno sei l’unico mago dello Zodiaco in grado di vedere l’ingresso di una nuova vita. Il tuo viaggio inizia da qui, dal coraggio di varcare la soglia di un muro che fino ad oggi ti ha ostacolato, ed entrare in un anno a mio avviso “catartico”, sotto ogni punto di vista. Professionalmente parlando, la magia sta nel riprenderti quel posto che gli eventi di vita o un tuo specifico referente hanno cercato di toglierti. Alcuni sono stati letteralmente messi in “panchina”, anche a causa di situazioni aziendali poco fortunate. Ma già da gennaio (e poi ancora a maggio) finalmente ritrovi un ruolo da protagonista con valide occasioni che rilanciano i tuoi affari. Non escludo che qualcuno debba guardare “oltre” quel muro, e rimettersi in gioco ripartendo da diversi ambiti, realtà professionali o, perché no, tornando a studiare per darsi una nuova opportunità. La voglia di essere “indipendenti” potrebbe spingere i più audaci a mettersi in proprio, a fare impresa. Anche l’amore deve abbattere un muro, quello della diffidenza. E direi che – seppur con qualche forzatura – ci riuscirai benissimo. Quest’anno la primavera arriva in anticipo e così, per caso, a marzo ci si innamora. E se l’altro fa resistenza, altro che ritirata: sei disposto a fare carte false… o a lanciare qualche incantesimo dei tuoi. Molti vogliono specchiarsi e vedersi diversi. Con un nuovo look, o con un’immagine più autorevole: “moglie/marito” o “madre/padre” potrebbero andar bene? Diversi infatti sono i progetti che le coppie possono realizzare. Come ti sarai già reso conto, qualcosa sta cambiando… dentro e fuori di te. Non tutti capiranno cosa sta accadendo. L’importante però è che tu ti riconosca. Che ti senta unico, e speciale. Proprio come Harry. Forse Hogwarts è un po’ complicata da raggiungere, ma vorrei che anche tu quest’anno vivessi le atmosfere di una città altrettanto magica come TORINO, la meta che ti dedico per il tuo 2020. È il modo migliore per smettere di sognare… e iniziare a crederci! Buon Anno!

ACQUARIO (dal 21 gennaio al 19 febbraio) Non bisogna essere ingegneri informatici per “riprogrammarsi”. E neanche avere un paio di occhiali da primo della classe: la mappa dei tuoi orizzonti di vita ce l’hai chiara, caro Acquario. Soprattutto perché hai capito cosa è “sì” e cosa è “no”, quali mete raggiungere e quali evitare. Serve solo un pizzico di intraprendenza in più, la verve tipica dell’esploratore e una matita per tracciare la rotta. Il resto vien da sé. Sul lavoro è arrivato il momento di liberarsi di una veste che nel tempo è diventata “stretta”. Stretta dalle aspettative degli altri, ma anche dal senso di colpa che ti spinge a proseguire un certo cammino a dispetto della tua voglia di cambiamento. Stretta da ritmi serrati o da posizioni che non si evolvono da molto tempo. Alcune buone occasioni professionali arrivano già tra gennaio e febbraio, ma il tuo vero turning point è nella seconda metà della primavera, quando avrai modo di tagliare certi rapporti o di modificarli/migliorarli secondo le tue esigenze. Da lì in poi sarà uno scorrere positivo di eventi che ti porteranno verso la tua rinascita professionale. Anche in amore i single possono ripartire da un nuovo incontro già da febbraio… e poi da aprile a luglio Venere sarà sempre a favore! Quest’anno, poi, sei persino disposto a rinunciare ad un pezzettino della tua proverbiale indipendenza per vivere fino in fondo un nuovo amore. Se ci sono ex nei paraggi o vivi un rapporto che non evolve da molto tempo, definisci! È tempo di “riprogrammare” anche il cuore, con obiettivi che rilancino la relazione. O tanto vale darsi una pacca sulla spalla e dirsi: l’amore è un’altra cosa. A casa, invece, si cambia. Tra ristrutturazioni, compravendite e “rivoluzioni” familiari. Insomma, questo è un 2020 di riscoperta! Come quando si esce di casa e si fa una prima esperienza fuori sede: BOLOGNA, ad esempio, è la città perfetta (e la meta che ti suggerisco) per sentirti di nuovo giovane, uno studente a cui nessuna esperienza è preclusa. E che sa, in fondo, che in questa vita tutto è possibile. Anche tirare avanti fino a notte fonda. Buon Anno!

PESCI (dal 20 febbraio al 20 marzo) Poeta sì, ma dalla metrica perfetta. Perché negli ultimi anni, caro Pesci, hai imparato ad essere un po’ meno idealista e più pratico rispetto ai tuoi affari di vita. Se perdere il treno ti rendeva un po’ naif, ora al massimo arrivi con le porte in chiusura. Ma poi entri… e arrivi alla meta. E che meta! Hai mai provato a indossare una corona? Bene, perché il 2020 ti darà l’occasione di vestire abiti regali, con romanticismo, ma soprattutto con una grande responsabilità: quella di imparare a comandare. A partire dal lavoro, che vede una crescita sia in termini di ruolo che contrattuali. I più ambiziosi possono puntare a posizioni di rilievo o entrare a far parte di gruppi di lavoro più articolati. Non è un anno per “giocare” da soli, meglio cooperare, avvalersi di validi alleati o comunque cercare l’aiuto in altri. In fondo, “l’unione fa la forza” è sempre un buon motto! Per avviare un’iniziativa o un nuovo programma di lavoro, bene il mese di febbraio. Proposte e occasioni inaspettate a fine aprile. Anche l’amore diventa concreto e responsabile. Con un bacio si costruiscono imperi: per le coppie questo è l’anno ideale per radicarsi con una convivenza, un matrimonio. O per allargare la famiglia con un bebè. Anche i single festeggiano un periodo appassionato: Cupido non va in ferie ad agosto, il mese più effervescente per il cuore. Qualcuno si chiederà: e prima, niente? Ho una buona notizia: febbraio porta una novità. Ma anche una “meno buona”: da aprile a luglio c’è chi potrebbe avere qualche ripensamento o complicazione in una nuova relazione. Ai posteri l’ardua sentenza, ma tra corone e ragionamenti, è sempre il cuore a guidarti. In fondo, solo i grandi sovrani sanno fare delle grandi scelte. E tu, quest’anno, devi imparare ad usare il tuo scettro. Chissà che in tema di regalità non possa esserti di ispirazione una città come VIENNA, la meta che ti consiglio per il nuovo anno. Una città elegante, maestosa, dove c’è spazio però anche per la poesia del sogno. Proprio come il tuo 2020! Buon anno!

Eolie, è isolamento e a Milazzo esplode la protesta degli isolani che occupano il portellone della nave. I commenti.

Lipari – Alle Eolie dal pomeriggio è nuovamente isolamento. Fermi aliscafi e traghetti.

A Milazzo è esplosa la protesta di un centinaio di isolani che hanno occupato il portellone della nave. Alcuni provenienti anche dal nord Italia. Sul posto sono giunti i carabinieri per calmare gli animi. Per gli eoliani però le condizioni del mare, per il vento moderato da nord, non sono tali da interrompere i collegamenti.

I COMMENTI

di Gianni Iacolino

Oggi non ce l’ho fatta più !
Da anni mi ero imposto di non scrivere più alcuna nota sui disservizi marittimi .
Per due ordini di motivi: primo, onde evitare che si faccia di tutte le erbe un fascio, scatenando ingiuste proteste nei confronti dei tanti comandanti ed equipaggi coscienziosi e generosi e ,secondo motivo, perché non si ottiene mai nessun risultato, costretti a sorbirci sempre le solite ingiustificabili risposte, buone solo per babbei ed allocchi sprovveduti.
Oggi pomeriggio la tratta Milazzo-Lipari con relativo pernottamento della nave era praticabile e la soppressione della corsa non era giustificabile con le condizioni meteomarine . Dire che le decisioni del comandante siano insindacabili lo ritengo una bufala.
Ci sono istituzioni , e sono tante ,che potrebbero intervenire per fare chiarezza, una volta per tutte.

di Salvatore Rijtano

Sto scrivendo anche io purtroppo da Milazzo e potrei quindi non essere obiettivo, tanta è stata la rabbia nel vedersi negare il rientro a casa dopo 7 ore di viaggio, tanta è stata la rabbia nel sentire tutti, ma proprio tutti i passeggeri della stessa Sibilla proveniente da Lipari dichiarare che il viaggio era stato tranquillo e senza alcun problema legato a condizioni meteo avverse. Il comandante con tanto di bollettino meteo in mano si è rifiutato di effettuare la corsa ed al gruppo in protesta che obiettava sulle non vere condizioni avverse, opponeva un semplice noi stiamo lavorando da stamattina alle sei come a dire ora siamo stanchi. Sicuramente la stanchezza di un equipaggio è motivo valido per non effettuare un servizio specie quando si ha la responsabilità di oltre 100 persone da riportare a casa, penso comunque che a ciò dovesse provvedere la società. A noi poveri utenti non è rimasto altro che cercare un alloggio per la notte nella speranza che domattina, un equipaggio abbastanza riposato decida che le condizioni meteo indipendentemente dalle previsioni consentano di salpare per le eolie.

Orizzonti 2020: il meeting aziendale di C&T tra ambiente e futuro

Cala il sipario sulla terza edizione del meeting aziendale del Gruppo Caronte & Tourist, un grande evento che è ormai diventato una tradizione in pieno spirito natalizio per C&T oltre che un’occasione di incontro per gli oltre milleduecento dipendenti, più della metà dei quali – quelli liberi dal servizio – provenienti da tutta la Sicilia si sono riuniti ieri a bordo della N/T Elio.

Il convegno di apertura è stato un momento di bilanci ma anche di buoni propositi, proprio come una grande famiglia fa alla fine di ogni anno. Orizzonti 2020: è questo il titolo scelto per quest’anno, una denominazione che raccoglie in sé mete conquistate e obiettivi da raggiungere. Ma ad unire gli orizzonti passati e quelli futuri vi è una costante: l’ecosostenibilità.

Ed è stato proprio il rispetto per l’ambiente a ispirare la serata che, in ogni minimo dettaglio, ha ricordato quanto un tema così caldo oggi sia un valore già consolidato per l’azienda da molti anni.
“La questione ambientale non sarà mai risolta per noi ma sarà un orizzonte a cui guardare, un traguardo da spingere sempre più avanti, obiettivo dopo obiettivo”. Tiziano Minuti, responsabile del personale e della comunicazione di C&T, ha introdotto così il convegno di apertura del meeting.

Ad accogliere l’evento non poteva che essere la Elio, esempio di sostenibilità ambientale per tutto il Mediterraneo e grande orgoglio per l’azienda. Proprio come lo scorso anno, la pancia della nave ammiraglia ha cambiato funzione, divenendo una location suggestiva e vestendosi, per l’occasione, di “green”. L’allestimento, infatti, ha ricordato nei colori e nei materiali la natura, così come il menù offerto agli ospiti ha evocato gli odori e i sapori della terra e del mare. Tutto in piena ottica “plastic free”: dalla posateria agli allestimenti, ogni elemento di contorno è stato realizzato in materiale riciclabile o biodegradabile.
Un vero e proprio mantra per la serata, a voler valorizzare una delle mission dell’azienda che, come ha spiegato l’amministratore delegato Lorenzo Matacena, rientra a pieno nel nuovo paradigma qualitativo che la prospettiva del nuovo millennio richiede e di cui il rispetto dell’ambiente è la prima declinazione per importanza.

“L’ambiente è il futuro, e questo deve diventare un ritornello per tutti noi” ha affermato l’amministratore delegato e presidente di Caronte & Tourist Isole Minori Vincenzo Franza durante il suo intervento, spiegando come investire in logica green porterà l’azienda ad assumere un enorme vantaggio competitivo nel lungo periodo.
A fare il punto della situazione aziendale in termini di bilanci è stato, invece, l’amministratore delegato Calogero Famiani, il quale ha sottolineato i traguardi raggiunti anno dopo anno, evidenziando quanto l’occasione del meeting sia un modo di celebrare insieme i grandi obiettivi raggiunti in un clima familiare e sereno.

Toccanti, infine, le parole del Presidente del Gruppo Caronte & Tourist Antonino Repaci, il quale ha assunto – come da lui stesso metaforicamente detto – le vesti di capitano di una grande nave che viaggia da oltre sessant’anni verso un orizzonte d’impegno. “Sento il dovere di ringraziarvi per il vostro impegno e per i vostri sacrifici. La nostra è una grande famiglia ed è un grande motivo di orgoglio poiché questa ci consente di vivere e lavorare nel luogo e nel mare che ci ha visto nascere e crescere.” Durante il suo intervento, inoltre, il Presidente ha ricordato Ubaldo Smeriglio, giornalista e dipendente C&T, esprimendo il cordoglio dell’azienda per la sua recente scomparsa.

Sesta Giornata della Trasparenza: i convegni all’auditorium dell’A.O. Papardo

L’Azienda Ospedaliera Papardo promuove giorno 18 dicembre una giornata dedicata alla trasparenza con una serie di convegni a tema. Si parte con i saluti istituzionali del Dott. Mario Paino, Direttore Generale dell’A.O. Papardo alle 9.30 presso l’Auditorium sito al quarto piano.

La prof.ssa Lo Verso dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Antonello” curerà a seguire la rassegna sui video “trasparenza un bene per tutti” con le classi della V A “Grafica e Comunicazione”.
Il Direttore degli Affari Generali, dott. Carmelo Alma, relazionerà sulla trasparenza e sull’accesso civico per la legalità.

Il Liceo Scientifico Statale “Archimede” per tramite del prof. M.R. Martino e R. Calapso insieme ai ragazzi della IV E e della IV D, si occuperanno degli aspetti legati all’informazione efficace. Seguirà alle 11.15 il seminario del Dott. Angelo Mafali, responsabile Sistema Informatico Aziendale all’A.O. Papardo, su “come i sistemi informativi favoriscono la trasparenza”.

“Di te so stare senza …nessuna conseguenza” è il titolo della proiezione video e riflessioni sulla violenza di genere a cura della dirigente scolastica del Liceo Classico Maurolico, la prof.ssa G. De Francesco e il tutor, la prof.ssa M.C. Sorace. Chiude dalle 12 in poi la Dott.ssa Alessandra Piccolo, Responsabile Protezione dei Dati dell’A.O. Papardo che relazionerà sulla trasparenza e sulla protezione dei dati con annesso dibattito con gli studenti. Tra le scuole presenti all’iniziativa l’Istituto di Istruzione Superiore Antonello, il Liceo Scientifico “Archimede”, l’Istituto di Istruzione Superiore Liceo Classico “Francesco Maurolico”.

“La trasparenza è il miglior modo per misurare il grado di prossimità col paziente – dichiara il Direttore Generale dell’A.O. Papardo Mario Paino – iniziative come queste servono a comunicare alle scuole ma anche ai cittadini, il livello di progresso ottenuto in ambito tecnologico e gestionale con i profili e i protocolli sulla trasparenza e sulle modalità di accesso alle informazioni.

Tutti hanno pari diritto di accesso alle informazioni ecco perché queste giornate motivano il dibattito sulla corretta conoscenza delle modalità di interazione con la pubblica amministrazione, anche e soprattutto in ambito ospedaliero.”

Lipari, la Rievocazione Storica “I Turchi alla Marina” dal 27 al 29 Dicembre a cura dei Cantori Popolari

Si svolgerà giovedì 19 dicembre 2019 alle 10:30 presso la Sala Boris Giuliano di Palazzo dei Leoni, la conferenza stampa del Comune di Lipari per la presentazione della Rievocazione Storica “I Turchi alla Marina” che si svolgerà a Lipari dal 27 al 29 Dicembre 2019.

Interverranno all’incontro: il Sindaco di Lipari, Marco Giorgianni con il Sindaco della Città Metropolitana di Messina, Cateno De Luca, l’Assessore alla Cultura Comune di Lipari, Tiziana De Luca, il Presidente dell’Associazione “Cantori Popolari delle Isole Eolie” e Assessore della Giunta Nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, Joe Bianchi, il Direttore artistico Nino Alessandro e lo storico eoliano Pino La Greca.

Tre giorni di manifestazioni che pongono il focus su un fatto effettivamente accaduto in tempi dimenticati la cui rievocazione scaturisce dal convincimento, suffragato da inoppugnabili fonti storiche, che le Eolie – e Lipari in particolare – sono state luoghi di approdo, rifugio e conquista tra mito e realtà davvero sin dalla notte dei tempi.

In una cornice più che consona, qual è la cittadella fortificata di Lipari, verranno rievocate le vicende che videro protagonista, nel 1544, il pirata Ariadeno Barbarossa al comando di una potente armata alla quale si oppose, con coraggio e determinazione, la popolazione liparese. In conferenza stampa verranno illustrate tutte le interessanti iniziative previste per la rievocazione de “I Turchi alla Marina”.